Lavoratori in mobilità abbandonati dal governo regionale

Abbruzzese(FI: "su vertenza frusinate palese inefficienza amministrativa di Zingaretti e compagni"

Sono passati mesi e che fine ha fatto la mobilità in deroga per i senza lavoro del sistema locale Frosinone - Anagni? E’ questa una pressante domanda che da molto tempo non trova risposta perché è passato del tempo dall'accordo raggiunto con i sindacati per pianificare le misure di emergenza da attuare nei confronti dei disoccupati del territorio.  Ad oggi, con tutto che a giugno 2017 circa 2000 famiglie hanno perso l'unica loro fonte di sostentamento, nessun atto è stato concretizzato. 

Inadeguatezza regionale 

“ E’ evidente l'inadeguatezza di un governo regionale- scrive Abbruzzese-  che in anni di gestione non ha saputo, su questa criticità che affligge il territorio, porre in essere provvedimenti in grado di risolvere concretamente un aspetto di questa vicenda. 

Solo paliativi

Abbiamo assistito alla concezione di paliativi, per altro nemmeno ben riusciti come i bonus assunzionali, che non hanno sortito alcun effetto sul contesto di emergenza occupazionale della provincia di Frosinone

Lavoratori sempre più soli

"Abbiamo un governo regionale che promette ma non mantiene mai. Lo abbiamo testato un pò su tutti i settori ma per quanto riguarda gli interventi per tutelare i disoccupati della vertenza frusinate  è palese l'inefficienza amministrativa di Zingaretti e compagni che in provincia di Frosinone non hanno fatto altro che prendere in giro migliaia di famiglie". Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese, consigliere regionale di Forza Italia del Lazio e Presidente della Commissione Speciale Riforme Istituzionali. Afferma ancora abruzzese 

Persone stufe 

Le persone sono stufe di questo atteggiamento non curante e superficiale di Zingaretti e di tutti i consiglieri regionali eletti sul territorio che tra le passerelle potrebbe anche assumersi anche degli impegni concreti con i lavoratori, invece di "palleggiarli" tra gli uffici regionali e quelli ministeriali. 

Scelte scellerate

“Una vera vergogna la situazione che si è venuta a creare frutto soltanto delle scelte scellerate del governatore e di tutto il centro sinistra”. Conclude fermamente Zingaretti
 

Ciacciarelli al fianco degli ex lavoratori della Vertenza Frusinate.

Mi appello alla Regione Lazio affinché gli ex lavoratori  della Vertenza Frusinate che hanno fatto richiesta di mobilità in deroga ottengano l'indennità in tempi celeri. Gli ex occupati della Vertenza Frusinate, vittime di una crisi economica senza precedenti, sono, a mio avviso, la personificazione del nostro capitale umano, manodopera altamente qualificata che ha decretato il successo dell' industria locale e che ha, pertanto, contribuito in maniera diretta alla crescita economica del territorio.

La Regione, il Ministero e l'Inps accelerino le pratiche per l'erogazione dell'indennità di mobilità in deroga.

Si tratta di padri di famiglia che debbono far fronte alle scadenze ordinarie del quotidiano e che, pertanto, non possono attendere con passiva rassegnazione le lungaggini burocratiche. Il nodo è da rintracciare nella lentezza dell'apparato burocratico che dà vita a tempistiche che paralizzano il sistema produttivo, e che,  nel caso in oggetto, potrebbero penalizzare ulteriormente cittadini che hanno perduto l'occupazione. Quanto sottoscritto nell'accordo quadro lo scorso luglio tra la Regione Lazio ed  i sindacati, per il finanziamento dell' indennità di mobilità in deroga, al fine di far fronte all'emergenza rappresenta dagli ex lavoratori che operavano in un'impresa ubicata in una delle Aree di Crisi Industriale Complessa di Rieti o di Frosinone, si materializzi il prima possibile.  Rivolgo, pertanto, il mio appello alla Regione Lazio, al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ed all'Inps, affinché si accelerino le pratiche. Vi è assoluta necessità di materializzare in tempi celeri le misure adottate su carta, di operare secondo il principio della dinamicità e dell' efficienza, fondamentale nella società contemporanea, ed  abbattere letteralmente le distanze che separano i cittadini dalle istituzioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento