Martedì, 19 Ottobre 2021
Politica

Regione, Avenali: Politiche ambientali per uscire da crisi. Green Act anche nel Lazio

Si è svolto questa mattina il convegno  "Il Green Act che serve all'Italia", presso la sala Capranichetta all'hotel nazionale a Montecitorio. Un'intera mattinata di confronto e discussione sullo stato dell'arte del territorio italiano in materia...

Si è svolto questa mattina il convegno "Il Green Act che serve all'Italia", presso la sala Capranichetta all'hotel nazionale a Montecitorio. Un'intera mattinata di confronto e discussione sullo stato dell'arte del territorio italiano in materia di sviluppo, infrastrutture, inquinamento, bonifiche, energia, trasporti, rifiuti e Parchi.

"Convegni come quello di questa mattina mettono al centro le politiche ambientali per uscire dalle crisi, non discorsi tra esperti e sostenitori della materia, ma una sfida concreta per promuovere l'economia vera del Paese, il lavoro e la qualità della vita delle persone. - dichiara Cristiana Avenali Consigliera della Regione Lazio - Il prossimo marzo dovrebbe essere discusso in parlamento il Green Act, una grande presa di posizione da parte del governo Renzi in materia ambientale e ciò che verrà deciso avrà ovviamente enormi ricadute anche sulla nostra regione. Il mio impegno sarà quello di seguire da vicino l'evolvere della discussione insieme alle associazioni che stanno lavorando perché questo documento possa essere ben scritto e costituisca un punto cruciale di svolta nella storia delle politiche ambientali del nostro paese"

"Il Green Act dovrà parlare di parchi, di agricoltura di qualità, bonifiche, dissesto idrogeologico, ma anche di mobilità e di attenzione ai piccoli comuni custodi delle nostre tradizioni e del nostro territorio - prosegue Avenali - La Regione Lazio ha già intrapreso alcuni di questi passaggi, con il finanziamento per la messa in sicurezza delle scuole e gli investimenti contro il dissesto idrogeologico, ma possiamo anche noi mettere in campo una proposta innovatrice ed anticipatrice su queste tematiche, come stiamo facendo su tanti altri temi. Per questo lavorerò affinché nelle prossime settimane anche la Regione Lazio e il partito democratico intraprendano questo percorso". Così in una nota Cristiana Avenali, Consigliera regionale e componente della Commissione Ambiente

PER VINCERE IL BULLISMO LA REGIONE DIVENTA GARANTE DEL DIRITTO ALL'ADOLESCENZA IL TESTO RICEVE IL VIA LIBERA DALLA COMMISSIONE CULTURA SOSTENGO A PROGETTI SCUOLA-TERRITORIO-FAMIGLIE

La Regione Lazio è in prima linea nella lotta al bullismo. Con la Proposta di Legge approvata oggi in V Commissione Cultura vogliamo cancellare dalle scuole e dai luoghi di crescita ogni tipo di violenza e vessazione. Per farlo è necessario garantire che ogni giovane venga ascoltato, conosca il mondo e se stesso, abbia la possibilità di esprimere la propria personalità e di coltivare i propri sogni.

Queste le dichiarazioni di Daniela Bianchi, consigliera del gruppo PD e vice Presidente della V Commissione Cultura.

La legge approvata in commissione Cultura va proprio in questa direzione, con il sostegno a progetti specifici all'interno delle scuole come corsi di formazione per insegnanti ed educatori, programmi di sostegno alle vittime e agli autori di atti di bullismo, sportelli di ascolto e iniziative culturali. Verranno finanziate anche campagne di sensibilizzazione rivolte a bambini, ragazzi e alle loro famiglie.

Per la prima volta nella nostra Regione viene introdotto il principio di "benessere nell'età dell'adolescenza". Dal contrasto al bullismo passa il diritto di ogni adolescente al benessere fisico e psicologico, che va promosso e difeso dal mondo scolastico, dalle istituzioni e dalle famiglie.

Purtroppo i dati ci dicono che oggi questo non avviene. Secondo vari studi, nel Lazio il 41% dei ragazzi che frequentano scuole medie e superiori sono stati coinvolti in episodi di bullismo. L'obiettivo che ci siamo posti è di invertire questa tendenza e aumentare la consapevolezza nei ragazzi degli effetti che un gesto violento, un insulto o uno scherzo di cattivo gusto possono causare ad un loro coetaneo.

La legge ha un'appoggio bipartisan e questo garantirà una discussione serena e veloce, per arrivare in tempi brevi all'approvazione definitiva dell'aula.

BUSCHINI AL CONGRESSO CGIL: "SCELTE CONDIVISE CON LE FORZE SOCIALI PER UN NUOVO SVILUPPO"

Ci tenevo a portare il mio saluto e di quello del Presidente Nicola Zingaretti perché tutti abbiamo di fronte sfide davvero importanti: bisogna continuare nel percorso di crescita di questa Regione e lo dobbiamo fare insieme, per condividere scelte fondamentali per il nostro futuro. Abbiamo bisogno di un sindacato forte come la Cgil, perché io ritengo che ci sia sempre bisogno di confronto, discussione e condivisione per tornare a far crescere il nostro territorio. Il tema principale è rimettere il lavoro al centro dell'azione politica e le forze sociali, naturalmente, rappresentano un attore fondamentale per un nuovo sviluppo che torna ad essere possibile".

Lo ha dichiarato il consigliere regionale e presidente della commissione bilancio Mauro Buschini durante il suo intervento presso il congresso della Cgil a Patrica.

"Al nostro insediamento in Regione contavamo 24 miliardi di euro di debito, pagavamo i nostri fornitori a mille giorni, c'era una disorganizzazione di un ente che rappresentava un freno allo sviluppo e aggravava una situazione già complessa per via della crisi. Chiaramente noi non abbiamo risolto tutti i problemi, ma una strada l'abbiamo tracciata iniziando con il pagare 8 miliardi dei debiti alle imprese, ai cittadini, agli studenti e continuando portando i tempi dei pagamenti della Regione secondo gli standard europei e investendo nei territori tutti i fondi previsti nella vecchia programmazione europea che rischiavano di tornare a Bruxelles. Questa capacità di investimento ha fatto sì che per la prossima programmazione europea avremo a disposizione 4 miliardi di euro che utilizzeremo per uscire dalla crisi, per il lavoro e per rimettere in moto uno sviluppo finalmente virtuoso. Come detto, la condivisione delle scelte, è un fattore imprescindibile".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, Avenali: Politiche ambientali per uscire da crisi. Green Act anche nel Lazio

FrosinoneToday è in caricamento