menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riapertura delle scuole, da Possibile dubbi sulle soluzioni prospettate da Ottaviani

Sì ai fondi per l'adeguamento degli istituti, no alla riduzione degli orari e alle turnazioni fino alle 19. Il Comitato 'Altiero Spinelli': "Sono proposte inattuabili"

"Bene i fondi per gli adeguamenti scolastici ma quelle di Ottaviani non sono soluzioni praticabili". Ad intervenire sulle soluzioni prospettate dal sindaco del Capoluogo per il riavvio delle attività scolastiche è il Comitato Possibile "Altiero Spinelli" di Frosinone. "La riapertura delle scuole e la ripartenza dell’attività formativa, nel pieno rispetto della sicurezza di tutte le persone che vivono le nostre scuole, rappresentano una priorità che condividiamo pienamente. Proprio per questo abbiamo aderito, nelle scorse settimane, al documento promosso dal comitato nazionale di Priorità alla Scuola, organizzando anche a Frosinone un presidio, il 60esimo in Italia, su questi temi.

Proposte inattuabili

Apprendiamo con soddisfazione che anche il Sindaco Ottaviani si stia muovendo per verificare la situazione dei nostri istituti scolastici di concerto con i dirigenti e riteniamo una buona cosa lo stanziamento di 60mila euro per ogni istituto comprensivo ai fini degli adeguamenti tecnici e strutturali. Allo stesso modo crediamo sia giusto sottolineare che “la soluzione più semplice” paventata dal sindaco sia tutt’altro che semplice e praticabile. La riduzione dell’orario di lezione e la turnazione sull’intera giornata sono proposte inattuabili. La prima dal punto di vista didattico perche gli adeguamenti anti-COVID non devono e non possono più pesare sulla didattica. La seconda sul piano organizzativo generale. Non possiamo pensare di avere studenti che a turno vanno a scuola fino alle 19:00 poiché questo implicherebbe un ripensamento generale di tutta l’organizzazione sociale e lavorativa anche delle famiglie. Un ragazzo che vive fuori città, ad esempio, e che finisce la sua lezione alle ore 19:00 siamo certi trovi una rete di trasporti pubblici adeguata per il rientro a casa?

Occorrono più insegnanti 

Comprendiamo che le difficoltà legate all’emergenza COVID abbiano portato alla necessità di rivedere le nostre vite e le nostre abitudini ma è sempre necessario mantenere una visione d’insieme capace di fare da collante su aspetti diversi ma che funzionano solo se tutti insieme sono in armonia. Servono più insegnanti, e questo è un appello che rivolgiamo al Ministero che deve necessariamente pensare a un chiaro piano di investimento in nuove assunzioni capaci di far fronte alla necessità del superamento delle classi con i numeri ai quali siamo abituati che non rispetterebbero in alcun caso i criteri di distanziamento e sicurezza.

Censimento degli spazi 

Servono anche più spazi per le nuove classi che dovranno necessariamente crearsi. In questo senso chiediamo al Sindaco e al Comune di Frosinone, ma anche alla Provincia per le strutture di rispettiva competenza, di procedere ad un censimento degli spazi di proprietà che potranno essere adibiti all’accoglienza di studenti e classi che dovranno essere ricollocate in ambienti capaci di rispettare le norme di distanziamento previste dalle misure anti-COVID".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Alatri on air festival

  • Eventi

    Ferentino, weekend di Pasqua insieme

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento