Il 31 gennaio scadrà il contratto a 300 interinali Fca

Ciacciarelli: “Bisogna fare quadrato intorno ai lavoratori. La Regione ed il Ministero del Lavoro cooperino per ottenere il rinnovo”

Tra pochi giorni, il 31 gennaio, scadrà il contratto dei 300 interinali Fca sopravvissuti lo scorso ottobre, vittime di una politica illusionistica targata Pd.  Si deve fare quadrato, o meglio blindare letteralmente questi giovani lavoratori, sia un imperativo. Pertanto, che la Regione Lazio ed il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali debbano cooperare, in questo lasso di tempo, per far si che i vertici aziendali procedano con il rinnovo contrattuale.

Uno scenario davverio desolante

 “Questo e' lo scenario desolante che, a solo un anno di distanza dagli annunci del partito democratico, si materializza alla nostra vista. In luogo dei 1800 posti di lavoro annunciati, abbiamo 532 giovani lavoratori che hanno visto, assieme alle loro famiglie, in un primo momento materializzarsi la prospettiva di un presente ed un futuro occupazionale roseo in provincia, per poi cedere il passo allo sconcerto, all'amarezza lo scorso ottobre”. Ha scritto Ciacciarelli

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non facciamo che questa storia si chiuda drasticamente

 “Ora ritengo- scrive Ciacciarelli segretario Provinciale di Forza Italia-  che sia fondamentale premere presso l'azienda, affinché per i 300 lavoratori la parabola Fca non si concluda drasticamente qui. L'attuale amministrazione Zingaretti, cosi come i governi di sinistra che si sono susseguiti, hanno prestato poca attenzione alle politiche giovanili e questi sono i frutti che oggi, aime', siamo costretti a raccogliere. Il Jobs Act ha creato precariato in luogo di stabilita'. Manca una programmazione a lungo termine. Possiamo, invece, constatare una tendenza ad adottare misure tampone, vedesi anche l'occupazione nel panorama sanitario locale, che non risolve affatto il problema occupazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, muore in ospedale Massimo Santoro della storica gelateria “Bandiera Blu” di Colleferro

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Cassino, commerciante beve acido muriatico e rischia di morire

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento