Provincia di Frosinone, il presidente Antonio Pompeo per un' organizzazione dei servizi sanitari più vicina ai cittadini

"Purtroppo è un dato di fatto che la nostra provincia soffra enormemente da questo punto di vista in particolare coloro che sono costretti a usufruire di strutture che si trovano fuori dai nostri confini, nonostante comunque siano presenti anche delle importanti eccellenze in alcuni settori"

La Provincia di Frosinone è un territorio composto da 91 comuni, molti dei quali montani, distanti dai centri principali. E’ necessario, dunque, che l’organizzazione dei servizi sanitari preveda la presenza di presidi che permettano a tutti i cittadini di avere le stesse possibilità di accesso alle cure così come accade nelle altre province”. A dichiararlo il Presidente Antonio Pompeo.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Potenziamento dei servizi sanitari

“La Regione Lazio in questi ultimi cinque anni ha portato avanti una importante azione finalizzata a risolvere il problema centrale del sistema sanitario: ossia quello della mole enorme di debiti che impediva di potenziare e migliorare l’offerta dei servizi. Di questo va dato merito al Presidente Zingaretti e alla sua amministrazione. Ora però c’è da fare un ulteriore passaggio, che rappresenta la vera svolta e la rivoluzione rispetto al passato: prevedere una nuova organizzazione dei servizi che copra in maniera puntuale ed efficace tutti i territori, soprattutto quello della provincia di Frosinone, spesso penalizzato negli anni scorsi. Purtroppo è un dato di fatto che la nostra provincia soffra enormemente da questo punto di vista, lo dimostrano i numeri, in particolare di coloro che sono costretti a usufruire di strutture che si trovano fuori dai nostri confini, nonostante comunque siano presenti anche delle importanti eccellenze in alcuni settori. Ma non basta, occorre ricalibrare in maniera complessiva l’offerta, venendo incontro alle esigenze e alle richieste che arrivano dai nostri cittadini. E’ questa la prossima partita da giocare e da vincere – conclude Antonio Pompeo – perché rappresenta il discrimine tra la buona amministrazione, e un modello che nel passato ha fatto solo danni, tagliando prestazioni e cure e alimentando sentimenti di antipolitica e di distanza rispetto alle istituzioni che purtroppo oggi scontiamo e dai quali si può uscire solo dimostrando capacità e attenzione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento