Caccia, Maria Spilabotte chiede modifiche agli ambiti territoriali

La Senatrice PD propone all’assessore Hausmann alcune variazioni

La Senatrice Maria Spilabotte, dopo un confronto con alcune associazioni venatorie, in vista della discussione sulla modifica degli stati ATC e delle norme che ne disciplinano il funzionamento, ha scritto all'assessore regionale Carlo Hausmann per chiedere che possano essere considerate alcune proposte di modifica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le richieste

"Mi sono fatto portavoce di alcune istanze di associazioni venatorie che propongono alcune modifiche regionali - spiega la Spilabotte - e nello specifico: riduzione del numero dei componenti sia dell’Assemblea (50) che del Direttivo (minimo 16 – massimo 20) degli ATC, stabilendo il diritto di presenza nel Direttivo a tutte le associazioni riconosciute presenti sul territorio; obbligo di convocazione dell’Assemblea almeno due volte l’anno; obbligo per gli ATC di utilizzare le strutture/locali delle Province e degli ADA provinciali; obbligo di acquisto della selvaggina da allevamenti presenti sul territorio regionale e nazionale; obbligo di predisporre le cartografie delle zone di caccia al cinghiale congiuntamente agli uffici tecnici delle amministrazioni comunali coinvolte e sotto la direzione degli A.D.A. provinciale; obbligo di creare, all’interno dell’Assemblea, commissioni di studio sulle materie e problematiche inerenti le attività inserite nello statuto; inserimento del divieto di nomina, all’interno del Direttivo, di rappresentanti che ricoprono cariche politiche; divieto di nomina nei direttivi degli ATC, in quota enti locali, dei dirigenti di associazioni sia a livello nazionale, regionale provinciale e comunale. Queste proposte vanno anche nella direzione di limitare la forte discrezionalità che oggi hanno gli ATC che spesso decidono non ascoltando e a volte anche in contrasto con gli enti locali su cui insistono i terreni di caccia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento