Emergenza ambientale, Fratelli d'Italia fa sul serio

I consiglieri provinciali Maura, Ferretti e Furtivo nell'incontro di mercoledì: "ci faremo portavoce delle proposte e delle istanze in Provincia"

Fratelli d'Italia concentra le proprie forze sull'emergenza ambientale della Ciociaria. Se n'è discusso anche durante l'incontro che fa seguito, tra le altre, alla manifestazione di protesta avvenuta qualche settimana fa nei pressi della discarica di via Le Lame a Frosinone. Una riunione, quella di mercoledì, nella sede della Federazione del partito di viale Europa, convocata dai tre consiglieri provinciali in quota FdI, Daniele Maura presidente del Consiglio, Gianluigi Ferretti presidente della Commissione ambiente e la consigliera Stefania Furtivo.

Si gettano le basi per un programma di azioni che vedono protagonisti attivi gli esponenti del partito, alcuni dei quali presenti al meeting il cui obiettivo - spiega Maura - "è stato quello di coordinare gli interventi e i controlli e condividere informazioni, ognuno per le proprie competenze, con tutti gli amministratori del nostro partito e trovare una sinergia utile per il nostro territorio e per la nostra gente" e che ha rappresentato  "una prima tappa dello strumento di processo partecipativo per pianificare la gestione del territorio con proposte ed azioni di prevenzione e monitoraggio delle emergenze idrogeologiche e di inquinamento, che andremo a rappresentare nell'amministrazione provinciale". 

Un supporto ed un aiuto da parte di tutti è la richiesta avanzata dal consigliere di Anagni "dobbiamo fare in modo che da questi incontri e grazie all'impegno di tutti possa nascere una forma collaborativa che sappia dare una nuova forma di sviluppo sostenibile al nostro territorio troppo martoriato". Altro concetto sviluppato nell'incontro, per voce della consigliera Furtivo, è stato quello di considerare la tutela ambientale in ottica più ampia, ovvero non come limitazione ma come una grande opportunità

Tra gli obiettivi prefissati a breve termine c'è la risoluzione del depuratore Asi di Ceccano, problema sollevato dal sindaco Roberto Caligione e dall'assessore all'Ambiente Alessandro Savoni e preso in carico dai tre consiglieri dell'Ente di piazza Gramsci.

Potrebbe interessarti

  • Frosinone la città con più escort a meno di 50 euro

  • Cassino, 700 persone usano l’acqua pubblica ma non la pagano

  • Cervaro, nominato il commissario prefettizio: arriva Monica Ferrara Minolfi

  • In Ciociaria sale la psicosi cinghiali. Si moltiplicano gli avvistamenti anche su un campo da tennis (video)

I più letti della settimana

  • Pontecorvo, perde il controllo dello scooter, finisce sotto un tir e muore

  • Tragico incidente in A1, muore il camionista ciociaro Argo Natalizia

  • Cassino-Pontercorvo, incidente in A1. Grosso tir va a sbattere sul guardrail e perde il carico (foto)

  • Valmontone-San Cesareo, grosso tir si intraversa in A1, code chilometriche. Quattro persone ferite

  • Truffa un farmacista con una scusa veramente assurda. Denunciata una ventenne

  • A fuoco nella notte tra sabato e domenica il supermercato Lidl in via Maria

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento