Venerdì, 30 Luglio 2021
Politica

Caso Forum, continua la battaglia a suon di comunicati stampa. Dopo Fabrizi e Verrelli ora tocca a Pizzutelli

Il consigliere di Frosinone in Comune interpella il sindaco: "Non ritiene che i contenuti dei documenti possano essere considerati intimidatori?"

Stefano Pizzutelli

Continua il botta e risposta tra consiglieri comunali sulla questione Forum. Una battaglia infuocata che non si sta combattendo nell'arena di piazza VI dicembre bensì a colpi di comunicati stampa. Dopo le affermazioni del consigliere Gianpiero Fabrizi, cui sono seguite le dichiarazioni del collega Sergio Verrelli, capogruppo della Lista per Frosinone, a prendere la parola, in forma scritta, è l'esponente di Frosinone in Comune, Stefano Pizzutelli e lo fa con una richiesta ben precisa rivolta al sindaco Ottaviani.

L'interrogazione

Un'interrogazione a risposta scritta, così come previsto dall'art. 40, comma 2 Regolamento Consiglio Comunale rivolta al primo cittadino per sapere se, così si legge nella nota a firma di Pizzutelli:

" Lei è a conoscenza:

a) del comunicato stampa del 13/7/2018 a firma del consigliere Fabrizi, consigliere della lista che porta il suo nome, inerente la questione Forum che sarebbe stata sollevata dal Tar di Latina con trasmissione degli atti alla Corte dei Conti

Nel comunicato al quale si fa riferimento, il capogruppo della Lista Ottaviani affermava di aver chiesto agli uffici "di verificare chi fossero i revisori, a iniziare dal presidente del collegio, nel 2008 e nel 2009, per agevolare l’attività della Corte dei Conti che potrà indagare a 360 gradi"

b) della nota del consigliere Verrelli, consigliere di maggioranza, relativa alla medesima questione, redatta sotto forma di comunicato stampa, trasmesso ai giornali e ai media nel pomeriggio del 14/7/2018 dall’addetto stampa del sindaco, dipendente comunale

Qui Verrelli invitava il sindaco "ad integrare quella che è la trasmissione degli atti alla Corte dei Conti da parte del Tar di Latina, anche con la trasmissione della composizione del collegio dei revisori dei conti dell’epoca, il cui presidente era l’attuale consigliere Stefano Pizzutelli, affinché si verifichi e si accerti ogni eventuale ipotesi di responsabilità da parte di coloro che avevano il dovere di controllare la legittimità dei conti e delle attività amministrative in grado di produrre danni o benefici per le casse comunali".

Conclude Pizzutelli "al fine di sapere se non ritenga che il contenuto di detti documenti possa essere considerato intimidatorio nei confronti del consigliere interrogante, il quale, ciononostante, continuerà a svolgere le sue funzione di consigliere di opposizione nell’intento di segnalare, come suo dovere, gli eventuali atti del Comune non conformi alla legge. Si attende urgente risposta scritta".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Forum, continua la battaglia a suon di comunicati stampa. Dopo Fabrizi e Verrelli ora tocca a Pizzutelli

FrosinoneToday è in caricamento