Troppe le carenze nel trasporto pubblico Locale, la denuncia dei giovani Socialisti 

Zemblaku e Bronzetti: “servono scelte coraggiose. Vigileremo sul rispetto del prossimo capitolato e incalzeremo l'Amministrazione con nuove proposte”

Sono ormai più di due anni che la città di Frosinone attende il bando per la gara del trasporto pubblico locale. Dopo l'allarme lanciato dai Giovani Democratici sul problema ascensore inclinato questa volta a toccare questi importanti argomenti sono Zemblaku e Bronzetti della locale sezione dei giovani Socialisti. 

La necessità di potenziare il numero delle corse

“Nonostante l'enorme ritardo accumulato dall'Amministrazione, in questi anni, sui trasporti noi Giovani Socialisti – ci dice Mateo Zemblaku, segretario cittadino dei Giovani Socialisti di Frosinone - ci siamo comunque mossi per cercare di intercettare i bisogni dei giovani frusinati, della città, e di coloro che vengono dai paesi limitrofi per usufruire del trasporto pubblico locale. In primis è venuta fuori, quasi unanimemente, la necessità di  potenziare il numero delle corse, soprattutto nel fine settimana per i più giovani, ma anche del prolungamento dell’orario di servizio di determinate linee, come ad esempio quelle che fanno la spola tra il centro storico, zona De Mattheis e zona Scalo”. 

Il problema si amplifica nel fine settimana

“Nel fine settimana – prosegue l’esponente socialista - sarebbe, inoltre, opportuno prolungare l'orario serale delle corse per consentire ai giovani di vivere appieno la città; molti giovani che non hanno mezzi di trasporto privati, purtroppo, nel weekend evitano di uscire o rimangono nel quartiere di appartenenza senza frequentare anche altre parti della città. In secondo luogo, vi sarebbe la necessità di introdurre dei biglietti integrati con l’ascensore inclinato, dato che con il nuovo bando l'ascensore inclinato dovrebbe essere affidato alla società che gestirà il tpl”. 

Il biglietto integrato

“Allo stesso modo – gli fa eco Giancarlo Bronzetti, presidente della sezione Giovani Socialisti città di Frosinone sarebbe opportuno introdurre un biglietto integrato per le persone e i giovani studenti che raggiungono la nostra città con il bus cotral. L’affidamento del trasporto pubblico concerne anche il cosiddetto bike sharing; che intenzioni ha l'Amministrazione per poter incentivare l’uso delle biciclette, non solo legate al bike sharing ma anche quelle dei privati? Inoltre, tra i più giovani è emersa la necessità di sostituire l’imbarazzante applicazione web del gestore attuale, la quale è totalmente inservibile e inefficiente”. 

Le barriere architettoniche

“Infine, bisognerebbe considerare le barriere architettoniche per i diversamente abili ed assicurare la possibilità, attraverso la manutenzione delle rampe, di accesso al tpl anche alle persone diversamente abili; il marciapiede della stazione, ad esempio, non lo consente. La triste realtà del disservizio dei trasporti pubblici che abbiamo vissuto negli ultimi anni nella nostra città ci porta ad impegnarci fortemente per migliorare il servizio rispetto al passato e per far sì che venga rispettato ciò che prevede il capitolato del bando per l’affidamento del trasporto pubblico”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Frosinone usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Cassino, bruciano le auto di un imprenditore: l'incendio è doloso

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento