Nuova sede comunale, Iacovissi (Psi): “Oggi quella nostra intuizione è realtà”

Il vicesegretario nazionale dei Socialisti ricorda che l’acquisizione dell’ex Banca d’Italia di Frosinone fu proposta da loro nel 2010 e riconosce all’amministrazione Ottaviani il merito di aver portato a termine il progetto a distanza di dieci anni

Il vicesegretario nazionale del Psi Vincenzo Iacovissi

L’acquisizione della nuova sede comunale di Frosinone è stata definita “un momento storico atteso da oltre 70 anni” dal sindaco Nicola Ottaviani in occasione della firma apposta ieri, giovedì 5 novembre, per l’acquisto dell’ex Banca d’Italia. A esprimere, invece, “grande soddisfazione per una scelta attesa da un decennio” è il vicesegretario nazionale del Psi Vincenzo Iacovissi. Quest'ultimo, infatti, piazza la bandierina socialista sul lancio dell’iniziativa riconoscendo all’amministrazione Ottaviani di averla portata a termine a distanza di dieci anni.  

Iacovissi (Psi): “Oggi quella nostra intuizione è realtà” 

“Accogliamo con grande piacere la notizia dell’avvenuta acquisizione dell’edificio ex Banca d’Italia da parte del Comune di Frosinone per destinarlo a sede di rappresentanza municipale - comunica il vicesegretario nazionale del Partito Socialista - È una pagina storica per la città e un momento di particolare soddisfazione per chi, come noi socialisti frusinati, ha per primo avanzato la proposta nel 2010 con un ordine del giorno votato dall’allora Consiglio comunale”.  

“Negli anni seguenti abbiamo sempre continuato a crederci, fino a mettere questa idea al centro della mia campagna elettorale da candidato sindaco nel 2016-2017. Oggi quella nostra intuizione è realtà. Va riconosciuto il merito all’attuale Amministrazione di aver portato a termine il progetto con determinazione. Dieci anni di attesa possono essere tanti o possono essere pochi. L’importante - conclude - è che adesso Frosinone potrà finalmente avere una sede prestigiosa e degna di un comune capoluogo”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le scarpe della Lidl vanno a ruba anche a Frosinone: sold out in pochi minuti

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Paliano, è morto l’imprenditore Umberto Schina

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

  • Coronavirus, oggi si deciderà se la Ciociaria e il resto del Lazio entreranno in zona arancione o meno

  • Tentato omicidio in viale Mazzini, ecco cosa c'è dietro la tragedia di ieri notte

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento