menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vertenza Frusinate, ore di ansia per i 1200 disoccupati. L’ass. Di Bernardino chiede fondi al Ministero

“Si lavora per uno specifico emendamento al decreto milleproroghe proprio per promuovere un potenziamento delle risorse condizione che riteniamo necessaria e non ulteriormente rinviabile”

Ore di agitazione a Frosinone per i 1200 disoccupati della vertenza frusinate dopo l’assemblea molto movimentata di martedì, nel pomeriggio alle 15 e 30 presso il Palazzo della provincia ci sarà un nuovo incontro.

A questo appuntamento sono stati invitati il Presidente della Provincia di Frosinone Antonio Pompeo, il Vicepresidente Luigi Vagana, il presidente del consiglio Daniele Maura, politici del territorio di maggioranza e opposizione della Camera, del Senato e della Regione Lazio e più di qualche sindaco. Sono stati invitati tutti i politici di nostra conoscenza. Inoltre, è stata invitata tutta la stampa locale e Regionale. Sono state invitate tutte le sigle sindacali CGIL CISL UIL e Ugl.

Le parole dell’assessore di Bernardino

“Sappiamo che in queste ore si sono riuniti in assemblea molti lavoratori della Vertenza Frusinate, preoccupati per la prosecuzione della mobilità in deroga per il 2020. Su questo tema  - così in una nota Claudio Di Berardino, assessore al Lavoro e nuovi diritti della Regione Lazio - come assessorato al Lavoro e come IX Commissione della Conferenza delle Regioni, ci siamo già mossi da tempo nei confronti del Ministero competente, per chiedere non solo rassicurazioni sullo stanziamento delle risorse, ma anche per ottenere un’implementazione e un’accelerazione sull’assegnazione dei fondi.

L’emendamento al milleproroghe

Abbiamo inoltre lavorato a uno specifico emendamento al decreto milleproroghe proprio per promuovere un potenziamento delle risorse, condizione che riteniamo necessaria e non ulteriormente rinviabile. Come noto, in qualità di ente intermedio, possiamo assegnare le risorse ai lavoratori dopo l’emanazione del decreto di riparto nazionale e sulla base di un accordo sottoscritto con le parti sociali sulla gestione degli ammortizzatori per le aree di crisi complessa. In attesa dell’emanazione della norma che consente il rifinanziamento degli ammortizzatori in deroga, nella giornata di domani in raccordo con la Provincia di Frosinone, perfezioneremo la data di un incontro che in queste ore ci era stato richiesto dalle organizzazioni sindacali”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Lazio rischia di tornare in zona arancione dal 17 maggio. Ecco perché

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Mostre

    Veroli, Daimon - mostra d'arte

  • Eventi

    Frosinone, “CicchiAMO”

  • Eventi

    Alla scoperta di Ferentino sconosciuta

  • Eventi

    Ciaspolata su Colle Le Lisce e Monte Cotento

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento