Il dottor Macchitella assente... giustificato

Il commissario straordinario dell'Asl frusinate non si presenta all'audizione convocata dalla Commissione Sanità della Regione Lazio. Colpa dell'influenza

Loreto Marcelli

Ancora nulla di fatto per quanto riguarda il Registro Tumori della provincia di Frosinone. Si attendeva con ansia l'audizione del commissario straordinario della Asl di Frosinone, il dottor Luigi Macchitella, convocato su richiesta dal vicepresidente della Commissione Sanità della Regione Lazio, Loreto Marcelli, per conoscere gli sviluppi sullo stato di attivazione dei RT sul territorio regionale e nella fattispecie nella provincia frusinate. A distanza di un anno, a dispetto di quanto affermato da qualcuno, lo strumento di studio dei casi di tumori nel nostro territorio istituito nel novembre 2017, sta conoscendo un'inspiegabile battuta d'arresto. Speranze, quelle di riuscire finalmente ad ottenere delucidazioni in merito, del tutto disattese poichè il dottor Luigi Macchitella non si è presentato. Assente giustificato a quanto pare per motivi di salute.

Difficoltà evidenti

Presenti invece la responsabile dell'unità funzionale, la dottoressa Sonia Iannone e il direttore sanitario aziendale (facente funzioni), il dottor Eleuterio D'Ambrosio. "Dallo scambio di battute con la dottoressa Iannone - ha spiegato il consigliere regionale del M5S, Marcelli - è emerso che c'è qualche difficoltà per quanto riguarda l'elaborazione della mole di dati raccolti. Il dottor D'Ambrosio ha precisato, a dispetto di quanto sembrava essere trasparito in altre occasioni, che c'è una persona dedicata esclusivamente a tale compito, quindi impegnata all'analisi delle informazioni, e non allo svolgimento di altre mansioni. Ma a quanto pare ciò non è sufficiente per mandare avanti il Registro Tumori in maniera efficace.

L'impegno per integrare il personale

Sempre in sede di audizione, ho quindi chiesto quale direzione intendono seguire affinchè lo strumento inizi a funzionare come dovrebbe. A tal proposito il dottor D'Ambrosio ha affermato che si confronterà con il dottor Macchitella per fare in modo di aggiungere ulteriore personale dedicato al Registro e sopperire alle criticità fino ad oggi riscontrate. Sarà ovviamente mia cura informarmi e chiedere qual è l'esito di tale richiesta non appena il commissario Macchitella si sarà ripreso dall'influenza".

La battaglia continua

Sulla vicenda si è espresso anche il consigliere comunale di Cassino, Carmine Di Mambro, divenuto il simbolo della battaglia. Subito dopo l'incontro si era così espresso sul propria pagina Facebook: "Ho capito, fino a prova contraria, che il commissario straordinario Macchitella non vuole che venga istituito il Registro Tumori nella provincia di Frosinone... Un'ulteriore conferma è data dal fatto che oggi (ieri ndr) il commissario straordinario non si è degnato di presentarsi alla riunione in commissione Sanità per problemi di salute". 

La battaglia portata avanti in questi mesi dal consigliere di Cassino, soprannominato "consigliere coraggio" per la sua determinazione e tenacia, al contrario del Registro Tumori non conosce battuta d'arresto anzi continua a fortificarsi. Ogni giorno cittadini, politici ed associazioni manifestano la loro volontà di volersi unire alla lotta che come sottolinea Di Mambro "deve essere trasversale e non avere alcun colore politico". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento