Fuga di giovani, Frosinone tra i 50 comuni italiani con la percentuale più alta

Il consigliere Daniele Riggi scende in campo al fianco della Rete degli studenti medi e aderisce alla campagna "Zero Euro" per chiedere più risorse per le politiche giovanili

I giovani scappano da Frosinone. Fuggono via da una città che non ha molto da offrire loro in termini di servizi e di opportunità. A confermarlo sono i dati elaborati dall'Istat, pubblicati su L'Espresso e qui riportati dal consigliere comunale Daniele Riggi: "La nostra città, - commenta - è fra i 50 Comuni italiani che ha perso più giovani di età compresa fra i 18 e i 30 anni dal 2008 a oggi; solo 24 Comuni italiani hanno numeri peggiori in termini percentuali, in testa alla classifica c’è il Comune sardo di Monserrato. Dal 2008 a oggi la città ha perso l’11,59% della fascia di popolazione giovane: i maggiorenni under 30 in città sono 871 in meno rispetto al 2008. Frosinone, tra l’altro, è l’unico comune ciociaro e della Regione Lazio fra i 50 che hanno perso, in percentuale, più cittadini nella fascia 18-30 anni". 

L'indifferenza delle istituzioni

Numeri che spaventano e che chiedono un intervento immediato. "Come si può rimanere indifferenti o passivi? Eppure le istituzioni latitano sul tema, interessandosi molto poco ai problemi che i giovani riscontrano nell’ambito del welfare studentesco, dei servizi, in particolare la mobilità, delle opportunità culturali e sociali che offrono la città e il territorio".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'iniziativa

"Ho deciso di aderire alla campagna “Zero Euro” promossa dalla Rete degli Studenti Medi di Frosinone - continua Riggi - perché condivido le preoccupazioni degli studenti in merito al tema delle risorse, pressoché nulle, investite dal Comune di Frosinone sulle politiche giovanili. Da parte mia c’è la massima disponibilità a rappresentare le istanze dei giovani studenti presso l’Amministrazione e l’assessorato alle politiche giovanili. Proprio nei giorni scorsi ho ripreso i contatti con l’assessore Cinzia Fabrizi per valutare l’opportunità di istituire un forum di discussione dedicato ai giovani del capoluogo, dato che per il momento non ci sono i fondi per l’istituzione del Consiglio dei Giovani. Mi auguro che nei prossimi anni l’Amministrazione torni a stanziare qualche fondo in più sulle politiche giovanili dato che nello scorso bilancio alla voce giovani abbiamo trovato scritto uno zero tondo tondo; in una città che ha il tasso di esodo giovanile tra i più alti d’Italia le politiche giovanili diventano, necessariamente, un problema “straordinario”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento