menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Pizzutelli (Pd): ‘Frosinone città cardioprotetta? Progetto al palo’

Il consigliere di opposizione, con un’apposita interrogazione, chiederà che fine abbiano fatto le panchine dotate di defibrillatori, previste oltre tre anni fa dall’amministrazione Ottaviani

Il capogruppo consiliare del Pd Angelo Pizzutelli, che nelle scorse ore ha criticato il sindaco Nicola Ottaviani per il caso Azzolina, ha voltato pagina e sta per protocollare un’interrogazione per chiedere le motivazioni per le quali Frosinone non sia ancora diventata una città cardioprotetta. “Un progetto al palo”, sbotta il consigliere di opposizione, riferendosi a quanto lanciato nel giugno 2017 dall’amministrazione Ottaviani. “Si era in piena campagna elettorale”, precisa poi lo stesso Pizzutelli.  

Oltre tre anni fa, infatti, vennero annunciate l’adesione all’iniziativa dell’associazione “Life Support Center” e, contestualmente, “l’installazione di panchine di decoro urbano, nelle principali piazze della città, di tecnologia polivalente, dotate di defibrillatori automatici ad accesso pubblico”. In base al primo step, per l’appunto, la dotazione di 5 pachine fornite dalla Face Adv in grado di attivare la chiamate diretta al 118 al momento dell’estrazione dell’apparecchio salvavita.  

“Tale progetto, sulla carta, prevedeva la diffusione di defibrillatori sul territorio comunale e la formazione di volontari in grado di utilizzarli - ricorda lo stesso Pizzutelli - Non avendo avuto effettiva e pubblicizzata contezza di tali realizzazioni, con mie scuse in caso contrario, chiedo intanto le motivazioni per le quali, dopo 3 anni, non si sia proceduto alla realizzazione del progetto”. 

Il capogruppo del Partito democratico, infine, ritiene che “sia opportuno sollecitare un protocollo d'intesa con associazioni come la Croce Rossa Italiana e redigere un bando aperto ad amici sponsor che potrebbero donare i defibrillatori stessi da allocare in strategiche aree della nostra Città, come avvenuto altrove da tempo e con successo”. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lazio in zona gialla? I numeri dicono di sì, ma...

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Incontro con Simone Frignani, il costruttore di cammini!

  • Attualità

    Le 'ciocie' tra storia e curiosità

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento