Crisi industriale complessa, firmato in regione l'accordo per il prolungamento dell'indennità di mobilità

Il patto riguarda le zone di Frosinone e Rieti ed inoltre saranno attivate politiche attive sul lavoro

È stato siglato oggi l’accordo quadro tra Regione Lazio e parti sociali che garantirà la mobilità in deroga e la cassa integrazione nelle aree di crisi industriale complessa di Rieti e Frosinone. L’accordo, in continuità con quello firmato lo scorso anno, permette di sostenere tutti i lavoratori che nel 2018 terminano l’indennità di mobilità; alla tutela del reddito saranno anche affiancate politiche attive del lavoro, che permetteranno ai lavoratori di rimanere professionalmente aggiornati e rimanere maggiormente competitivi sul mercato del lavoro. Un ruolo decisivo spetterà anche ai centri pubblici per l’impiego, che dovranno garantire la presa in carico e l’erogazione delle misure di politica attiva. Già tra 10 giorni è fissata una prima riunione operativa.

La soddisfazione dell'Ass. Lucia Valente

“Questa intesa è l’esito di una costante collaborazione tra Regione, sindacati e organizzazioni datoriali, tutti convinti delle grandi potenzialità dei territori e della necessità di un ulteriore sforzo per sostenerne l’uscita dalla crisi. L’accordo, inoltre, è la premessa per una chiamata a raccolta delle tante aziende del reatino e del frusinate che, con prodotti e know how d’eccellenza, sono in grado di portare il made in Italy in tutto il mondo. A loro rivolgiamo un appello affinché possano dare una chance ai disoccupati per un periodo di formazione sul posto di lavoro interamente finanziato dalla regione Lazio” lo dichiara in una nota Lucia Valente, assessore al Lavoro, Pari opportunità e Personale della Regione Lazio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il commento del presidente della provincia Antonio Pompeo

“Una buona notizia anche per il nostro territorio e che viene incontro alle esigenze di tanti nostri concittadini e, a monte della quale c’è anche il lavoro che ha fatto il nostro Ente, con la richiesta dell’istituzione dell’Area di crisi complessa”. “Questo ennesimo provvedimento – aggiunge Pompeo - dimostra come Nicola Zingaretti debba continuare a guidare la Regione Lazio, perché lo sta facendo con autorevolezza e capacità, come sta a testimoniare anche il felice esito della vertenza Ideal Standard: impegni presi e mantenuti, senza illudere nessuno, ma portati a buon fine con la forza delle capacità. Ora bisogna passare alla fase successiva, le politiche attive, per creare buona occupazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento