Sabato, 15 Maggio 2021
Politica

Il Coronavirus spazza via anche il Referendum sul taglio dei Parlamentari

Anche i Comuni della provincia stavano seguendo l'iter dettato dalla Prefettura di Frosinone, ma il voto è stato rinviato a causa dell'emergenza epidemiologica da Covid-19

Come preventivato da FrosinoneToday.it e riportato ora da Today.it, il Referendum Costituzionale sul taglio del numero dei parlamentari, previsto per domenica 29 marzo, è stato rinviato a data da destinarsi a causa dell'emergenza epidemiologica da Covid-19, alias nuovo Coronavirus. Anche i 91 Comuni della provincia di Frosinone, tra gli oltre 7.000 italiani, avevano ormai avviato le fasi disposte dalla Prefettura territoriale in vista della votazione. La stessa, però, è saltata al pari di ogni  manifestazione, evento e spettacolo di qualsiasi natura che comporti "affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro".   

"Il Governo - ha dichiarato il Ministro per i Rapporti con il Parlamento Federico D'Incà - ha ritenuto opportuno rivedere la decisione circa la data del referendum che era stata fissata prima dell'emergenza sanitaria, allo scopo di assicurare a tutti i soggetti politici una campagna elettorale efficace e ai cittadini un'informazione adeguata". 

"Non c'è ancora una nuova data, è un rinvio tecnicamente sine die", ha aggiunto poi il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte. "La nuova data sarà decisa entro il 23 marzo - si legge, infine, su Today.it - Possibile uno slittamento a maggio, il 17 o il 24, ma il rischio che molti vogliono evitare è quello che il Referendum venga accorpato alle elezioni regionali e comunali, con un election day che non avrebbe precedenti".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Coronavirus spazza via anche il Referendum sul taglio dei Parlamentari

FrosinoneToday è in caricamento