Venerdì, 23 Luglio 2021
Politica

Pontecorvo, al via il canone concordato all’interno della città

Ci saranno diverse fasce e questo comporterà vantaggi fiscali

Sottoscritto l'accordo territoriale per i canoni concordati. Con la firma in data odierna dell'ultima organizzazione sindacale rappresentativa della proprietà edilizia e degli inquilini entra in vigore anche nel Comune di Pontecorvo l'accordo volto a garantire un canone di locazione minimo e massimo per gli immobili ricadenti all’ interno dei confini comunali.

Riduzione della tassazione ordinaria

Il territorio sarà differenziato in fasce: centrale, semicentrale, periferica e frazione Sant'Oliva. La stipula dei contratti a canone concordato comporterà vantaggi fiscali sia per i proprietari che per gli inquilini. I proprietari godranno di una riduzione dal 20 al 10% della cedolare secca e anche di una consistente riduzione della base imponibile in caso di tassazione ordinaria. Gli inquilini che stipuleranno contratti di locazione per abitazione principale invece potranno usufruire di una detrazione fino a 500 euro. Il testo integrale dell'accordo e dei relativi allegati e' consultabile sul sito istituzionale del Comune.

Grande attenzione sul welfare sociale

Comprensibile soddisfazione espressa dall'amministrazione, in primis dall'Assessore Fernando Carnevale, seguito dal Sindaco Anselmo Rotondo e dal Vice Sindaco Moira Rotondo, che la ritiene una grande conferma di attenzione nei confronti del welfare e del sociale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontecorvo, al via il canone concordato all’interno della città

FrosinoneToday è in caricamento