menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Grottaferrata squarciarelli

Grottaferrata squarciarelli

Grottaferrata, musica fino a mezzanotte nei locali pubblici. Ecco la nuova ordinanza

Con Ordinanza n. 25817 del 12 agosto 2015 l’Amministrazione comunale di Grottaferrata ha modificato parzialmente la precedente Ordinanza in vigore per la disciplina delle attività rumorose serali dei locali pubblici, emanata lo scorso

Con Ordinanza n. 25817 del 12 agosto 2015 l'Amministrazione comunale di Grottaferrata ha modificato parzialmente la precedente Ordinanza in vigore per la disciplina delle attività rumorose serali dei locali pubblici, emanata lo scorso

21 luglio, la quale permetteva attività rumorose all'aperto con utilizzo di impianti elettroacustici entro e non oltre il termine delle ore 22.00. Con la variazione suddetta, l'orario di regolamentazione viene ora esteso alle ore 24.00 per tutti i giorni della settimana.

La valutazione operata dall'Amministrazione comunale è stata dunque quella di ascoltare anche le esigenze dei gestori dei pubblici esercizi e similari, mantenendo tuttavia intatta la necessità di garantire la quiete pubblica, il cui mancato rispetto è stato spesso denunciato nel tempo da diversi Cittadini.

Introdotta, inoltre, la possibilità di svolgere eventi e attività di allietamento e intrattenimento concomitanti da parte di locali posti nelle immediate adiacenze, anche qui con modifica dell'Ordinanza del 21 luglio scorso.

Restano invariate le altre disposizioni contenute nella precedente Ordinanza, fra cui il divieto di consumo delle bevande alcoliche in contenitori di vetro o similari nelle strade pubbliche o aperte al pubblico transito nell'orario che intercorre dalle 22 alle 7 del mattino, così come l'obbligo per i gestori di posizionare dei contenitori per la raccolta delle bottiglie e lattine vuote in prossimità dell'uscita del proprio esercizio, al fine di evitare episodi di vandalismo e garantire il pubblico decoro della Città.

"Abbiamo preso atto - hanno dichiarato congiuntamente il Sindaco Giampiero FONTANA ed il Vice Sindaco Gianluca PAOLUCCI - che l'Ordinanza del 21 luglio, avendo prodotto i suoi effetti, può essere modificata. Infatti, rispetto alla scorsa estate, non si sono più verificati episodi quali risse, schiamazzi notturni, rumori molesti ed altro, per effetto dei quali si era reso necessario intervenire, disciplinando in senso restrittivo gli orari di svolgimento delle attività rumorose connesse a forme di intrattenimento e spettacolo nei pubblici esercizi ed attività similari. Inoltre, abbiamo ritenuto ragionevoli le richieste avanzate dalle categorie produttive, dalla cittadinanza, dall'associazionismo e, non ultimo, da alcuni Consiglieri comunali che hanno raccolto in Città molte proposte tese a protrarre le attività di svago oltre le 22.00 nel periodo estivo. Ciò, a dimostrazione che l'Amministrazione comunale, attenta nel raccogliere le numerosissime proteste, presentate a suo tempo anche sotto forma di petizione, da parte di tanti Cittadini, infastiditi la scorsa estate dai comportamenti poco urbani degli avventori di taluni locali, ora è altrettanto attenta a prendere atto che la situazione è mutata favorevolmente e, pertanto, si può derogare su alcune restrizioni, come l'orario sino al quale diffondere musica o la concomitanza di eventi in locali confinanti. Una cosa, però, ci preme sottolineare - hanno proseguito il Sindaco FONTANA ed il Vice Sindaco PAOLUCCI - ossia il carattere sperimentale delle modifiche introdotte all'Ordinanza originaria. Vale a dire che ove la mutata situazione favorevole, sinora riscontrata, venga meno e si ripresentino i deplorevoli episodi della scorsa estate, non esiteremo a ripristinare le restrizioni oggi rimosse.

Confidiamo, per tali motivi, nei proprietari dei locali di Grottaferrata, nelle Associazioni e nella Cittadinanza tutta, affinché ci si attenga alle prescrizioni invariate della precedente Ordinanza, mantenendo un comportamento collaborativo con l'Amministrazione comunale, la Polizia Locale e le Forze dell'Ordine, in modo da prevenire sul nascere eventuali episodi inurbani. In tal modo saranno contemperate le esigenze pubbliche di ordine e sicurezza con gli interessi dei gestori dei pubblici esercizi ed attività similari, che in ogni caso presentano aspetti di interesse sociale per la Comunità, in quanto luoghi di ritrovo, di aggregazione e di svago".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento