rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Politica Centro Storico

L’Amministrazione provinciale chiede un tavolo permanente per la situazione idrica

Il Presidente Pompeo: “ anche se ci siamo mossi per prima, oggi ci vuole più concertazione tra istituzioni

Ci troviamo di fronte ad una emergenza sicuramente di natura straordinaria, mai verificatasi in precedenza e per la quale occorrono risposte altrettanto straordinarie, come sta accadendo per l’emergenza incendi con l’arrivo dell’esercito”. E’ quanto dichiara il Presidente della Provincia di Frosinone Antonio Pompeo sull’emergenza idrica nel territorio.

“La Provincia di Frosinone si è mossa con largo anticipo su questa problematica, la prima istituzione a farlo. Lo scorso 26 giugno, insieme ai sindaci, abbiamo richiesto l’attivazione dello stato di crisi. Richiesta fatta propria dalla Regione Lazio e per la quale il Governo ha stanziato 19 milioni di euro. La struttura tecnica ha partecipato alle riunioni operative sulla modalità di utilizzo delle risorse che, stante la situazione di emergenza, verranno impiegate per far fronte alle spese delle autobotti, per interventi di natura straordinaria sulla rete e per sanare, in parte, i danni all’agricoltura.

Al momento solo interventi tampone

Va da sé che sono interventi tampone ed emergenziali e che non bastano per risolvere il problema ma guardano all’immediato. Bisogna lavorare perciò in prospettiva futura, considerato il cambiamento climatico in atto, sicuramente la situazione dell’estate 2017 potrebbe ripetersi: il tema dell’approvvigionamento idrico può rappresentare la sfida fondamentale da vincere nel prossimo periodo, perché attiene alle esigenze primarie e sanitarie dei cittadini e delle attività produttive. 

Tavolo di Concertazione

E’ il caso di avviare un tavolo di concertazione permanente tra Regione Lazio, Ato e gestori per porre quanto meno le basi e cominciare ad affrontare tutti gli aspetti connessi al tema acqua, prima che tale emergenza diventi strutturale.  
In questo contesto non ordinario, infine, occorre che il gestore dia un segnale forte di responsabilità, soprattutto sugli investimenti nella rete idrica e nella riparazione delle perdite, intervenendo su tutto il territorio e come ha già affermato il Presidente Zingaretti utilizzando parte degli utili per la sistemazione delle condutture”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’Amministrazione provinciale chiede un tavolo permanente per la situazione idrica

FrosinoneToday è in caricamento