menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Piano nazionale di interventi per la mitigazione del rischio idrogeologico

Il Piano nazionale di interventi per la mitigazione del rischio idrogeologico

Rischio idrogeologico, oltre 262 milioni di euro per 119 interventi in tutta Italia: 2 in provincia di Frosinone

Dal Ministero dell’ambiente anche 1.6 milioni di euro per la mitigazione del dissesto nella località Famelica di Morolo e il consolidamento del versante di Sant’Andrea del Garigliano a monte della Sp 80. Esulta Fontana (M5S): “Un grande passo in avanti”

Nel Piano nazionale per la mitigazione del rischio idrogeologico, che prevede oltre 262 milioni per 119 interventi in tutta Italia, due riguardano la provincia di Frosinone: l’opera contro il dissesto gravitativo nella frazione Famelica di Morolo (un milione di euro) e il consolidamento del versante di Sant’Andrea del Garigliano a monte della strada provinciale 80, in località Fontana (600 mila euro). Sono due dei cinque progetti immediatamente esecutivi nella regione Lazio, una delle 19 interessate.  

“Proteggiamo il paese, i lavori non si fermano - ha dichiarato nell’occasione il ministro dell’Ambiente Sergio Costa - Stiamo aprendo i cantieri per la tutela del territorio, i più importanti, per proteggere il nostro Paese fragile e affinché non ci siano più tragedie”.  

Fontana (M5S): “Un grande passo in avanti” 

A esultare per il piano generale del Ministero dell’Ambiente nonché per i lavori a livello provinciale è la deputata ciociara del Movimento 5 Stelle, Ilaria Fontana, membro della Commissione Ambiente della Camera.   

Ritiene, difatti, che “questi interventi e i fondi stanziati siano un grande passo in avanti per la lotta al rischio idraulico per la difesa del suolo. Il nostro territorio si merita una tutela che preservi le generazioni future dai dissesti causati nelle nostre zone”.  

La stessa parlamentare pentastellata, infine, ricorda che “già con il Dl Agosto il Governo aveva messo a disposizione personale per coadiuvare i Comuni nella redazione dei progetti. Con la stessa legge, ai presidenti di Regione, che sono commissari straordinari del dissesto idrogeologico, il governo aveva dato poteri straordinari che riducono del 40% i tempi”.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Visita guidata all'Abbazia di Casamari

  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento