menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il presidente Antonio Pompeo

Il presidente Antonio Pompeo

Gestione rifiuti, Pompeo reclama l'autosufficienza dei territori

Il presidente della provincia interviene all'indomani dell'incontro tra l'assessore regionale Valeriani e l'Upi Lazio: "Roma non può far ricadere il proprio peso sulle altre province"

Il direttivo dell’UPI Lazio ha incontrato nei giorni scorsi l’assessore regionale Massimiliano Valeriani. Tra i presenti anche il presidente della Provincia di Frosinone Antonio Pompeo, vicepresidente Upi Lazio. La discussione si è incentrata sul tema della gestione dei rifiuti, in vista dell’avvio del confronto sul nuovo piano regionale e sulle problematiche connesse all’impiantistica. L’incontro ha affrontato anche il tema del ruolo delle Province come enti di coordinamento del territorio rispetto a questo importante argomento, oltre a quello della tariffa puntuale.

La questione Capitale

Ma soprattutto ci si è soffermati sulla situazione di Roma. La Regione Lazio e le Province hanno convenuto sul fatto che la Capitale debba individuare al più presto le aree per lo smaltimento dei propri rifiuti senza far ricadere il peso sugli altri territori, sia dal punto di vista dei costi che delle criticità ambientali.

Nel dettaglio

L’incontro è stato aggiornato a breve, per approfondire e definire ulteriori aspetti. “Si è trattato di un primo incontro utile a stabilire alcuni paletti importanti – ha spiegato il Presidente Antonio Pompeo – in primo luogo è fondamentale che ogni territorio rispetti il principio dell’autosufficienza. In particolare Roma capitale deve dotarsi di propri impianti e non far ricadere il peso delle sue mancanze sulle altre province, come è accaduto fino ad ora. In secondo luogo, occorre predisporre un piano dei rifiuti che ascolti le necessità e le esigenze dei territori. Infine, bisogna spingere in maniera importante per aumentare i livelli di raccolta differenziata, così da rendere non più necessarie ulteriori discariche o ampliamenti e investire nella riconversione degli impianti di trattamento. Aspetti questi che riguardano anche la nostra provincia. Bisogna avere una prospettiva che vada più a lungo termine e superi le criticità presenti al momento, sia per una gestione efficace ed economicamente sostenibile, sia per tutelare quelle aree che fino ad ora hanno pagato più di altre”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Visita guidata all'Abbazia di Casamari

  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

  • Eventi

    Alatri, il Cristo nel Labirinto e le Mura Ciclopiche

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento