All'interno di Forza Italia si parla di "Rivoluzione azzurra"

Iniziato lo smantellamento del "cerchio magico". Il coordinatore provinciale Ciccone: "Abbiamo avviato una profonda riflessione sul futuro del nostro partito, su come rinnovare la sua classe dirigente e la sua offerta politica"

"È partita ufficialmente la “Rivoluzione azzurra” all’interno di Forza Italia: un processo di rinnovamento voluto con forza e chiesto da mesi dai tanti militanti, eletti e quadri dirigenti che rappresentano i territori, in modo particolare dal coordinamento provinciale di Frosinone". A parlare è il coordinatore provinciale degli azzurri Tommaso Ciccone che nel suo intervento annuncia gli Stati Generali previsti per domani, 21 giugno. L'appuntamento è a Frosinone all'Astor hotel alle ore 18.30.

Il Cerchio magico

"Con la conferenza stampa di martedì 18 giugno, promossa dai consiglieri regionali Ciacciarelli, Aurigemma e Palozzi, insieme al vice coordinatore nazionale degli enti locali di Forza Italia, Mario Abbruzzese, - continua Ciccone - è nato il “Laboratorio Lazio per il cambiamento”, un’ipotesi di lavoro per aprire una stagione di profondo e radicale cambiamento del nostro partito.  Già nei mesi scorsi è stata sollevata più volte, e non solo nella nostra provincia, la necessità di uno smantellamento del cosiddetto “cerchio magico”, concausa del declino nazionale a cui noi tutti stiamo assistendo. Già da settimane il coordinamento provinciale di Forza Italia ha avviato una profonda riflessione sul futuro del nostro partito, su come rinnovare la sua classe dirigente e la sua offerta politica. Una critica rivolta alla gestione del partito, sottolineata dai quadri dirigenti e dagli eletti del nostro territorio, affinché, con i fatti e non più solo a parole, si manifesti la volontà d’intraprendere un percorso virtuoso fatto di rigenerazione e di proposte concrete, utili a invertire la tendenza che ci vede in disfacimento. Un percorso di rinnovamento, quello di Forza Italia, che deve passare, necessariamente, attraverso il coinvolgimento fattivo dei rappresentanti territoriali, conoscitori delle istanze e delle necessità delle comunità locali.

Una nuova fase

Dopo la conferenza stampa di Roma, inizia ora la fase del confronto e delle proposte concrete, attraverso l’organizzazione di una serie di incontri articolati su base provinciale, per ogni provincia del Lazio, e coordinati con l’attività di “Laboratorio Lazio per il cambiamento”. L’organizzazione territoriale di Forza Italia, dalla provincia di Frosinone, si dimostra, di fatto, ancora essenziale nelle dinamiche interne del nostro partito. Lo ha fatto già come prima provincia nella quale si è celebrato un congresso provinciale per la nomina del coordinatore e del coordinamento; lo sta continuando a fare, insieme alle altre province del Lazio, come ingranaggio portante di un meccanismo di rigenerazione politica che sola può garantire la sopravvivenza del nostro partito.

Gli Stati generali

Nelle scorse settimane, durante i giorni di campagna elettorale, avevo lanciato la proposta di convocare gli “Stati generali di Forza Italia” a livello provinciale, per raccogliere, in una mozione condivisa, critiche e proposte per un reale rinnovamento politico. Quella proposta, oggi, grazie all’iniziativa degli onorevoli Ciacciarelli, Aurigemma, Palozzi e Abbruzzese, acquista maggior peso perché inserita in un percorso di confronto e dibattito da condurre a livello regionale. Da qui l’appuntamento dal titolo “Stati generali di Forza Italia – Laboratorio Lazio per il cambiamento”, in programma per venerdì 21 giugno all’Astor hotel di Frosinone, con inizio alle ore 18.30.  Il primo, come detto, di una serie previsti in tutte le province del Lazio. Sarà l’occasione per un confronto corale, dialettico e costruttivo sul futuro di Forza Italia e dei suoi appartenenti, condotto fra i simpatizzanti, i militanti, gli eletti e i quadri dirigenti locali.

Cantiere azzurro

In quella stessa occasione proporrò la costituzione, per la provincia di Frosinone, di un tavolo per l’elaborazione progettuale e l’approfondimento politico denominato “Frosinone cantiere azzurro”, con lo scopo di rafforzare la “Rivoluzione azzurra” attraverso l’impegno congiunto di un gruppo di lavoro composto non solo da chi, a ogni livello di competenza e secondo il proprio ruolo, si riconosce in Forza Italia, ma anche da quanti sono rimasti, per scelta o per necessità, ai margini del nostro partito".

Stati generali-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roccasecca, la sua moto si scontra con un'auto e muore a ventotto anni

  • Auto di lusso importate dall'estero, truffati politici e calciatori di caratura nazionale. 9 arresti in Ciociaria

  • Tre quintali di carne, pesce e salumi sequestrati al mercato. Ambulanti ciociari si scagliano contro i vigili urbani

  • Fiuggi, botte alla mamma. Due sorelline la salvano con una videochiamata alla nonna

  • Omicidio Morganti, concessi i domiciliari a Paolo Palmisani. Tornerà a casa con il bracciale elettronico

  • Alatri, l'ultimo e straziante saluto a Marco Cialone

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento