La Cassa Depositi e Prestiti rinegozia i mutui alle Province: Frosinone sarà tra queste?

Bisognerà attendere per scoprire se anche la provincia ciociara, che non ha rispettato il pareggio di Bilancio 2017, potrà presentare la richiesta di adesione

La Cassa Depositi e Prestiti, partner di supporto finanziario di oltre 10 mila enti pubblici oltre che di risparmiatori singoli ed aziende, con un provvedimento dello scorso 28 marzo, ha deliberato la rinegoziazione per il corrente anno dei mutui concessi alle Province e alle Città Metropolitane. 

Le caratteristiche del rimborso

Le caratteristiche dell’operazione prevedono dopo il pagamento al 30 giugno 2018 dell’intera rata prevista negli attuali piani di ammortamento, che il debito residuo calcolato al 1 luglio 2018 sia rimborsato mediante pagamento: a) al 31 dicembre 2018 e al 20 giugno 2019, la sola quota interessi al tasso post rinegoziazione; b) dal 31 dicembre 2019 fino alla scadenza di rate di ammortamento comprensive di quota capitale e quota interessi al tasso post rinegoziazione.

Frosinone riuscirà ad aderire?

Le condizioni, i termini e le modalità dell’operazione, nonché il periodo nel quale gli Enti potranno presentare, nel semestre in corso, le proprie richieste di adesione alla rinegoziazione, saranno comunicate dalla Cassa Depositi e Prestiti a breve. Unico neo in quella che potrebbe essere una buona notizia anche per la Provincia di Frosinone è che proprio lo stesso ente non ha, riguardo al consuntivo del 2017, rispettato il pareggio di bilancio.

Il commento del consigliere provinciale Danilo Magliocchetti

“L’auspicio è che questa non sia una condizione ostativa per l’accesso al beneficio, anche perché sono diverse le province italiane che non hanno rispettato questo criterio. Si tratta quindi di una importante opportunità per le Province italiane, già in estrema difficoltà finanziaria dopo la incomprensibile legge di riforma Delrio, e per quella di Frosinone in modo particolare. Giova ricordare, a tale scopo, che proprio l’Ente di Piazza Gramsci ha, con la CDP, un monte totale di circa 70 milioni di euro di Mutui e che ogni anno paga circa 4 milioni di euro tra quota capitale e quota interessi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una grande occasione

Accedere a tale operazione offerta dalla CDP da parte della Provincia di Frosinone, che già 3 anni fa aveva usufruito di analoga opportunità, costituirebbe una occasione fondamentale per alimentare la spesa corrente ed anche per avere maggiori disponibilità in favore delle manutenzioni di strade e scuole del territorio, per le quali c'è indispensabile bisogno ed urgenza di intervento. La rinegoziazione dei mutui quindi, insieme all’alienazione del patrimonio immobiliare e patrimoniale della provincia di Frosinone, possono rappresentare due strumenti di particolare valenza finanziaria da sfruttare assolutamente”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento