Matteo Renzi approda in Ciociaria: "Qui alto tasso di disoccupazione, mi attiverò presso la dirigenza FCA"

Prima la stazione ferroviaria di Ferentino, poi il nuovo stadio Benito Stirpe. Non sono mancate però le contestazioni al segretario PD

Matteo Renzi torna in Ciociaria, a quasi un anno di distanza dalla campagna elettorale a favore del referendum costituzionale. L’ex Presidente del Consiglio è da qualche mese in tour con il suo treno “Destinazione Italia”, un impegno di 107 tappe in tutta la penisola che ha l’obiettivo, come dichiarato dal segretario PD, di “incontrare e ascoltare le persone vere, lontane dal chiacchiericcio di tutti i giorni del palazzo. Un modo per prendere appunti, discutere, imparare, condividere e proporre”. Renzi è partito questa mattina da Minturno, dove ha dichiarato che Flavio Marchionne manterrà la promessa sulle 1800 nuove assunzioni alla fabbrica FCA di Cassino. Poi di nuovo in viaggio, destinazione Ferentino.

L’arrivo a Ferentino

Prima tappa del mini-tour ciociaro è la stazione di Ferentino. L’arrivo dell’ex premier è stato salutato dal sindaco del paese e presidente della Provincia Antonio Pompeo. Il politico fiorentino ha evidenziato il problema dell'alto tasso di disoccupazione che colpisce la Ciociaria e ha poi sottolineato nuovamente che la promessa delle 1800 nuove assunzioni fu fatta da Marchionne. “Mi attiverò presso la dirigenza Fca e anche presso l'attuale presidente del Consiglio Gentiloni

La visita allo stadio Benito Stirpe

Il segretario del PD ospite del Presidente del Frosinone Calcio Maurizio Stirpe. Il politico fiorentino si è congratulato con il presidente della società e con il sindaco Nicola Ottaviani per la realizzazione di questo campo sportivo che diventerà il fiore all'occhiello della città. Ad attendere Matteo Renzi davanti allo stadio il neo-Questore di Frosinone Rosaria Amato, il Presidente della Provincia Antonio Pompeo, il deputato Francesco De Angelis e l'ex sindaco di Frosinone Domenico Marzi, da sempre sostenitore del partito democratico. L'ex premier ha mostrato grande ammirazione ed è rimasto fortemente colpito dall'architettura dello stadio, dal quale ha detto prenderà esempio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'ironia del primo cittadino di Frosinone

Con le elezioni politiche e regionali alle porte, il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, ha voluto agevolare il segretario nazionale del Pd, consegnando a Renzi un curriculum un po' speciale: quello dei dirigenti del partito di Frosinone e provincia, per aiutarlo nella difficile selezione della classe dirigente candidata ad un incarico nella prossima primavera.

"Appena ho saputo che gli autorevoli esponenti del Pd di Frosinone volevano mostrare a Renzi lo stadio comunale città di Frosinone "Benito Stirpe", arrivando a dichiarare che erano stati, da sempre, a favore dell'opera, non ho potuto fare a meno di portare all'ex premier la rassegna stampa contenente le dichiarazioni degli stessi politici che, nel corso degli ultimi due anni, si erano spesi quotidianamente per cercare di bloccare la costruzione del nuovo stadio, prospettando esposti, denunce e ogni possibile campagna denigratoria. È un modo come un altro, anche, per documentare all'ex premier la linearità, la coerenza e la lucidità - sono ammesse le risate - della classe dirigente che lo ha 'portato in giro' (è il caso di dirlo), abbracciandolo, nel nuovo stadio di Frosinone. Sempre per dovere di ospitalità, infine, ho chiesto a Renzi se volesse rimanere nostro ospite a cena a Frosinone, ma mi ha confidato che doveva scappare velocemente a Roma perché quegli stessi politici del Pd che lo avevano portato allo stadio intendevano mostrargli, nella Capitale, prima che facesse buio, il Colosseo, sostenendo che era nato da un loro progetto. Al netto della possibile compravendita, attualmente in atto, con Totò, della fontana di Trevi, a un prezzo che, secondo loro, sarebbe davvero stracciato".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

$

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento