Isola del Liri, postazioni wi-fi per studenti impegnati con gli esami, l'Amministrazione fa chiarezza

La replica da Faticoni e D'Orazio: "Spiace dover constatare che tematiche come queste debbano diventare oggetto di sterili polemiche politiche, tra l’altro inutili rispetto alla risoluzione del problema"

"Tenuto conto della richiesta pervenuta dai consiglieri di minoranza, occorre fare alcune precisazioni in merito alla richiesta di postazioni per studenti che devono sostenere sessioni di esame". Ad intevenire sulla richiesta avanzata dal gruppo di opposizione "Un'Altra Isola" con cui i consiglieri di Isola del Liri Diego Mancini, Maria Debora Bovenga, Gianni Scala e Mauro Tomaselli sollecitavano la convocazione di una seduta urgente con all'odg la messa a disposizione degli studenti universitari di una postazione attrezzata in Comune per dare gli esami o discutere la tesi di laurea, sono il ccnsigliere delegato Biblioteca e politiche giovanili, Annapaola Faticoni e l'Assessore alla Cultura, Massimo D’Orazio.

Polemiche politiche inutili

​"L’Amministrazione Comunale - scrivono in un nota congiunta - si è attivata già da tempo sulla problematica relativa alle postazioni Wifi dedicate agli studenti impegnati nelle sessioni d’esame. Va precisato che su questo tema è stato avviato un importante progetto già prima dell’emergenza COVID 19. In quest’ultimo periodo, in particolare, abbiamo lavorato per individuare il luogo più idoneo e per potenziare il segnale, condizioni necessarie per svolgimento delle prove. Tale impegno, peraltro, era stato già ribadito nel corso di un incontro con il presidente dell’associazione COGITA a cui era stato riferito il lavoro in corso, le problematiche presenti e gli obiettivi da raggiungere. Spiace dover constatare che tematiche come queste, che riguardano esigenze pratiche dei nostri ragazzi debbano diventare oggetto di sterili polemiche politiche, tra l’altro inutili rispetto alla risoluzione del problema.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Servizio già predisposto per i ragazzi

Sin dall’inizio dell’emergenza COVID19 abbiamo posto in essere azioni tese a fornire aiuto e sostegno ai vari livelli e a tutti gli interessati. Altri hanno preferito azioni di autoreferenzialità, in un’assurda concorrenza con le azioni istituzionali e ai soli fini strumentali e di parte. Prova ne è il fatto che l’atto in questione, come altri presentati dalla minoranza sono stati posti in essere senza interpellare minimamente né gli uffici di competenza, né i consiglieri delegati e quindi con un intento evidentemente tutt’altro che costruttivo. Informiamo infine tutti i ragazzi che possano averne necessità che la biblioteca era stata già destinata ed allestita per tale necessità e che è possibile prenotarsi presso il personale comunale e che al più presto saranno disponibili anche altre sedi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 5 borghi da visitare in Ciociaria

  • Coronavirus in Ciociaria: uno dei 2 nuovi casi è un 51enne di Pontecorvo andato al pronto soccorso

  • Cassino, grave schianto tra auto lungo la Casilina in direzione Cervaro

  • Pontecorvo, speciale elezioni: Anselmo Rotondo resta sindaco (video)

  • Coronavirus, impennata di casi di positivi a Colleferro. Ecco cosa è successo

  • Omicidio Willy, gli aggressori percepivano il reddito di cittadinanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento