menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Enzo Valente, segretario provinciale dell'Ugl Frosinone

Enzo Valente, segretario provinciale dell'Ugl Frosinone

Fondo Esigenze Parlamento, l’Ugl Frosinone biasima la condotta di senatori e deputati ciociari

Il segretario Valente: “Ci chiediamo come mai i rappresentanti eletti sul nostro territorio non siano in grado di reperire pochi milioni di euro per soddisfare le richieste di circa mille famiglie delle aree di crisi complessa di Frosinone e Rieti”

Nell’ultima bozza della legge di bilancio 2021, per l’esattezza all’articolo 195, è previsto che il Fondo “Esigenze Parlamento” sarà incrementato di 800 milioni di euro per il 2021 e di 400 milioni di euro dal 2022. In tutto, dunque, un miliardo. “Soldi che potrebbero dare la possibilità ai parlamentari di sostenere alcune iniziative sui territori che la Ragioneria di Stato ha fermato”, fa presente l’Ugl Frosinone scagliandosi contro l’“atteggiamento di intollerabile menefreghismo” dei senatori e deputati ciociari rispetto alle territoriali aree di crisi industriale complessa.    

Il sindacato, pertanto, si appella ai vertici della Regione Lazio affinché venga riconvocato un tavolo per “trovare finalmente una soluzione - invoca il segretario provinciale dell’Unione Generale del Lavoro, Enzo Valente - non lasciare ancora le famiglie appese al filo della speranza ma dare loro una risposta definitiva". 

Valente (Ugl Frosinone): “Un atteggiamento di intollerabile menefreghismo” 

"Apprendiamo di una pioggia di soldi a disposizione dei deputati e dei senatori pronti ad essere stanziati per varie operazioni sui rispettivi territori di appartenenza - dichiara Valente - Ci chiediamo come mai i rappresentati eletti sul nostro territorio non siano in grado di reperire pochi milioni di euro per soddisfare le richieste di circa mille famiglie delle aree di crisi complesse di Frosinone e Rieti ormai sull'orlo del baratro perché da mesi senza alcun sostegno al reddito”.  

Da qui le profonde critiche nei confronti di “chi - continua lo stesso Valente - è chiamato a risolvere i problemi delle tantissime persone espulse dal mercato del lavoro che, ancora oggi, non riescono a trovare un nuovo impiego. Difficoltà strutturali del nostro sistema economico alle quali si vanno a sommare quelle create dall'emergenza sanitaria, un quadro drammatico al quale però la politica dovrebbe rispondere in maniera seria e determinata”.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lazio in zona gialla? I numeri dicono di sì, ma...

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Incontro con Simone Frignani, il costruttore di cammini!

  • Attualità

    Le 'ciocie' tra storia e curiosità

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento