Regione, asl Rieti: ‘D’Innocenzo nuovo commissario’

“Il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti ha dato disposizioni oggi di predisporre gli atti per la nomina della dottoressa Marinella D’Innocenzo a Commissario straordinario della Asl di Rieti. Il nuovo manager attualmente ricopre...

“Il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti ha dato disposizioni oggi di predisporre gli atti per la nomina della dottoressa Marinella D’Innocenzo a Commissario straordinario della Asl di Rieti. Il nuovo manager attualmente ricopre l’incarico di Direttore generale dell’assessorato salute della Regione Molise ed in precedenza era stato direttore generale dell’Ares 118. Il Commissariamento si è reso necessario per la scadenza contrattuale degli attuali vertici aziendali ed avrà una durata limitata”.

BUSCHINI: “DALLA REGIONE LAZIO CONTRIBUTI PER LE ATTIVITÀ DEGLI ORATORI”

“La Regione Lazio ha approvato il regolamento e i relativi modelli di domanda per la predisposizione delle richieste di contributo concernenti le attività degli oratori del Lazio. Le iniziative ed i progetti per cui si richiede il contributo regionale potranno essere presentati dagli oratori ed avere un valore massimo di 20 mila euro, allegando un dettagliato prospetto delle spese da sostenere per la realizzazione dell’iniziativa stessa. Sono altresì ammessi interventi di realizzazione ed allestimento di sale multimediali e di centri ricreativi e di aggregazione, nonché attività di manutenzione straordinaria di locali adibiti a luoghi di incontri per minori. Alla domanda compilata sull’apposita modulistica pubblicata, inoltre, dovrà essere allegata una dettagliata relazione delle attività e della singola iniziativa per cui si richiede il sostegno regionale”. Lo dichiara in una nota l’Assessore regionale Mauro Buschini. “Si tratta di uno strumento di rilevante importanza per la crescita del sistema sociale e culturale dei nostri territori – spiega Buschini -. Con questa misura si investe in maniera decisa all’attuazione della legge con cui la regione, fin dal 2001, si è data l’obiettivo di riconoscere, valorizzare e promuovere una preziosa funzione aggregatrice ed educativa, svolta a livello sociale dalle parrocchie e dagli istituti religiosi, organizzazioni che rappresentano un autentico baluardo di crescita civica di giovani e ragazzi. Una funzione educativa e sociale, quella svolta dagli oratori, che oggi più che mai non possiamo trascurare, ma anzi siamo chiamati a potenziare in un momento in cui il tessuto sociale rischia di smarrirsi in una carenza di valori che la crisi economica inevitabilmente porta con sé: ecco che allora è quanto mai utile sia potenziare le strutture che supportare le attività e le iniziative sociali che in maniera costante e fruttuosa gli oratori portano avanti e compito della politica è agevolare al meglio questa loro autentica missione”.

COTRAL: SCIOPERO USB, ALLE 17 ADESIONE AL 3,5% (dati parziali)

Cotral rende noto che alle ore 17:00 di oggi ha aderito allo sciopero di 24 ore proclamato dall’organizzazione sindacale USB il 3,5% del totale dei dipendenti dell’azienda in servizio nella fascia oraria interessata dall’agitazione. Nel rispetto della fascia di garanzia il servizio sarà regolare fino alle 20. Ulteriori disagi e/o soppressioni potrebbero verificarsi dalle 20 fino a fine servizio.

TERRACINA, SIMEONE (FI): “L’ASSESSORE HAUSMANN SULLA RIAPERTURA DELLO SPORTELLO AGRICOLO DI ZONA IN AULA NON DA’ ALCUNA CERTEZZA ”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“La risposta in aula dell’assessore Hausmann in consiglio regionale all’interrogazione, la quinta per essere precisi, che ho presentato per conoscere, con certezza, se e quando sarà riaperto lo sportello agricolo di zona a Terracina è racchiusa in un laconico “speriamo”. L’assessore oggi, in pochi minuti, ha spazzato via l’entusiasmo con cui poche ore fa il consigliere del Pd annunciava la risoluzione dei problemi e l’immediata riapertura di questo servizio. Ha dimostrato come siamo ancora fermi alla fase degli annunci. E che questa Regione è l’ufficio complicazione affari semplici. Tanto che sulla riapertura dello sportello agricolo di zona anziché agire con fermezza e decisione per dare risposte a cittadini ed imprese hanno preferito dedicarsi al gioco dell’Oca spostandosi, tra l’altro con estrema lentezza, tra note inviate, sedi modificate, verifiche, richieste di conferma, ritorni al punto di partenza e chi più ne ha più ne metta. Solo per fare un esempio, la Regione ha impiegato ben cinque mesi per effettuare il sopralluogo sui locali messi a disposizione dal Comune di Terracina. Risultato siamo ancora, dopo ben quattro anni, come coloro che son sospesi. Aggrappati a promesse che, se siamo fortunati, saranno mantenute nel mese del poi e nell’anno del mai. Evidentemente a Zingaretti, e a chi oggi amministra la regione Lazio, non interessa riaprire lo sportello agricolo di zona di Terracina. E’ dal 2014, dalla prima interrogazione presentata che ci dicono “tra un paio di settimane”, “stiamo vedendo”, che ci leggono quello che già conosciamo senza agire con concretezza. Sono passati mesi, anni, in cui le promesse, dell’assessore regionale Hausmann e del suo predecessore, si sono concretizzate nel silenzio e nell’inconsistenza. E l’unico risultato è che il nostro territorio, è privato di servizi fondamentali per oltre 10 mila aziende agricole, oltre a 50 cooperative ortofrutticole, 100 aziende vivaistiche, alcune delle quali di rilevanza nazionale, Industrie vitivinicole, frantoi, industrie olearie e caseifici dislocate su un territorio estremamente vasto che ricomprende i Comuni di Terracina, Pontinia, San Felice Circeo, Sabaudia e quelli dell’area dei Monti Lepini. Oggi con la solita approssimazione l’assessore Hausmann nella sua risposta si è limitato a fare quello che ha fatto sempre rimandando ad un domani non definito la speranza di riaprire questo servizio. Se la Regione Lazio non intende riaprire lo sportello agricolo di Terracina lo dica. Ammetta che quanto detto sinora, e dimostrato nei fatti, erano solo bugie. Abbia il coraggio di affermare, senza sterili e inconsistenti rinvii a date da destinarsi, che non gli interessa dare risposte ai territori che dovrebbe amministrare nel concreto e non nel libro dei sogni. E’ inaccettabile che chi amministra, chi ha il dovere di dare risposte ai cittadini, non abbia neanche il coraggio di dire una volta per tutte con chiarezza come stanno le cose. Stanno prendendo in giro non tanto noi consiglieri ma cittadini, imprese, e agricoltori che ogni giorno si spezzano la schiena e che non sono, evidentemente, degni di avere servizi di prossimità efficienti ed efficaci”. Lo dichiara in una nota il consigliere regionale di Forza Italia, Giuseppe Simeone

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento