Regione, Alitalia Zingaretti: ‘sosteniamo lavoratori pronti 3,5 mln di euro per aziende dell’indotto’

Noi faremo la nostra parte sostenendo con forza le ragioni dei lavoratori di Alitalia – che nel Lazio sono 12 mila - a cui vanno garantiti tutti gli sforzi per evitare che l’ennesima crisi dell’ex compagnia di bandiera si ripercuota su di loro...

giunta-regione-lazio

Noi faremo la nostra parte sostenendo con forza le ragioni dei lavoratori di Alitalia – che nel Lazio sono 12 mila - a cui vanno garantiti tutti gli sforzi per evitare che l’ennesima crisi dell’ex compagnia di bandiera si ripercuota su di loro. Siamo pronti con gli avvisi pubblici da 3,5 mlioni di euro per gli investimenti per le aziende dell’indotto che, a causa dell’insolvenza della compagnia aerea, denunciano ripercussioni negative sugli assetti occupazionali”. E’ quanto afferma il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti che ha incontrato i sindacati in merito alla vicenda Alitalia.

Un incontro per concertare le proposte che la Regione Lazio avanzerà al Governo come la promozione della contrattazione aziendale, l’istituzione di un osservatorio permanente, le tutele per l'indotto, l’analisi dei costi per ammortizzatori sociali e le politiche attive. Proposte condivise con i sindacati durante l’incontro al quale hanno partecipato gli assessori regionali al Lavoro, Lucia Valente e alle Attività produttive, Guido Fabiani, e i segretari regionali di Cgil, Cisl, Uil e Ugl e con i rispettivi rappresentanti della categoria trasporti.

Venerdì 19 maggio la Regione Lazio ha inoltre convocato le sigle di base Cub e Usb per completare il percorso di confronto con sindacati.

REGIONE LAZIO: SAPERE I SAPORI, ‘OLTRE 1000 STUDENTI ALLO STADIO RAUL GUIDOBALDI DI RIETI’

Oltre 1.000 studenti delle scuole dell’infanzia, primaria, medie e superiori dei Comuni colpiti dal sisma (Amatrice, Antrodoco, Borgorose, Borgo Velino, Canetra, Cantalice, Cittareale, Colli sul Velino, Fara Sabina, Leonessa, Posta, Rieti, Torri in Sabina) hanno partecipato alla giornata del progetto di educazione alimentare “Sapere i Sapori”, che si è svolta a Rieti nei prati dello stadio di atletica “Raul Guidobaldi”

L’iniziativa promossa e organizzata dalla Regione Lazio e da Arsial, in collaborazione con il Comune di Rieti, il MIUR e il CREA (Consiglio per la Ricerca in agricoltura e l’analisi dell’Economia Agraria), rientra nel calendario di eventi previsto da ‘Sapere e Sapori’, il progetto regionale rivolto agli studenti delle scuole primarie, medie e superiori di tutte le province del Lazio e che solo nel 2016-2017 ha convolto 147 istituti, per un totale di oltre 26mila alunni.

“Quest'anno abbiamo voluto dedicare un’attenzione particolare alle zone post terremoto – ha dichiarato l’assessore regionale all’Agricoltura, Caccia e Pesca, Carlo Hausmann -, per guardare avanti e per dare importanza a questi luoghi. Per questo con un Progetto Speciale e uno stanziamento di 35mila euro abbiamo sostenuto 4 progetti di educazione alimentare per le scuole di Amatrice, Antrodoco, Cantalice e Leonessa, con il coinvolgimento di circa 820 bambini. I lavori presentati dai ragazzi sono bellissimi – ha aggiunto l’assessore - perché dietro ci sono tante cose, dall'interesse per il cibo al grande orgoglio che i ragazzi mostrano per il proprio paese e le proprie origini. Qui ho trovato il mondo delle ricette tradizionali, quelle dei genitori e dei nonni”. Ricchissimo il programma di attività che sin dalle prime ore del mattino ha animato il Villaggio “Sapere i Sapori” con laboratori, attività sportive, musica e animazioni.

Le classi, distinte con apposite magliette colorate, hanno potuto partecipare a escursioni didattiche lungo il fiume Velino guidate dal CAI (Club Alpino Italiano) e, a scelta, hanno assistito a uno o più laboratori/spettacolo in corso negli stand del villaggio, tra questi: Pompieropoli – a cura dell'Associazione Volontari dei Vigili del Fuoco; Filiera del Latte di Qualità – a cura di Latte Lazio; Giocolieri per un giorno – a cura dell'Associazione Bubuleya; Giochi dal mondo – a cura di Arci; Fattoria didattica - a cura dell'Istituto Agrario di Rieti; Esposizione didattica sulle piante del territorio – a cura del Centro Appenninico del Terminillo Carlo Jucci; illustrazione del mondo delle api, con arnia didattica – a cura della Riserva Monte Navegna e Monte Cervia; Profumi d'erbe, attività laboratoriali con erbe aromatiche spontanee e da orto – a cura della Riserva dei Laghi Lungo e Ripasottile; Il piccolo cammino di Francesco – a cura degli Amici del Cammino di Francesco; La raccolta differenziata è un gioco – a cura di ASM (Ambiente, Salute, Mobilità).

SERVIZIO CIVILE: VISINI, ‘LEGGE INNOVATIVA, SI APRE NUOVA PAGINA’

"L’istituzione del servizio civile regionale mette a disposizione del Lazio uno strumento importantissimo di formazione dei giovani e di promozione dei valori fondanti della nostra comunità: solidarietà, educazione, cultura, ambiente, legalità. Con la nuova legge approvata oggi all’unanimità dal Consiglio regionale, si apre una nuova pagina: la Regione Lazio potrà investire risorse concrete per dare a tanti ragazzi tra i 18 e i 29 anni un’ulteriore possibilità per mettersi in gioco a servizio del nostro territorio, e in più potremo allargare questa esperienza sia ai ragazzi con disabilità fino a 35 anni, sia agli studenti tra i 16 e i 18 anni che vorranno integrare il loro percorso formativo. Si tratta di un’implementazione significativa dello strumento del servizio civile, nello spirito della recente riforma nazionale. Ringrazio tutti i consiglieri di maggioranza e opposizione per l’importante risultato ottenuto e soprattutto la consigliera Cristiana Avenali, prima firmataria del testo, che ha svolto in questi anni un lavoro fondamentale di ascolto e raccordo tra tutte le realtà del Lazio impegnate nel servizio civile, consentendo al Consiglio di approvare una legge innovativa e necessaria". Così in una nota l’assessore regionale alle Politiche sociali, sicurezza e sport, Rita Visini.

LAZIO: ZINGARETTI, ‘CON LEGGE SU SERVIZIO CIVILE DIAMO VOCE AI GIOVANI’

“Approvata all'unanimità la nuova legge sul servizio civile. Per la prima volta il Lazio istituisce il servizio civile regionale, i ragazzi e le ragazze hanno più opportunità per dare una mano in progetti di carattere sociale, culturale e ambientale. In questo modo potranno acquisire competenze utili per il mondo del lavoro e dare una mano a tutta la comunità. Diamo voce ai giovani che vogliono essere protagonisti del futuro di tutti”. Lo scrive su Facebook il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

BUSCHINI: "BENE APPROVAZIONE PROPOSTA DI LEGGE SU SERVIZIO CIVILE REGIONALE"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L'approvazione all'unanimità del consiglio regionale alla proposta di legge che prevede l'istituzione del servizio civile regionale nel Lazio consentirà ai giovani di formarsi, acquisendo conoscenze ed esperienze, su tematiche importanti quali i servizi alle persone, la tutela ambientale, la cultura, la legalità, la cooperazione internazionale. Esperienze remunerate che favoriranno, peraltro, percorsi di inserimento nel mondo del lavoro attraverso specifici progetti". Lo dichiara in una nota l’Assessore Regionale Mauro Buschini.

"Il servizio civile - spiega Buschini- avrà una durata tra i 9 e 12 mesi e si rivolgerà ai giovani tra i 18 e i 29 anni mentre si estenderà fino a 35 anni per le persone diversamente abili. Sarà prevista anche la possibilità di svolgere il servizio all'estero. Una legge che si pone il chiaro obiettivo di educare i giovani ai valori della giustizia e della legalità, oltre che alla promozione della partecipazione sociale attraverso il sostegno alle realtà locali e al terzo settore. Il mio grazie alla consigliera Avenali prima firmataria del testo e al consiglio regionale per il lavoro svolto su questo importante provvedimento". DANIELA BIANCHI CONSIGLIERA REGIONALE DEL LAZIO SERVIZIO CIVILE, MDP: CON LEGGE FORMIAMO CITTADINI SOLIDALI “Un altro tassello per contribuire alla formazione civica di cittadini consapevoli e solidali con la propria comunità: il Consiglio Regionale del Lazio ha approvato oggi la legge che istituisce il Servizio civile regionale rivolto a ragazzi, italiani e stranieri regolarmente residenti, di età compresa tra i 18 e i 29 anni, (35 anni per i portatori di disabilità). Anche i più giovani, tra i 16 e i 18 anni, potranno prendere parte al Servizio Civile con esperienze legate al loro percorso di studio. Con la norma verrà anche istituito un albo degli enti e delle organizzazioni del servizio civile e promosso la partecipazione dei giovani” A dichiararlo sono Gino De Paolis, Marta Bonafoni, Daniela Bianchi, Rosa Giancola e Riccardo Agostini consiglieri Mdp alla Regione Lazio “La norma prevede anche la possibilità di esperienze all’estero per periodi dai 6 ai 12 mesi, investendo risorse pari a 235 mila euro per l'anno in corso e 575 mila euro per ciascuna annualita' 2018 e 2019. A queste risorse si aggiungono poi - per il triennio 2017/2019 – 48 mila euro per gli assegni ai giovani impiegati nei progetti, 70 mila euro per la formazione e 90 mila euro per campagne di comunicazione e informazione. In totale circa 1,6 milioni di euro. Al termine del loro percorso, i partecipanti potranno anche ricevere un'attestazione delle capacità acquisite con il servizio civile che risulterà certamente utile anche per l'inserimento nel mondo del lavoro. Un modo – spiegano i consiglieri- per aggiungere opportunità di crescita insieme personale e dell’intera comunità, attraverso l'impegno attivo in settori diversi che vanno dal sociale, all'ambiente, dalla cultura all'educazione, in un’ottica che tenda al rispetto dei principi della solidarietà, della partecipazione, dell’inclusione e dell’utilità sociale. Alle derive intolleranti e individualiste si risponde con politiche attive di qualità che contribuiscono all’integrazione e a formare i nostri ragazzi ad una cittadinanza attiva e solidale. FORMIA, SIMEONE (FI): “BENE ASTRAL SU PONTE DI PENITRO, FINALMENTE CHIAREZZA SU TEMPI DEI LAVORI E RISPOSTE AI CITTADINI” “Finalmente i residenti della frazione di Penitro e tutti i cittadini di Formia hanno ottenuto le risposte che attendevano da oltre sette mesi. Nell’incontro svoltosi oggi con l’amministratore unico di Astral spa ed i tecnici, alla presenza del sindaco di Formia e di una delegazione del Comitato del quartiere di Penitro guidata dal vice presidente Rosangela Ciufo, abbiamo conosciuto il quadro preciso dei lavori che si intendono attuare a breve e medio termine. Le tempistiche prevedono entro una decina di giorni la chiusura dei lavori propedeutici, e l’installazione di adeguata segnaletica, con la conseguente riapertura al transito, a senso unico e alternato, dei veicoli leggeri e pedonale del ponte di Penitro. In parallelo procede la progettazione per la definitiva messa in sicurezza del sovrappasso, le cui procedure di gara d’appalto saranno chiuse entro 30 – 40 giorni, con ultimazione dei lavori, per un importo totale di circa 600 mila euro, entro la fine dell’anno. Dettagliato anche il programma, a breve e medio termine, per quanto riguarda i cinque golfi di fermata per gli autobus sulla SR630 Ausonia indispensabili a garantire l’incolumità dei cittadini. Di questi, i lavori per i primi quattro verranno aggiudicati tramite gara d’appalto entro giugno con fine dei lavori di realizzazione ad ottobre 2017. Mentre uno, per cui esistono delle oggettive difficoltà di posizionamento, richiede ulteriori verifiche per la collocazione definitiva e conseguente realizzazione. Ringrazio l’amministratore unico di Astral, Antonio Mallamo, per aver sciolto quei nodi che impedivano a ben 4000 residenti di accedere alle proprie abitazioni e di aver risposto ai nostri costanti solleciti imprimendo un’accelerazione ai lavori di verifica, progettazione e definizione del cronoprogramma dei lavori. Ora continueremo a vigilare perché questa tempistica sia rispettata nell’interesse dei cittadini che rappresentiamo”. Lo dichiara in una nota il consigliere regionale di Forza Italia, Giuseppe Simeone

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento