Regione, Call Center: Zingaretti, bene sospensione procedura licenziamento annunciata da Gepin

Bene la sospensione della procedura di licenziamento annunciata oggi da Gepin subito dopo l’incontro che si è svolto presso il Ministero dello Sviluppo Economico. Nella mattinata di oggi si è tenuto un incontro in Regione con le organizzazioni...

Bene la sospensione della procedura di licenziamento annunciata oggi da Gepin subito dopo l’incontro che si è svolto presso il Ministero dello Sviluppo Economico. Nella mattinata di oggi si è tenuto un incontro in Regione con le organizzazioni sindacali delle telecomunicazioni in cui si è discusso delle problematiche dei call center che hanno determinato la crisi del settore e delle proposte da presentare al Governo per sostenere le imprese e salvaguardare i posti di lavoro.

Domani saremo al Ministero dello Sviluppo Economico, insieme ai lavoratori, per trattare la vertenza Almaviva per la quale rischiano il licenziamento circa mille persone solo nella nostra regione. Continuiamo a stare vicino ai lavoratori di Almaviva e Gepin in questa grande vertenza nazionale”. Lo comunica in una nota il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

LAZIO. VERSO UN NUOVO COMITATO PER LA QUALITà DELLE LEGGI

Via libera alla proposta sul monitoraggio della normativa e delle politiche regionali

la Commissione Bilancio, partecipazione, demanio e patrimonio, programmazione economico-finanziaria, presieduta da Marco Vincenzi, ha dato parere favorevole alla proposta di legge n. 319, riguardante la “Istituzione del comitato per il monitoraggio dell’attuazione delle leggi e la valutazione delle politiche regionali”. Il provvedimento, del quale il primo firmatario è il consigliere Gian Paolo Manzella, è stato esaminato e votato dalla commissione Bilancio in sede primaria con alcuni emendamenti sia di maggioranza sia d’opposizione sia dell’assessore ai rapporti con il Consiglio, Ambiente, Rifiuti, Mauro Buschini. La pl 319 è adesso destinata all’Aula per l’approvazione definitiva.

La normativa sulla valutazione delle politiche pubbliche, sorta nella tradizione giuridica anglosassone, sta diventando un tratto caratterizzante della generalità degli ordinamenti nazionali europei. In questo solco, la pl 319 si propone di garantire un utilizzo efficace delle risorse pubbliche, incluse quelle provenienti dall’Unione europea, e, come si legge nella relazione introduttiva, “di generare conoscenza condivisa sul funzionamento e l’efficacia degli interventi regionali”.

Per raggiungere tali obiettivi la pl 319 prevede la costituzione di un apposito comitato paritetico formato da dieci consiglieri regionali, cinque di maggioranza e cinque d’opposizione. Il comitato avrà il compito di promuovere l’attività di monitoraggio dell’attuazione delle leggi e di valutare i loro effetti, avvalendosi anche dell’Istituto regionale di studi giuridici del Lazio “Arturo Carlo Jemolo”, e di proporre al Consiglio regionale gli eventuali correttivi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel dettaglio, l’articolo 3 del provvedimento individua le funzioni del comitato. Tra queste compaiono: la formulazione di proposte alle commissioni consiliari permanenti per l’inserimento di clausole valutative nelle proposte di legge; l’adozione di pareri in merito alla formulazione delle disposizioni in materia di monitoraggio e valutazione; la verifica e il rispetto degli obblighi informativi previsti dalle clausole valutative o da altre disposizioni contenute nelle leggi regionali; lo svolgimento di missioni valutative su politiche promosse con leggi regionali; la collaborazione con le commissioni consiliari permanenti nell’attività di verifica dell’attuazione di leggi; l’attivazione degli strumenti necessari per ottenere informazioni dai soggetti attuatori delle politiche regionali, dalle rappresentanze degli interessi sociali ed economici e da ogni altra entità di natura pubblica e privata atta a fornire dati inerenti alle attività del comitato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Coronavirus, muore Pino Scaccia. L'addio di Vacana: ‘In Ciociaria lo avevamo premiato un mese fa’

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento