Lunedì, 27 Settembre 2021
Politica

Progetto Lazio, nato con il ‘Manifesto di Fiuggi’, comincia a radicarsi in Ciociaria

Approda anche a Frosinone l’associazione fondata dal già ministro Udc Mario Baccini, dal presidente di ConfimpreseItalia Guido D’Amico e dall’ex dirigente provinciale di Forza Italia Pietro Pacitti. Quest’ultimo ormai coordinatore territoriale di PL

Inizia a radicarsi anche in provincia di Frosinone l’associazione Progetto Lazio, fondata un anno fa con il “Manifesto di Fiuggi” da Mario Baccini, Guido D’Amico e Pietro Pacitti. Ovvero, nell’ordine, il già ministro Udc per la funzione pubblica, il presidente nazionale di ConfimpreseItalia e l’ex dirigente provinciale di Forza Italia. A rappresentarla in Ciociaria sarà il coordinatore Pacitti, che prenderà parte nei prossimi giorni alla prima riunione dei vertici territoriali.   

I tre fondatori spiegano all’unisono “come l'esigenza di costituire questa associazione sia nata da un sentimento comune a tante persone che non vogliono lesinare il loro impegno in politica, che però sia finalizzato a fatti concreti e a risposte da dare al territorio e ai loro cittadini”.

All’insegna del Manifesto di Fiuggi

“Prende forma anche a Frosinone Progetto Lazio, associazione che vede coinvolti amministratori locali, imprenditori, ed esponenti della società civile - annunciano i fondatori -  L’iniziativa guarda alla regione Lazio come vero centro propulsivo economico e sociale non solo della così detta Italia centrale ma dell’intera nazione”.

“Ha lo scopo - spiegano poi - di promuovere iniziative di carattere sociale e culturale che tendono alla valorizzazione laica dei principi cristiani, cattolici e liberali a fondamento dell'azione politica dei suoi aderenti, nonché al rafforzamento della dignità umana, dello sviluppo sostenibile, della giustizia, della solidarietà, dell'ambiente, della protezione della vita e della famiglia, con particolare sguardo alla tutela del minore senza dimenticare la figura dell'anziano così da non disperdere quel patrimonio di valori che oggi si vedono sempre più sfocati nella società e che invece andrebbero trasmessi di generazione in generazione”.

“Particolare attenzione ci sarà per il mondo giovanile, guardando alla scuola e all'università, per contribuire a creare discussioni e dibattiti fra le nuove generazioni necessarie per la crescita di tutti - aggiungono in conclusione - L'obiettivo sarà quello di far sentire sempre di più la voce del ‘territorio di appartenenza’ rispetto alle classiche scelte spesso calate dall’alto e da chi, quindi, non vive ne conosce assolutamente le realtà territoriali insieme alle loro esigenze e problematiche. Sarà un'associazione aperta a tutti, a chiunque ha voglia di far sentire la propria voce”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progetto Lazio, nato con il ‘Manifesto di Fiuggi’, comincia a radicarsi in Ciociaria

FrosinoneToday è in caricamento