menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
A sx. il Sindaco di Patrica Lucio Fiordalisio e, sullo sfondo, il Presidente della Provincia Antonio Pompeo, Primo Cittadino di Ferentino

A sx. il Sindaco di Patrica Lucio Fiordalisio e, sullo sfondo, il Presidente della Provincia Antonio Pompeo, Primo Cittadino di Ferentino

Nuovo impianto tratta-rifiuti in zona Asi: anche Pompeo, dopo Ottaviani, sul fronte del ‘no’ invocato da Fiordalisio

Il Presidente della Provincia di Frosinone, nonché Sindaco di Ferentino, ha scritto a Zingaretti per vedere attuata la legge a tutela delle aree ad elevato rischio ambientale e, nell'immediato, della zona di Patrica destinata al potenziale stabilimento

“Azione sinergica tra i Comuni con l’unico interesse di tutelare l’ambiente”, evidenzia il Presidente della Provincia di Frosinone, nonché Sindaco di Ferentino, Antonio Pompeo dopo aver spedito una missiva al Governatore del Lazio Nicola Zingaretti per richiedere l’attuazione della Legge Regionale 13/2019 (“Disciplina delle aree ad elevato rischio di crisi ambientale”) in contrasto alla nuova richiesta di autorizzazione di un impianto di trattamento rifiuti nella zona industriale Asi. Sorgerebbe a ridosso della discarica frusinate Le Lame, nel Comune di Patrica, da dove il Primo Cittadino Lucio Fiordalisio ha invocato da giorni un fronte del “no” su cui si è già schierato anche il Sindaco del Capoluogo Nicola Ottaviani.

Rifiuti, Fiordalisio ed Ottaviani pronti a dare battaglia al nuovo impianto nella zona industriale

Dal Presidente della Provincia

"L'approvazione della regionale n. 13 del 2019 - ritiene lo stesso Pompeo - rappresenta un vero e proprio punto di svolta per la tutela dei nostri territori sotto il profilo dell'ambiente, il che significa soprattutto tutelare in primis la salute dei cittadini". Ecco perché, nella doppia veste istituzionale e facendosi anch’egli portavoce delle allarmate comunità interessate, l’altresì Sindaco di Ferentino evidenzia “l'importanza dell'azione sinergica tra gli amministratori del comprensorio interessato da un eventuale nuovo impianto, per tutelare un’area già fortemente penalizzata da una situazione ambientale estremamente critica come quella della Valle del Sacco”.

Sulla legge regionale 13/2019

"Una legge - mette in risalto, in conclusione, Antonio Pompeo - che ha fatto della Regione Lazio un esempio e un modello in tema di tutela del territorio e della salute dei cittadini. È quanto mai opportuno evitare un'ulteriore problematica di natura ambientale, e dunque sanitaria, in un momento già di grande difficoltà legato al Covid-19 e su un territorio già pesantemente compromesso. Insieme ai colleghi sindaci, a partire dal primo cittadino di Patrica, Lucio Fiordalisio, che hanno sottolineato preoccupazione per un eventuale insediamento, la richiesta è unicamente quella di proteggere la salute umana e l'ambiente circostante”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lazio in zona gialla? I numeri dicono di sì, ma...

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Incontro con Simone Frignani, il costruttore di cammini!

  • Attualità

    Le 'ciocie' tra storia e curiosità

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento