Politica

Regione, Abbruzzese (FI): dopo interrogazione e solleciti riattivato oggi servizio agevolazioni tariffarie tpl

"Oggi, dopo un'interrogazione urgente e altri solleciti al governo regionale è stato riattivato il servizio di agevolazioni tariffarie per tutti i cittadini pendolari di Roma e del Lazio”. Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese, consigliere...





"Oggi, dopo un'interrogazione urgente e altri solleciti al governo regionale è stato riattivato il servizio di agevolazioni tariffarie per tutti i cittadini pendolari di Roma e del Lazio". Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese, consigliere regionale di forza Italia del Lazio e presidente della Commissione speciale Riforme Istituzionali





"Il comma 27 dell'art. 2 della L.R. n.17 del 30.12.2014 "Legge di Stabilità regionale 2015", stabiliva che la Giunta regionale, entro novanta giorni dalla data di entrata in vigore della medesima legge, con propria deliberazione, avrebbe dovuto operare una revisione delle agevolazioni tariffarie concesse dalle società di trasporto pubblico, secondo i seguenti criteri: razionalizzazione e semplificazione delle agevolazioni da mantenere in vigore, secondo criteri di effettiva significatività e di equità; semplificazione delle modalità e delle procedure di riconoscimento della titolarità del diritto all'agevolazione tariffaria; utilizzo dell'indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) quale parametro di capacità reddituale di riferimento; aumento della fasce di esenzione in base all'ISEE ad invarianza di gettito.

Con Atto nr. 48 del 23/02/2016, la Giunta Regionale del Lazio ha deliberato la"Revisione delle agevolazioni tariffarie concesse sui servizi di trasporto pubblico locale". Con il provvedimento in parola, sono state deliberate quindi: le modalità, limiti di reddito ISEE e i criteri per la concessione di agevolazioni tariffarie nei confronti dell'utenza pendolare. E' stata prevista quindi un'agevolazione pari al 30% della tariffa, per tutti i cittadini di Roma e del Lazio che abbiano un reddito Isee inferiore ai 25000 euro.

Per le categorie con maggiori difficoltà socio-economiche è stata prevista un'ulteriore agevolazione del 20%, arrivando ad un'agevolazione totale del 50% sulla tariffa intera. Per poter accedere alle agevolazioni tariffarie di cui sopra, gli utenti devono necessariamente inserire i propri dati su un sistema informatico, tramite internet, gestito dalla Regione Lazio. Sulla anzidetta pagina internet della Regione era presente, dal 23 febbraio u.s. il seguente testuale comunicato: " Il Sistema per le Agevolazioni Tariffarie e' al momento SOSPESO. Si prega, pertanto, l'utenza di non inserire richieste di agevolazione. Il Sistema sara' reso disponibile all'utenza per le Agevolazioni 2017 al completamento dell'iter procedurale dei relativi atti amministrativi che sara' successivamente comunicato. Eventuali richieste inserite NON SARANNO EVASE". Il mancato inserimento della richiesta di agevolazione tariffaria, per cause certamente non imputabili all'utenza, ha comportato inevitabilmente un ingiusto onere economico per i tanti utilizzatori dei trasporti pubblici, in gran parte studenti e lavoratori e come tali in condizioni finanziarie certamente non floride.Di fatto, la Regione Lazio è venuta meno ad un preciso impegno, normativo, di servizio oltre che di comune buon senso e spero che non accadano di nuovo simili episodi. Il servizio TPL nel Lazio non brilla certo per efficienza, puntualità e qualità del servizio, pertanto auspico che l'utenza non debba fare i conti anche con altri dissetvizi telematici".Ha concluso Abbruzzese.

© Riproduzione riservata

Giancarlo F 28 marzo 2017 14:07
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, Abbruzzese (FI): dopo interrogazione e solleciti riattivato oggi servizio agevolazioni tariffarie tpl

FrosinoneToday è in caricamento