menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Progetto Segni interviene sulla rotonda in via Carpinetana.

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO Comunicato Stampa associazione politico-culturale Progetto Segni. Dopo le notizie apprese dalla Stampa, riguardanti la Rotatoria in realizzazione all’incrocio tra via Carpinetana Est e la S.P. 89/A Segni-Anagni, la...

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO Comunicato Stampa associazione politico-culturale Progetto Segni.

Dopo le notizie apprese dalla Stampa, riguardanti la Rotatoria in realizzazione all'incrocio tra via Carpinetana Est e la S.P. 89/A Segni-Anagni, la nostra associazione presenta alcune riflessioni.

Premesso il fatto che qualsiasi strumento possa aumentare la sicurezza stradale è importante e ben accetta, e quindi anche la rotonda in questione è la benvenuta, ci aspetteremmo allora che siano state progettate ed in via di realizzazione anche altre rotonde sulle altre vie comunali ed in particolare sulla via Carpinetana.

Di certo i lavori pubblici nei pressi dell'abitazione di un ex assessore, dove già in un passato non molto lontano era stata realizzata l'illuminazione pubblica, si presta a molte polemiche e speculazioni politiche da cui ci dissociamo fin da ora.

Noi crediamo che la scelta abbia delle ragioni tecniche e di opportunità, che sicuramente verranno spiegate ai cittadini. Alla fine ci renderemo conto che è molto più semplice di quanto si pensi.

Di certo tali lavori sono stati progettati con il concorso di altri Enti (Es. Astral, Ministero), seguendo le indicazioni del Comune sulla scorta dei dati di pericolosità degli incroci e sui criteri di opportunità e necessità.

Di sicuro è stata fatta un'attenta analisi sulla necessità di mettere in sicurezza quell'incrocio, anche perché altrimenti non si giustificherebbe un intervento da 336.500 euro.

Onestamente ci saremmo aspettati la messa in sicurezza di uno degli incroci ricompresi nel tratto precedentemente sorvegliato dal sistema di rivelazione della velocità (Tutor) ed in particolare quello tra via della Mola e via Carpinetana, se non altro per la presenza del complesso scolastico del Pantano, per non parlare della casistica d incidenti che vi si verificano (la casistica non è data solo dagli incidenti rilevati dalle forze dell'ordine bisognerebbe analizzare anche i modelli CID) e non da ultimo la pericolosità intrinseca dell'incrocio stesso per scarsa visibilità, tanto da apporvi uno specchio e limite di velocità di 50 km orari.

Saremmo curiosi, poi, di avere spiegazioni sulle modalità di affidamento dei lavori, in quanto riteniamo che una gara pubblica sarebbe stata più opportuna e sicuramente avrebbe garantito un minor costo dell'opera e quindi un evidente risparmio di denaro pubblico

Si noti bene non si mette in discussione la legittimità dell'appalto ne la serietà ed affidabilità della Ditta affidataria dei lavori, ma solo le modalità di assegnazione .

Siamo sicuri che il Sindaco Maria Assunta Boccardelli darà pubblicamente ampi chiarimenti e fugherà ogni perplessità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento