Politica

Gianluca Quadrini di Noi con l'Italia: "Giocheremo un ruolo decisivo alle elezioni provinciali"

E sulla legge Delrio attacca: "Ha reso gli enti centri dormienti, confusi ed impossibilitati ad agire su qualsiasi fronte"

"Noi con L'Italia sta crescendo in provincia di Frosinone perché rappresenta una componente nuova che non è una semplice sommatoria di sigle, ma un progetto politico nel quale noi crediamo e che può essere decisivo per allargare i confini del centrodestra. Questo vuol dire portare un contributo di governabilità nel centrodestra anche a livello provinciale sui temi veri del programma che abbiamo sottoscritto e sui quali vogliamo impegnarci con gli elettori. Per questo siamo convinti di poter giocare un ruolo decisivo alle elezioni provinciali dell'autunno prossimo. - dichiara il consigliere provinciale Coordinatore di Noi con l'Italia Frosinone Gianluca Quadrini -.Mentre la Lega e Forza Italia continuano a litigare tra loro invece di essere propositivi per il territorio e il benessere dei cittadini, Noi con l'Italia al contrario si sta impegnando da tempo per dare risposte concrete".

Proroga elezioni

Il riferimento di Quadrini è all'ipotesi avanzata dall'Upi sulla proroga alle Provinciali di presidenti e consiglieri, che potrebbe essere realmente accettata dal Parlamento. "Perchè - continua Quadrini-, se alla fine si voterà con l'attuale sistema Nci avrà un ruolo decisivo. Abbiamo una trentina di consiglieri che conteranno, col voto ponderato". 

Le conseguenze della legge Delrio

"Se faremo parte del centrodestra? Guardiamo certamente ad uno scenario del genere ma se la coalizione di centrodestra continuerà a snobbarci potremmo decidere anche di concorrere da soli, con le nostre forze. Come già ribadito la Riforma 56/14, cd. Legge Delrio, ha mostrato tutti i suoi limiti in termini di efficienza, semplificazione e rappresentanza, al punto tale da rendere gli enti, divenuti di secondo livello e di raccordo e coordinamento temporaneo, nelle more di una loro definitiva soppressione, centri dormienti, confusi ed impossibilitati ad agire su qualsivoglia fronte residuo, non avendo quattrini in cassa. Quindi è necessario intervenire urgentemente sull’assetto degli enti mettendo in sicurezza scuole e delle strade, quelle politiche ambientali mortificate e salvaguardare i territori.

Tornare all'elezione diretta

E soprattutto ripristinare le funzioni fondamentali delle province in una legislazione ante Legge Delrio con il ritorno all’elezione diretta dei rappresentati per dare la possibilità ai cittadini di scegliere da chi essere amministrati e il fondamentale recupero delle risorse economiche che via via lo stato ha tolto lasciando questi enti in una situazione di dissesto e grave difficoltà".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gianluca Quadrini di Noi con l'Italia: "Giocheremo un ruolo decisivo alle elezioni provinciali"

FrosinoneToday è in caricamento