rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Il Sindaco va con Calenda / Isola del Liri

Isola Liri, Quadrini entra in Azione: “Forza aggregante”. Sardellitti: "Tra i più bravi amministratori del territorio"

Nella città della cascata il sindaco ex Pd aderisce al partito di Calenda. A dare il benvenuto, tra gli altri, il senatore Richetti, la consigliera e segretaria regionale Grippo, e la responsabile provinciale della comunicazione e consigliera comunale di Frosinone

Il sindaco di Isola del Liri Massimiliano Quadrini passa ad Azione, L’ormai ex esponente e consigliere provinciale del Pd viene accolto dai big del partito di Carlo Calenda. A dargli il benvenuto, tra gli altri, il senatore Matteo Richetti e la consigliera e segretaria regionale Valentina Grippo.  

Secondo la responsabile provinciale della comunicazione Alessandra Sardellitti, consigliera comunale e già provinciale di Frosinone e già democrat anche lei, “uno dei più bravi amministratori del territorio”.  

Così Richetti: “Benvenuto Massimiliano Quadrini, ci aspetta un grande lavoro insieme. Azione è la casa di tutti quelli che vogliono unire le proprie forze nell'interesse dei bisogni delle nostre comunità, stanchi dell’autoreferenzialità dei partiti esistenti. Ci vediamo presto a Isola del Liri”.  

A ruota la Grippo: "Con l’ingresso di Massimiliano, Azione nel Lazio cresce con un altro amministratore che, ne sono sicura, continuerà a svolgere un ottimo lavoro per il Comune di Isola del Liri e che strutturerà sul territorio il nostro progetto politico". 

Quadrini: “Partito fondato su serietà, concretezza e chiarezza” 

Il sindaco Quadrini, dal canto suo, sottolinea innanzitutto che "nel panorama politico italiano sono convinto che Carlo Calenda, con Azione, possa rappresentare quella forza politica aggregante e fondamentale per il nostro territorio e per l’intera Nazione. Un partito che ha nella serietà, nella concretezza e nella chiarezza delle scelte le sue fondamenta, senza tatticismi e senza sterile propaganda". 

"Il ruolo di Sindaco mi ha portato e mi porta tutt’oggi a comprendere, ragionare e puntare a risolvere le criticità che via via si presentano, a garantire i diritti delle persone, a sostenere chi ha più bisogno. Il nostro è un grande Paese, ma l’Italia, assieme a tutti noi, ha bisogno di concretezza, di vero dialogo, di mettere a sistema quanto di prezioso abbiamo sin qui realizzato". 

"È per questo che, dopo una attenta riflessione, e convinto che la politica debba essere innanzitutto spirito di servizio, ho deciso di aderire ad Azione e al progetto di Carlo Calenda. È una decisione che ho preso convintamente, perché è in quest’ambito che sono convinto di poter lavorare per l'unità e il rinnovamento delle forze liberal democratiche. Ripartendo dal territorio, ripartendo da noi, e come sempre fianco a fianco con i cittadini". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Isola Liri, Quadrini entra in Azione: “Forza aggregante”. Sardellitti: "Tra i più bravi amministratori del territorio"

FrosinoneToday è in caricamento