Sabato, 24 Luglio 2021
Politica

Provinciali, Ciccone: "Voglio essere lo strumento di unità del centrodestra"

Fumata bianca per il sindaco di Pofi. Per Forza Italia è il candidato ideale alla presidenza della provincia di Frosinone

Il tavolo dei dirigenti di Forza Italia

"Ringrazio di vero cuore il coordinamento provinciale per la fiducia accordatami - queste le parole del sindaco di Pofi, Tommaso Ciccone, a seguito della decisione dei dirigenti di Forza Italia di designarlo come candidato alla carica di presidente della provincia di Frosinone - Mi impegnerò a fondo per riuscire a raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati". Ieri la riunione che ha registrato la presenza del coordinatore provinciale FI Adriano Piacentini, del consigliere regionale Pasquale Ciacciarelli e del vice presidente Enti Locali FI, Mario Abbruzzese.

Un punto di riferimento

"Per il sottoscritto - continua Ciccone - questo è soltanto un primo passo: voglio essere lo "strumento" per rilanciare l'unità della coalizione di centrodestra. Un elemento imprescindibile che non può che condurci al governo dell'amministrazione provinciale di Frosinone. Dobbiamo ridare agli amministratori un punto di riferimento certo, che sia espressione di aree civiche e di centrodestra. Ma anche un progetto che li veda protagonisti, che li veda supportati dalla Provincia nella loro attività di amministratori locali. Parliamo, infatti, di un ente, riformato senza logica e cognizione di causa, che per troppo tempo e rimasto inerme di fronte alle tante richieste del territorio e che quando ha provato a muoversi è arrivato sempre in ritardo. 

Crisi dell'occupazione

La provincia, in questi anni, è stata in balia degli eventi, come la crisi economico-occupazionale e la conseguente desertificazione industriale, agendo sempre in ritardo. Vertenza Frusinate e la fase di stallo ancora in corso ne sono la viva dimostrazione. Il territorio vuole una Provincia diversa, che sia nel vivo del gioco e non ai margini del campo o, peggio, in tribuna, a guardare il susseguirsi degli eventi. Ci giochiamo una partita importante e decisiva, ma lo dobbiamo fare tutti insieme come centrodestra. Sono pronto a lavorare con tenacia per far sì che Forza Italia, Lega e Fratelli d'Italia possano ritrovare il loro comune denominatore. Voglio essere il mezzo per consolidare una coalizione che sia veramente granitica e, soprattutto, vincente".

Il commento di Pasquale Ciacciarelli

“Tommaso Ciccone è il candidato ideale alla Presidenza della Provincia perché ha ampiamente dimostrato efficienza, lungimiranza, dinamicità nell’amministrazione della cosa pubblica, coerenza. È un rappresentante dei piccoli comuni che costituiscono l’essenza della nostra realtà territoriale, e ne conosce, pertanto, punti di forza e criticità, è molto vicino agli amministratori locali ed alle imprese. Ciccone è il candidato ideale soprattutto in questo momento storico, ove vi è bisogno di accorciare letteralmente le distanze tra gli amministratori ed i cittadini, perché dotato di un pragmatismo che è essenziale nella risoluzione delle problematiche che affliggono il nostro territorio e che costituiscono un ostacolo allo sviluppo economico ed occupazionale. La sua è e sarà una campagna elettorale non circoscritta agli amministratori locali, ma vissuta tra i cittadini, a stretto contatto con la realtà locale, improntata all’ascolto ed al confronto. Ora vi è stato il passaggio di verifica in Forza Italia, per poi presentare la candidatura sul tavolo di centrodestra. Ritengo che l’unione del centrodestra sia indispensabile per portare a casa un risultato importante.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Provinciali, Ciccone: "Voglio essere lo strumento di unità del centrodestra"

FrosinoneToday è in caricamento