menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lazio, firmata intesa tra regione e sindacati per promuovere inclusione nel sociale

Un’azione comune tra Regione Lazio e sindacati per sostenere e rafforzare le politiche regionali di inclusione sociale, di coesione sociale del territorio e di sostegno alle persone più fragili. È l’obiettivo del Protocollo d’intesa sulle...

Un'azione comune tra Regione Lazio e sindacati per sostenere e rafforzare le politiche regionali di inclusione sociale, di coesione sociale del territorio e di sostegno alle persone più fragili. È l'obiettivo del Protocollo d'intesa sulle politiche sociali siglato dall'assessore regionale alle Politiche sociali, sport e sicurezza, Rita Visini e dai rappresentanti delle segreterie regionali di Cgil, Cisl e Uil, oltre che dalle sigle confederali territoriali della funzione pubblica e dei pensionati.

"Una delle priorità di questa Giunta è sempre stata quella di promuovere il confronto e sostenere la buona sussidiarietà", ha dichiarato Visini. Per l'assessore "il protocollo firmato oggi è un altro passo avanti verso politiche sociali fondate su partecipazione e trasparenza, gli unici antidoti possibili contro le infiltrazioni di chi vuole lucrare sulla pelle dei più poveri".

Tre i punti principali dell'accordo. Innanzitutto una forte collaborazione in vista della redazione del Piano sociale regionale, che partirà a maggio. Il Piano sarà il primo strumento di programmazione organica delle politiche sociali approvato dalla Regione dal 1999: i sindacati si sono impegnati a offrire il proprio contributo in particolare sui temi dell'integrazione socio-sanitaria, dell'invecchiamento attivo e della non autosufficienza.

Un altro punto riguarda la ridefinizione delle soglie Isee: Regione e sindacati apriranno un tavolo di confronto sul nuovo regolamento e sul monitoraggio delle domande di esenzione per agevolare le fasce più deboli della popolazione.

Infine, la Regione si impegna a condividere anche con i sindacati il quadro delle procedure di trasparenza per l'affidamento dei servizi sociali territoriali, a partire dalla tutela prioritaria dei lavoratori del settore.

SANITA'; ZINGARETTI FIRMA DECRETO PER ACCREDITAMENTO CEM "SI CHIUDE FASE INCERTEZZA DURATA TROPPI ANNI, RISOLTA ANCHE QUESTA VICENDA"

Si conclude l'annosa vicenda del centro Cem di via Ramazzini gestito dalla Croce Rossa provinciale. Dopo due anni di collaborazione con la AslRm 3 (ex Roma D) e l'adeguamento delle opere, il Centro è ora in possesso di tutti i requisiti previsti per ottenere l'autorizzazione e l'accreditamento. Il cronoprogramma del percorso è contenuto in un decreto firmato dal presidente Nicola Zingaretti: "L'atto - sottolinea il presidente - risolve definitivamente i problemi della struttura e la mette in condizione di lavorare in modo sereno e continuativo a tutto vantaggio dei pazienti e delle loro famiglie. Il provvedimento infatti contiene lo schema di accordo per il definitivo superamento del sistema di convenzionamento tra la ASL RM3 e il Centro Educazione Motoria, gestito dalla Croce Rossa Italiana - Comitato Area Metropolitana di Roma Capitale e la sua riconduzione nel perimetro delle norme previste della legge nazionale. Si chiude una fase d'incertezza, durata troppi anni, che ha pesato negativamente sulla vita dei disabili e dei parenti. Abbiamo risolto finalmente anche questa vicenda".

In base all'accordo le prestazioni erogabili in accreditamento sono quelle relative a 61 posti complessivi così divisi: 45 residenziali socio-riabilitativi in modalità mantenimento (ad alto carico assistenziale); 16 semiresidenziali socio-riabilitativi in modalità mantenimento (ad alto carico assistenziale) e 55 sono invece sono i trattamenti non residenziali di recupero e riabilitazione funzionale. L'accordo contiene anche "formale ed esplicito impegno alla rinuncia a qualsiasi contenzioso e/o rivalsa la cui origine giuridica sia successivo all'accordo tra le parti ivi compreso quello di cui al presente accordo".

CINEMA: IL ROMAFICTIONFEST 2016 SI TERRA' DAL 22 AL 25 SETTEMBRE

"Il RomaFictionFest festeggia quest'anno il suo decennale. Per questa edizione la Regione Lazio, la Camera di Commercio di Roma e l'Associazione Produttori Televisivi (APT) hanno deciso che le date del Festival saranno dal 22 al 25 settembre 2016 a Roma.

I tre promotori confermano anche per quest'anno il forte sostegno al Festival, una manifestazione unica in Europa grazie al suo legame con le imprese, con il territorio, con la creatività e con i giovani".

Lo comunicano in una nota congiunta la Regione Lazio, la Camera di Commercio di Roma e l'Associazione Produttori Televisivi (APT).

RIPASCIMENTO A MINTURNO, SIMEONE (FI): "CHIESTO AL COMMISSARIO DI CONVOCARE UN INCONTRO URGENTE CON LA REGIONE PER DARE RASSICURAZIONI AGLI OPERATORI TURISTICI"

"La scorsa settimana mi sono recato anche in qualità di componente della commissione regionale ambiente e lavori pubblici , unitamente all'ex consigliere regionale Romolo Del Balzo che sin dal 2009 si era impegnato per fare in modo che i lavori di ripascimento sul litorale di Minturno venissero realizzati con urgenza, presso gli uffici regionali competenti al fine di verificare lo stato dell'arte degli interventi previsti. In questo contesto abbiamo riscontrato che l'iter burocratico è in fase di chiusura tanto che la ditta che si è aggiudicata la gara d'appalto è pronta a depositare in questi giorni il progetto esecutivo dell'opera che, dopo essere stata sottoposto al parere della Regione, potrà entrare definitivamente in cantiere. Successivamente, su sollecitazione di Del Balzo, ho partecipato ad un incontro con gli operatori turistici che chiedevano, giustamente, rassicurazioni circa l'effettivo inizio di lavori che attendono da oltre sette anni. Gli operatori hanno espresso grande soddisfazione per gli imminenti lavori che potranno risolvere l'annoso problema dell'erosione e colmare le ricadute negative che i mancati interventi hanno causato all'economia non solo locale ma dell'intera provincia di Latina. Tuttavia alcuni di loro hanno sollevato alcune eccezioni in merito ad una possibile conflittualità tra l'attuazione dei lavori e l'inizio della stagione estiva. Ritenendo che tali eccezioni siano legittime, ho deciso di inviare una nota al commissario straordinario del Comune di Minturno, Bruno Strati, con cui mi sono sentito telefonicamente questa mattina e a cui ho anticipato la mia massima disponibilità in merito e l'oggetto del mio intervento, chiedendogli di farsi promotore di un incontro immediato tra la Regione e gli operatori turistici del territorio, al fine di conoscere nel dettaglio il cronoprogramma degli interventi di ripascimento, tutte le fasi di lavoro previste, nonché la compatibilità con l'inizio della stagione balneare che rappresenta uno dei punti di forza del turismo nel sud pontino. Si tratta di opere di indubbia centralità, per un investimento di qualche milione di euro, e non più procrastinabili perchè consentiranno di ricostruire quel tratto di spiaggia sottratto dalla costante erosione ma soprattutto di ridare ossigeno al settore turistico e agli operatori balneari che ogni anno sono costretti a confrontarsi con una situazione al limite del paradosso. Credo che il nostro compito, come istituzioni, fermo restando l'importanza dei lavori di ripascimento indispensabili a tutelare il territorio e le attività che vi operano, sia quello di dare la corretta informazione e ai cittadini e alle imprese per consentire che la stagione balneare e gli interventi in cantiere procedano di pari passo e senza interferenze. Per questo mi prodigherò affinchè tale incontro si svolga al più presto nell'interesse delle comunità che rappresentiamo". Lo dichiara in una nota il consigliere regionale di Forza Italia, Giuseppe Simeone

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Visita guidata all'Abbazia di Casamari

  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento