Piglio, nuova pavimentazione per la palestra dell’istituto compensivo "Bottini"

Con il bando “pronti, sport e via” è stato ottenuto il contributo a fondo perduto dalla Regione Lazio

Un altro importante progetto, presentato dal Comune di Piglio, è stato finanziato dalla Regione Lazio si tratta di un contributo di € 35.000,00 a fondo perduto concesso nell'ambito dell'Avviso pubblico "Pronti, sport e via", volto a finanziare interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria della palestra dell’Istituto Comprensivo “Ottaviano Bottini”.

Il finanziamento

“Con questo finanziamento – ha sottolineato l’Assessore ai Lavori Pubblici Mauro Federici - verrà sostituito il tappeto della palestra con uno nuovo in pvc, e ci sarà una messa in sicurezza dell’intera area. E’ un intervento importante perché solo oggi dopo decenni , che la pavimentazione della palestra è rimasta sempre la stessa dalla sua costruzione, viene attuata un’opera di sostituzione della pavimentazione stessa”.

La palestra fruibile ai nostri ragazzi

 “Con la realizzazione di tali interventi -ha continuato il Sindaco Mario Felli- sarà possibile rendere pienamente fruibile ai nostri giovani la palestra, nell'ottica di sostenere e promuovere la pratica sportiva. Questo finanziamento, che si aggiunge ai tanti altri ottenuti dalla nostra Amministrazione in questo anno, rappresenta un segnale dell'efficacia ed efficienza del lavoro programmatico che si sta seguendo per il raggiungimento d’importanti risultati per il territorio comunale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane finanziere muore nel sonno, la tragedia nella notte

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento