Politica

‘Ripartenza o Apocalisse’: Salvini, Borgonzoni e Durigon alla presentazione del libro di Ciacciarelli

A discutere sul primo sforzo letterario del consigliere regionale, sottotitolato "L'Italia ai tempi del Covid" e accolto dalla Camera di commercio di Roma, saranno anche il leader della Lega e i sottosegretari ai Beni Culturali e all’Economia

Il consigliere regionale Pasquale Ciacciarelli con il leader della Lega Matteo Salvini (Foto pre Covid)

Alle 17.30 di oggi, giovedì 20 maggio 2021, la Sala del Tempio di Adriano – sede della Camera di commercio di Roma – ospiterà la presentazione del libro "Ripartenza o Apocalisse. L'Italia ai tempi del Covid", primo sforzo letterario del consigliere regionale Pasquale Ciacciarelli.

Assieme all'autore, originario della provincia di Frosinone e neo presidente della Commissione "Vigilanza sul pluralismo dell'informazione", ne discuteranno anche il leader della Lega Matteo Salvini e due sottosegretari del Carroccio: Lucia Borgonzoni (Beni culturali) e Claudio Durigon (Economia). 

L'evento, che sarà in diretta sulla pagina social di Ciacciarelli, verrà moderato dal direttore dell'Adnkronos Gian Marco Chiocchi e vedrà intervenire anche gli omologhi del Tg2Gennaro Sangiuliano,  e di LaChirico.it, Annalisa Chirico

Ciacciarelli: "Siamo unici al mondo, non accodiamoci alle mode calate dall'America"

“Questa è una fase di grande difficoltà - ha dichiarato il consigliere Ciacciarelli ai microfoni di Radio Radio - È proprio il titolo di questo mio libro ‘Ripartenza o Apocalisse’ è calato in questo momento storico che stiamo vivendo. Un momento delicato e nevralgico per il nostro paese. Noi abbiamo delle ricchezze intrinseche, il problema è che noi italiani siamo abituati ad averli sottomano e non capiamo neanche più la grande ricchezza che abbiamo e la potenzialità del nostro paese. Da questa prospettiva dobbiamo assolutamente ripartire".

"L’Europa ci dà una grande opportunità, quella di poter contrarre del ‘debito buono’, come lo ha chiamato Draghi - ha aggiunto - Noi dobbiamo cercare di rimanere anche negli annali delle prossime generazioni per aver gestito bene questo debito e per aver creato ricchezza da questo creando delle prospettive serie per l’Italia. Molte delle nostre perle sono state acquistate da soggetti stranieri che le stanno facendo ben fruttare e stanno creando ulteriore ricchezza. Da questa grande difficoltà si può contrarre e riuscire ad avere una ripartenza per il nostro paese. Un senso di responsabilità va anche ai giovani.

"Siamo unici nel mondo - ha concluso - Non dobbiamo accodarci a quelle che sono delle mode che ci vengono calate dall’America o da altri Stati. Possiamo noi dettare la linea del saper fare al resto del mondo. Dobbiamo avere solo consapevolezza, quella che è stata persa negli anni. Nel mio libro c’è soprattutto questa esortazione”.

La presentazione del libro

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

‘Ripartenza o Apocalisse’: Salvini, Borgonzoni e Durigon alla presentazione del libro di Ciacciarelli

FrosinoneToday è in caricamento