Frosinone, approvata all'unanimità mozione recovery fund

Il consiglio comunale ha approvato la mozione urgente avente ad oggetto la richiesta di destinare i fondi europei all’ ampliamento dell’assistenza ospedaliera del capoluogo

Il consiglio comunale di Frosinone ha approvato alla unanimità la mozione urgente avente ad oggetto la richiesta di destinare i fondi europei all’ ampliamento dell’assistenza ospedaliera del capoluogo.

Il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, nelle scorse settimane, aveva infatti proposto che una quota degli oltre 200 miliardi di euro concessa attraverso il Recovery Fund fosse utilizzata all’ampliamento dello Spaziani. In particolare, il sindaco Ottaviani ha sottolineato: “Dobbiamo prendere, tutti, atto della circostanza che l’attuale ospedale ‘Fabrizio Spaziani’ non ha locali e funzionalità per poter essere destinato, contemporaneamente, a struttura Covid e a struttura sanitaria ordinaria, tenuto conto del fatto che, quando venne progettato e realizzato, le odierne condizioni socio-sanitarie erano del tutto impensabili. L’ampliamento della struttura può costituire una proposta di altissimo livello ed utile, non solo per l’intera provincia di Frosinone, ma per tutto il basso Lazio, peraltro una delle poche rientranti nei requisiti di sostenibilità, di innovazione sanitaria e di investimenti infrastrutturali, che sono alla base delle condizioni di ammissibilità per i progetti finanziati dall’Europa con lo strumento del Recovery Fund. Il fatto che l'intero consiglio comunale di Frosinone, superando le normali differenze tra maggioranza e minoranza, abbia approvato la mozione alla unanimità costituisce sicuramente un elemento di cui la politica regionale e nazionale dovrà tenere conto, nella ridistribuzione delle risorse straordinarie provenienti dall'Europa".

A seguito dell’emergenza pandemica, l’ospedale di Frosinone ha assunto un assetto di presidio “modulare”, pronto cioè ad essere trasformato (in riferimento al numero di posti letto in terapia intensiva, subintensiva, malattie infettive) in caso di bisogno, caratterizzandosi così come Covid hospital.

Pur in presenza di strutture di eccellenza specialistica e di grandi professionalità sanitarie, l’Ospedale del Capoluogo, in caso di perdurante emergenza Covid, rischia, nel lungo periodo, di non poter più assicurare una adeguata, completa e tempestiva assistenza sanitaria per i cittadini di Frosinone ed in generale per quelli dell’Area Nord della provincia, per i quali lo Spaziani è da anni punto di riferimento insostituibile.

Si manifesta quindi l’esigenza per la Città Capoluogo di realizzare un sostanziale ampliamento della struttura esistente. Il consiglio comunale di Frosinone, per il tramite del Sindaco, ha quindi impegnato, con tale mozione, il Presidente della Regione Lazio e la Giunta Regionale a destinare una quota sufficiente di risorse finanziarie del Recovery fund, per realizzare un sostanziale ampliamento della struttura esistente, con la costruzione di un edificio dedicato al DEA, collegato all’ospedale Spaziani, dotato di tutte le più moderne attrezzature tecnologiche.

L’assise inoltre chiede ai Parlamentari e ai Consiglieri Regionali eletti dal territorio di unirsi a tale richiesta, per sostenere unitariamente questa importante battaglia di dignità sanitaria e per continuare a garantire ai Cittadini adeguata assistenza sanitaria, anche in termini di efficacia ed efficienza delle prestazioni e a garanzia dei LEA. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento