Politica

Frosinone, Danilo Magliocchetti: ampliamento e miglioramento qualitativo e quantitativo dell’offerta sanitaria allo Spaziani

Un passaggio importante, si spera finalmente definitivo, per il legittimo, quanto necessario, riconoscimento a DEA di II livello per l’Ospedale del Capoluogo

Con la determinazione nr. 22400 del 18/06/2021, della Direzione Regionale: Salute e Integrazione Sociosanitaria – Area: Rete Ospedaliera e Specialistica – avente ad oggetto: Adozione del Documento Tecnico recante: “Programmazione della rete ospedaliera 2021-2023 in conformità agli standard previsti nel DM 70/2015”, sono previsti importanti e fondamentali interventi per l’ampliamento e miglioramento quali/quantitativo dell’offerta sanitaria presso l’ospedale Spaziani di Frosinone.

Danilo Magliocchetti, consigliere comunale di Frosinone e delegato per il Lazio al Consiglio Nazionale ANCI conferma "Il documento da' seguito a quanto previsto dal Piano di riorganizzazione, riqualificazione e sviluppo del Servizio Sanitario Regionale 2019-2021. È in quest’ottica che si inserisce l’integrazione tra rete ospedaliera e rete territoriale, in una logica della presa in carico dell’utente nelle diverse dimensioni assistenziali. Dalla lettura delle 234 pagine del Documento Tecnico, emergono importanti interventi per Frosinone. A pag 44, al capitolo 6.1.2 Emergenza ospedaliera, è scritto: “Completamento dell’adeguamento a DEA II del PO Santa Maria Goretti (Nuovo Ospedale di Latina), adeguamento a DEA II dell’AOU Policlinico Tor Vergata ed avvio del percorso di adeguamento a DEA II del PO Spaziani di Frosinone;”.

Un passaggio importante, si spera finalmente definitivo, per il legittimo, quanto necessario, riconoscimento a DEA di II livello per l’Ospedale del Capoluogo. Una battaglia che, personalmente, sto conducendo ormai da anni. Inoltre, a pag 62, al capitolo 6.5 Rete perinatale, si rileva: “attivazione di due posti letto di Terapia Intensiva Neonatale all’ospedale Spaziani di Frosinone”. Una previsione certamente importante, specialmente se si considerano i dati ufficiali riportati nel documento, relativi al 2019, laddove il presidio ospedaliero unificato Frosinone-Alatri, nel reparto Neonatologia, ha fatto registrare ben 259 transiti; il 6 risultato assoluto di tutte le strutture di neonatologia nel Lazio, superiore addirittura a Latina e a molti presidi di Roma. Infine, pag 225 all’ Appendice 3., Schede per singolo Istituto di ricovero: “sono previsti 20 PL ORD (art.2 DL34/2020) da implementare in PL di semi-intensiva presso il P.O. F. SPAZIANI di Frosinone” 20 posti letto in più a Frosinone, in terapia semintensiva, costituiscono un elemento aggiuntivo importantissimo, sia ai fini di una eventuale, si spera ovviamente mai, recrudescenza del Covid. Sia per eventuali future, purtroppo sempre possibili come ha insegnato la storia, altre pandemie, o virus.

Con queste previsioni l’Ospedale Spaziani sia avvia ad essere, sempre di più, un presidio sanitario imprescindibile, non solo per i cittadini di Frosinone, ma anche per quelli della intera provincia, in particolare dell’area nord. Per questi motivi, diventa indifferibile il suo ampliamento con un nuovo padiglione, da realizzare con le risorse del PNRR. Così come richiesto dal Consiglio Comunale di Frosinone con un importante ordine del giorno, del quale sono stato primo firmatario insieme al collega Piacentini, approvato all’unanimità il 30 ottobre 2020."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frosinone, Danilo Magliocchetti: ampliamento e miglioramento qualitativo e quantitativo dell’offerta sanitaria allo Spaziani

FrosinoneToday è in caricamento