Giovedì, 28 Ottobre 2021
Politica Amaseno

Il nuovo disciplinare sulla mozzarella di bufala desta qualche perplessità

Carella (PD) esprime delle preoccupazioni che riguardano anche gli allevamenti presenti in Ciociaria

Le preoccupazione dell’On. Renzo Carella sulle contraffazioni del marchio della bufala campana riguardano anche la Ciociaria, poiché la maggior parte della mozzarella prodotta viene dalla valle dell’Amaseno per chiudere la filiera in provincia di Latina.
 

Non si capisce come la mozzarella Italiana sia inferiore

Così, il parlamentare del PD Renzo Carella, che aveva sollecitato il Ministro dell’agricoltura scrive: “ Sono parzialmente soddisfatto della risposta alla mia interrogazione parlamentare  data da Andrea Oliviero, Vice Ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali, ma voglio continuare a rappresentare le preoccupazione degli agricoltori, degli allevatori di bufale e dei componenti della filiera della mozzarella DOP, che riguarda il Lazio, la Campania, la Puglia e il Molise, i quali continuano a denunciare alle autorità competenti come il latte di bufala prodotto in Italia sia nettamente inferiore alla mozzarella commercializzata. Devono essere attivati ulteriormente i controlli da parte delle ASL e dei nuclei antisofisticazione, per controllare la filiera della mozzarella DOP.

La delibera del maggio 2017 è molto perplessa

La cosa grave, a mio avviso, - aggiunge Carella- è la delibera del maggio 2017, del Consorzio per la tutela del formaggio mozzarella di bufala campana, che chiede la modifica del disciplinare di produzione, allo scopo, tra l'altro, di prevedere la possibilità di introdurre nel metodo di preparazione il confezionamento e la commercializzazione a temperature di meno 18 gradi di paste. Questo vuol dire che si cerca di introdurre materiale non riferibile al territorio della DOP”.


Ci vuole molta attenzione  

 “Penso che occorra molta attenzione nell'accogliere questa richiesta- concludeil parlamentare del PD-  La mozzarella di bufala, è un bene straordinario, limitato e prodotto in un preciso territorio, frutto del lavoro e dell'esperienza di agricoltori e allevatori italiani

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il nuovo disciplinare sulla mozzarella di bufala desta qualche perplessità

FrosinoneToday è in caricamento