Regione: approvati bilancio 2018-2020 e legge di stabilità 2018

Taglio dei vitalizi, riduzione liste di attesa, spinta a infrastrutture, emergenze territoriali e per le politiche sociali e culturali

Il Bilancio della Regione Lazio, approvato dal Consiglio Regionale con 11 astensioni, al netto dei trasferimenti dello Stato ammonta a circa 3,9 miliardi di euro, di cui 324 milioni destinati al Fondo taglia tasse, 840 milioni per le spese di funzionamento e obbligatorie, 1,3 miliardi per il servizio del debito. Per le politiche settoriali di natura corrente sono destinati circa 700 milioni, di cui oltre la metà è destinata al trasporto pubblico locale e al cofinanziamento regionale dei fondi strutturali.

Nel provvedimento continua il sostegno della Regione verso interventi strategici su ambiente, edilizia scolastica, mobilità attraverso la programmazione unitaria (risorse del Bilancio, Fondo Sviluppo e Coesione e quota regionale dei programmi comunitari) per un totale di 741 milioni di euro per 2018  al netto di altri trasferimenti statali e comunitari.

Le principali misure

1)    opere pubbliche e interventi strategici per 741 mln euro. Tra le più importanti iniziative previste: Interventi per la superstrada Orte – Civitavecchia (tratta Cinelli-Monteromano) e tratta Monteromano-Tarquinia; interventi infrastrutturali e acquisto nuovi treni per la Roma-Lido;  interventi per il miglioramento delle reti idriche e la difesa del suolo; lavori sulla ferrovia Roma- Viterbo (tratta Riano-Morlupo) e acquisto nuovi treni;  interventi per la bonifica ambientale della Valle del Sacco; interventi per il sottopasso ferroviario a Ciampino; interventi di recupero e messa in sicurezza degli edifici scolastici;  investimenti di edilizia sanitaria; manutenzione straordinaria della rete viaria regionale; interventi per l’allargamento della Tiburtina a quattro corsie fino al CAR;  interventi per la Canepina-Vallerano.

 2) fisco: confermato fondo taglia tasse da 324 mln di euro

Il Bilancio 2018 conferma le esenzioni e le riduzioni dell’addizionale regionale con un criterio di progressività per i soggetti con reddito imponibile superiore a 35mila euro e fino a 75mila euro. Il beneficio riguarda 2,8 milioni di contribuenti del Lazio.

In particolare, l’esclusione dalla maggiorazione riguarda i nuclei familiari numerosi (con tre o più figli a carico) e quelli con uno o più figli portatori di handicap, gli ultrasettantenni portatori di handicap appartenenti a nuclei familiari con un reddito non superiore a 50 mila euro.

La rimodulazione progressiva, in chiave riduttiva, del prelievo Irpef ricalca quella dell’anno fiscale 2017:

  per i redditi compresi tra 15.000 euro e 28.000 euro, il prelievo aggiuntivo si conferma ridotto dall’1,6% all’1% (da 3,33% complessivo al 2,73%)

 per i redditi compresi tra 28.000 euro e 55.000 euro, il prelievo aggiuntivo si conferma ridotto dall’1,6% all’1,2% (da 3,33% al 2,93%).

per i redditi compresi tra 55.000 euro e 75.000 euro, il prelievo aggiuntivo si conferma ridotto dall’1,6% all’1,5% (da 3,33%portando al 3,23%).

La Legge di stabilità regionale, sempre sul piano fiscale, estende la possibilità di rateizzare i debiti tributari ed extratributari degli Enti locali verso la Regione da 10 anni a 20 anni, modificando quindi il comma 54 della Legge Stabilità regionale 2017.

3) sanità- abbattimento dei tempi e delle liste di attesa, ammodernamento delle attrezzature sanitarie, programma di edilizia sanitaria

I  12,5 milioni derivanti dal taglio dei vitalizi in erogazione fino al 2023 vengono investiti nell'abbattimento delle liste e dei tempi d'attesa e per favorire l'ammodernamento  tecnologico delle attrezzature e strumentazioni sanitarie e informatiche delle aziende sanitarie, ospedaliere e degli istituti di ricovero e cura a carattere scientifico pubblici. La norma è stata inserita grazie a un sub emendamento bipartisan.

Programma di edilizia sanitaria: prende avvio l’implementazione della terza fase di attuazione dell’art. 20 legge 67/88 che prevede interventi per un valore complessivo di 592 milioni di euro che riguardano i grandi ospedali e i principali presidi sanitari di Roma e delle province. Le risorse consentono di avviare e portare a compimento cantieri fondamentali per la sanità del futuro: Umberto I, Ospedale dei Castelli, investimenti su tutta la rete perinatale del Lazio, sui consultori e sui centri antiviolenza.

In particolare, il Bilancio 2018-2020 prevede uno stanziamento di 13,2 mln quale quota di cofinanziamento regionale delle risorse rese disponibili dal Bilancio dello Stato. Inoltre, le risorse per investimenti in edilizia sanitaria e ammodernamento tecnologico delle aziende sanitarie ha uno stanziamento nel 2018 di ulteriori 29,3 mln di euro.

4)  sviluppo economico, lavoro, universita’ e ricerca

Per le azioni a sostegno del sistema produttivo del Lazio, in particolare nei settori imprenditoriali dell’innovazione, della ricerca e delle startup, la Regione ha programmato interventi tra risorse in conto capitale, spese correnti e Fondi europei:

-        4,4 per lo sviluppo economico del litorale laziale;

-        9,8 mln per il sostegno agli investimenti nella ricerca;

-       1 mln nel triennio per la riduzione della pressione fiscale alle start up innovative;

-       1,6 milioni di euro nel biennio 2018/2019 per il sostegno della Valle dell’Aniene

-       8 milioni nel biennio 2018 - 2019 per il trasferimento tecnologico (ricerca e sviluppo)

-       oltre 77 milioni di euro le politiche per la formazione e il diritto allo studio e oltre 18 milioni le politiche per il lavoro (politiche attive, LSU, solidarietà per le famiglie dei lavoratori vittime di incidenti mortali sul lavoro)

-       22 mln di investimenti per l’edilizia scolastica.

5) sicurezza e territorio

-       31 milioni di euro alla protezione civile e al soccorso pubblico (spegnimento incendi, NUE 112);

-       6,5 milioni nel triennio di interventi per la difesa delle coste;

-       140 milioni nel triennio per manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade regionali (incrementata di 30mln la dotazione durante i lavori del Consiglio).

-       2 milioni di euro per la realizzazione di nuovi impianti di videosorveglianza nelle strade delle città.

6) sociale

 Il Bilancio destina 140 milioni di euro alla spesa sociale e sociosanitaria (per gli asili, per le RSA, per la non autosufficienza, per il contrasto alla ludopatia). Si finanziano gli interventi a favore delle famiglie con figli affetti da autismo con 3 milioni di euro nel triennio grazie a un emendamento presentato in Aula.

7) Cultura turismo

      Il Bilancio sostiene con oltre 35 milioni di euro le politiche della cultura. Viene confermato il fondo di 9 milioni di euro per il cinema (che sostiene esordienti e produzioni regionali). Previste ulteriori risorse per le ristrutturazioni dei teatri. Rifinanziato il fondo unico dello spettacolo dal vivo, 3 milioni per la valorizzazione del patrimonio culturale dei teatri. Con un emendamento d’aula si alimenta con ulteriori 3 milioni di euro la capacità di spesa della Regione nelle politiche culturali.

Continuano gli investimenti, con uno stanziamento complessivo di 5,1 mnl, per la promozione del territorio del Lazio con la partecipazione della Regione a iniziative fieristiche che puntano a far conoscere le “meraviglie del Lazio” nei contesti nazionali e internazionali.  Inoltre, continua il supporto per valorizzare, anche dal punto di vista turistico, i territori colpiti dal sisma.

 8) agricoltura, ambiente, rifiuti

A sostegno del settore agricolo e delle imprese del comparto, 18 milioni di euro per Arsial e per le attività di promozione del settore agroalimentare. Stanziati 300mila euro per gli indennizzi dei danni causati dalla fauna selvatica nelle aree naturali protette del Lazio. 52 milioni nel triennio sono investiti per la raccolta differenziata.

Soddisfatto Zingaretti

“Sono molto soddisfatto. Abbiamo approvato una buona legge di Bilancio, una manovra del fare che taglia gli sprechi, a partire dal taglio dei vitalizi, investe sulle infrastrutture, dà un’ulteriore spinta alle opere pubbliche già avviate, dà risorse aggiuntive a sostegno delle politiche sociali e per la cultura. In particolare, abbiamo fatto uno sforzo in più per intervenire sulle emergenze del territorio, a partire dalla manutenzione delle strade (anche 5 mln per le strade di Roma) e per le coste. Complessivamente nel provvedimento sono presenti interventi strategici su ambiente, edilizia scolastica, mobilità attraverso la programmazione unitaria (risorse del Bilancio, Fondo Sviluppo e Coesione e quota regionale dei programmi comunitari) per un totale di 741 milioni di euro per il 2018 al netto di altri trasferimenti statali e comunitari. Inoltre, giudico molto importante il sub emendamento bipartisan che ha rinnovato il taglio dei vitalizi fino al 2023 recuperando 12,5 milioni di euro che verranno utilizzati per l’abbattimento delle lista di attesa. Ringrazio il Consiglio per il lavoro svolto e per l’approvazione di questa legge fondamentale per i cittadini della nostra Regione. Ora, avanti, sui nuovi concorsi della sanità, sulla legge sul diritto allo studio, sulle norme per i nuovi diritti del lavoro”. Lo dichiara in una nota il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

Importante atto politico per cittadini lazio

 "Con l’approvazione del Bilancio il Lazio va avanti. Grazie ai consiglieri dell'alleanza di centro-sinistra per la grande compattezza e serietà di questi giorni. Le 13 astensioni di consiglieri delle opposizioni rappresentano un importante atto politico di responsabilità e serietà a favore dell'interesse del Lazio". Lo comunica in una nota il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

Sartore, “manovra inclusiva, vicini al territorio e ai ceti piu’ deboli”

“L’approvazione del Bilancio 2018-2020 e della Legge di Stabilità 2018 in un clima costruttivo e di reciproco rispetto è il primo e significativo passo sulla strada di questa nuova legislatura. Ringrazio tutti i consiglieri per lo spirito di collaborazione che ha permesso di approvare una manovra inclusiva, che tiene conto delle esigenze del territorio, dello sviluppo, ma anche dell’equità sociale con un’attenzione ai ceti più deboli. Dal punto di vista fiscale,  confermiamo la riduzione complessiva dell’addizionale regionale Irpef pari a 324 milioni di euro. Le manovre consentono di continuare con la politica degli investimenti per lo sviluppo attraverso la programmazione unitaria e le risorse del Fondo Sviluppo e Coesione. Un ottimo inizio che ci consente di proseguire il percorso di risamento e crescita” . Lo dichiara in una nota l’Assessore al Bilancio, Patrimonio e Demanio della Regione Lazio, Alessandra Sartore.

M5S, 40 mln euro da 11 nostri emendamenti

 "Approvati 11 emendamenti per circa 40 milioni di euro complessivi, di cui 30 milioni in tre anni per interventi di manutenzione straordinaria per la rete viaria regionale e altri 5 milioni per il 2019 per le strade di Roma Capitale, grazie al cosiddetto 'emendamento anti buche'". È questo, in sintesi, il risultato ottenuto dai consiglieri regionali del M5S nell'ambito della legge di Bilancio approvata oggi in Aula alla Pisana.  "Un risultato di cui siamo soddisfatti nonostante abbiamo operato su un bilancio che non lasciava grandi margini di manovra. - dichiara la consigliera 5stelle Valentina Corrado - A questo si aggiunge quello politico della riduzione dei vitalizi che andrà ad alimentare il fondo per l'abbattimento delle liste d'attesa. Ma il nostro obiettivo rimane l'abolizione definitiva attraverso una riforma, prevista nella nostra proposta di legge, che sostituisca l'attuale sistema retributivo con quello contributivo". "Tra gli altri interventi che siamo riusciti a ottenere per i Comuni del Lazio ci sono: quelli relativi alla la sicurezza (Polizia locale e sistemi di videosorveglianza) con circa 2 milioni di euro; Fondo di ripubblicazione dell'acqua pubblica (500mila euro per il 2018); prevenzione incendi (500mila euro per le vasche nei Parchi naturali e 600mila per potenziare attività su isole di Ponza e Ventotene); internazionalizzazione imprese artigiane (500mila euro); lotta all'abusivismo (300mila euro); miglioramento delle carceri (600ma euro ); registro Tumori (200mila euro); rievocazioni storiche (190mila euro)".

Sara Battisti sulla legge di stabilità,

 "La finanziaria che abbiamo varato conferma l'attenzione dell'amministrazione Zingaretti ai settori strategici che ne hanno distinto l'operato nella passata legislatura ed ai temi sui quali ci siamo impegnati in campagna elettorale: riduzione dei costi della politica e delle istituzioni, maggiori risorse alla sanità, attenzione al sociale, fondi per lo sviluppo e per le infrastrutture. Si prevedono importanti investimenti per opere pubbliche ed infrastrutture a cui sono destinati 741 milioni di euro. Si confermano gli aiuti alle famiglie ed alle persone in difficoltà come testimoniano, ad esempio, i due milioni di euro per i servizi socio assistenziali dei piccoli comuni. Sono previsti investimenti per lo sviluppo e l'occupazione stando al fianco delle imprese, sostenendo la ricerca, l'innovazione e la formazione. Sono inoltre previste risorse a sostegno della cultura, del turismo e dell'edilizia scolastica, della tutela dell'ambiente, sulla sicurezza urbana, anche attraverso il finanziamento di nuovi impianti di videosorveglianza ed il rifacimento e la manutenzione delle strade regionali. Sull'irpef siamo stati molto attenti a rimodulare l'aliquota cercando di venire incontro ai più bisognosi come i nuclei familiari numerosi, quelli con portatori di handicap, gli anziani o con un reddito basso. Una legge che getta le basi per una programmazione solida nei prossimi anni, con investimenti finalizzati allo sviluppo dei nostri territori, con un'attenzione ai bisogni delle famiglie, in particolare di quelle in difficoltà e che consente alla Regione Lazio di ripartire e proseguire per la strada della ripresa".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ciacciarelli (FI): "approvati miei importanti emendamenti al bilancio"

“Sono stati approvati in Consiglio regionale alcuni importanti emendamenti da me presentati, come primo firmatario, insieme al gruppo consiliare di Forza Italia, relativi ai documenti di Bilancio della Regione Lazio 2018-2020.  In particolare è stato approvato, con riformulazione da parte dell'Assessore, un mio emendamento al Documento Economico di Finanza Regionale 2018 afferente lo sviluppo degli interporti, delle infrastrutture intermodali e delle piattaforme logistiche territoriali. Ritengo, infatti, che nell' economia dei territori e per lo sviluppo delle province le piattaforme logistiche e gli interporti modernamente strutturati ed organizzati rappresentino un importante volano di crescita economica ed occupazionale. Approvato, inoltre, un ulteriore mio emendamento al D.E.F.R. 2018 con il quale la Giunta nell’ambito del Piano operativo di razionalizzazione delle partecipazioni regionali dovrà riferire al Consiglio Regionale un monitoraggio periodico a cadenza annuale. Il Consiglio Regionale, infatti, dovrà essere messo al corrente di tutte le partite debitorie/creditorie che le partecipazioni regionali svilupperanno nei prossimi mesi.  Tra gli emendamenti approvati, una particolare rilevanza e valenza per i territori, assumono sia il PTRAP che l’ulteriore destinazione a sostegno dello sviluppo e dell’occupazione dell’indotto FCA di Piedimonte San Germano con un importo di euro 500 mila per l’anno 2019. Una somma aggiuntiva per le aziende dell’indotto auspicata, sia dal mondo imprenditoriale, che politico. Il PTRAP, invece, prevede l’Istituzione del Piano Territoriale Regionale delle Attività Produttive. Il piano è il cardine della programmazione strategica, dell’integrazione delle politiche e della governance territoriale. Nasce con la finalità di offrire una visione d’insieme del futuro della società regionale, verso la quale orientare le scelte di programmazione e pianificazione delle istituzioni, in conformità alle Leggi nazionali e regionale, in una cornice di riferimento per gli attori pubblici e privati dello sviluppo e della società regionale. Questo documento ha l’obiettivo di dare vita ad un processo di modernizzazione, nonché una semplificazione ed uno snellimento delle procedure di autorizzazione ed una sinergia tra la Regione Lazio, le Aree ed i Consorzi di Sviluppo Industriale, le Province ed i Distretti Industriali presenti nella Regione. Per il settore cultura e spettacolo, è stata approvata una mia proposta emendativa in materia di spettacoli dal vivo e promozione culturale per dare la possibilità ai soggetti pubblici e privati di poter presentare le domande per l'ammissione ai contributi entro il 30 settembre. E’ stato, inoltre, approvato un mio emendamento accorpato all’emendamento presentato dal collega consigliere Simeone, relativo alla tutela ed alla valorizzazione di beni di interesse storico e culturale. Approvato anche emendamento di cui sono cofirmatario, insieme agli altri colleghi del gruppo di Forza Italia, che prevede l’incremento di un milione di euro a favore dei piccoli comuni per interventi socio assistenziali. In sintesi la copiosa attività emendativa che ho presentato ai documenti di bilancio  e che ha trovato una soddisfacente condivisione da parte della Giunta testimonia la volontà di fornire da parte  mia e del gruppo forza italia dei contributi di idee e proposte tese all’esclusivo interesse dei cittadini e delle imprese della regione." Presidente V Commissione cultura sport spettacolo turismo della Regione Lazio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento