Fca, 300 interinali firmeranno un contratto a tempo indeterminato

Buona notizia per i lavoratori dello stabilimento di Piedimonte San Germano che finalmente possono tirare un sospiro di sollievo

Buona notizia per i 300 interinali dello stabilimento Fca di Piedimonte San Germano. È di questi minuti la notizia che ad attenderli dopo la scadenza prevista per il 31 gennaio, ci sarà un nuovo contratto, a tempo indeterminato, da firmare. Immediati i commenti dal mondo politico.

Fa ben sperare per il futuro della Fca

"La conferma dei 300 giovani interinali con contratto in scadenza il prossimo 31 gennaio è sicuramente una notizia positiva che fa ben sperare per il futuro dello stabilimento FCA "Cassino Plant" e della crescita del marchio Alfa Romeo. L'assunzione a tempo indeterminato premia il grande lavoro di questi ragazzi sulle line di produzione della berlina Giulia e del Suv stelvio" - ha dichiarato Mario Abbruzzese, consigliere regionale di Forza Italia del Lazio - Rimane il rammarico per gli altri 532 giovani a cui il contratto è scaduto lo scorso ottobre e che per il momento non varcheranno più le soglie dello stabilimento. Mi auguro che grazie alla crescita dei volumi di produzione, auspicata anche dai sindacati , si possa essere la possibilità di reinserirli in produzione. È palese che FCA debba comunque fare chiarezza e dare importanti conferme sul piano industriale e sul programma assunzioni che ha annunciato a dicembre 2016". 

Il polo produttivo del frusinate è in buona salute

“Si confermano così le nostre aspettative sulla buona salute del gruppo e del polo produttivo del frusinate, che negli ultimi anni ha investito credendo nelle potenzialità sul territorio e dei lavoratori dello stabilimento. - ha commentato il presindente della Regione Lazio, Nicola ZIngaretti - Un plauso anche alle organizzazioni sindacali che con coraggio hanno siglato a ottobre l’accordo di bacino volto a salvaguardare i livelli occupazionali. Le incoraggianti notizie ci fanno ben sperare sulla possibilità di reimpiego degli altri 500 ex lavoratori. Come Regione abbiamo fatto la nostra parte stanziando a bilancio 1,3 milioni di euro da destinare al sostegno al reddito degli interinali non confermati”.

È frutto di un percorso che arriva da lontano

“Oggi, con la sottoscrizione di un contratto a tempo indeterminato per 300 interinali della FCA di Piedimonte San Germano, si raggiunge un grande risultato frutto di un percorso che arriva da lontano, fondato sulla collaborazione tra azienda e sindacati. – scrive l’assessore Regionale al lavoro Lucia Valente - Quello siglato a ottobre è l’ultimo di una serie di accordi di stabilimento grazie al quale FCA garantisce l’incremento dei livelli occupazionali”.

È una boccata di ossigeno preziosa

"Una gran bella notizia. – scrive Barbara di Rollo - E una boccata d'ossigeno preziosa per il mantenimento  degli equilibri occupazionali di un territorio che, con tenacia, è impegnato in tutte le sue componenti sociali in un virtuoso gioco di squadra per recuperare posizioni e riconquistare, gradualmente, stabilità economica e occupazionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una nuova reindustrializzazione in atto

"La conferma della stabilizzazione con un contratto a tempo indeterminato per i 300 lavoratori interinali dello stabilimento FCA di Cassino è più di un segnale di ripresa. - commenta la consigliera regionale Daniela Bianchi - È la conferma che il progetto di una nuova reindustrializzazione per la provincia di Frosinone è in atto. Stiamo riconquistando dignità, forza e attrattività internazionale dopo anni in cui imprenditori senza scrupoli saccheggiavano la nostra provincia lasciando capannoni vuoti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, muore in ospedale Massimo Santoro della storica gelateria “Bandiera Blu” di Colleferro

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Cassino, commerciante beve acido muriatico e rischia di morire

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento