Isola del Liri, Angelo Caringi riprende il suo impegno politico all'interno di Forza Italia

"Sono sempre più convinto della necessità di rafforzare un partito che nel centrodestra debba rappresentare la componente moderata, europeista, cattolica e liberale"

Angelo Caringi

Angelo Caringi riprende il suo impegno politico all'interno di Forza Italia. Per 19 anni consigliere comunale di Isola del Liri dove ha ricoperto molteplici incarichi da Capogruppo di opposizione a Presidente del Consiglio Comunale fino a ricoprire , dal 2014  al 2017, il ruolo di Vice Sindaco nonchè Assessore al Bilancio, Tributi, Commercio, Attività produttive e Patrimonio. Terminata la sua esperienza amministrativa mette a disposizione le sue capacità riprendendo un percorso politico che lo ha sempre visto legato ad un'area cattolica e moderata di centro.

Caringi formalizza l'impegno in Forza Italia

"Ho accettato l’invito dell’amico Gianluca Quadrini vice coordinatore regionale di FI di riprendere il mio impegno politico, all’interno del partito di Forza Italia. - dichiara Caringi -. Avevo già sostenuto Forza Italia ed i suoi candidati alle ultime elezioni politiche e regionali del Marzo 2018 e alle ultime Europee perché convinto dell’importanza e della centralità del suo ruolo all’interno della coalizione di centro-destra; ho deciso adesso di formalizzare il mio impegno nel partito perché, anche alla luce degli eventi politici nazionali, sono sempre più convinto della necessità di rafforzare un partito che nel centro-destra debba rappresentare la componente moderata, europeista, cattolica e liberale. Oggi parlare di sovranità popolare non deve essere inteso come una bestemmia, come vorrebbe farci credere una vulgata di sinistra, ma come il perseguimento di un dettato costituzionale. La Costituzione andrebbe difesa sempre, non a convenienza. Il vero problema oggi è che paghiamo le scelte di chi ha voluto una Europa unita da un punto di vista economico, finanziario e monetario, l’Europa dell’Euro e dello spread per intenderci, tralasciando l’obiettivo di una unione politica dell’Europa. Oggi c’è l’Unione Europea ma facciamo difficoltà a sentirci europei soprattutto quando inevitabilmente si viene a limitare la nostra sovranità e alcune decisioni, spesso incomprensibili, vanno ad incidere negativamente sulla nostra vita quotidiana.

E la difesa della propria sovranità nazionale che molte forze politiche fanno, aldilà dei toni spesso troppo forti, non è certo eccessiva rispetto a quella che anche altri Stati fanno, Francia e Germania in testa, quasi sempre con risultati molto più concreti ed evidenti per i loro popoli. Vanno cambiate le regole di questa Europa, va ripreso il cammino verso gli Stati Uniti d’Europa. Forza Italia deve riprendere il ruolo che aveva in passato all’interno del centro-destra e insieme alle altre forze politiche farsi promotrice delle istanze e delle richieste della gente e soprattutto di saperle declinare all’interno del dettame europeo con forza ed in condizioni di rispetto e di reciprocità. Cercherò di dare il mio piccolo contributo nel nostro territorio auspicandomi soprattutto che le varie forze politiche di centro-destra sappiano intraprendere un cammino unitario a partire proprio dagli ambiti comunali e provinciali e si superino sterili polemiche e divisioni, non ultime le incresciosi vicende provinciali, che permettono alle forze politiche di sinistra, minoritarie nel paese, di esprimere spesso posizioni di governo dei territori.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Crescita del partito in provincia

Tanti gli amministratori e i simpatizzanti del territorio che si avvicinano giorno dopo giorno al gruppo del vice coordinatore regionale azzurro Quadrini che entusiasta dichiara: “Forza Italia cresce in provincia di Frosinone e si consolida. Il partito ha bisogno di ripartire e noi siamo convinti che ci riusciremo, grazie all’impegno e all’entusiasmo di tutti. Ripartiremo dal basso, dai militanti, dai territori, dalle esigenze reali della gente.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento