menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Regione, con informatizzazione anche benefici economici e tempestività procedure

Dopo aver attivato il sistema di gestione informatizzata dell’Albo dei Fornitori la Regione Lazio ha ultimato le procedure di gara per l’acquisizione della piattaforma e-procurement che consentirà alla Centrale Acquisti di informatizzare il...

Dopo aver attivato il sistema di gestione informatizzata dell'Albo dei Fornitori la Regione Lazio ha ultimato le procedure di gara per l'acquisizione della piattaforma e-procurement che consentirà alla Centrale Acquisti di informatizzare il processo di approvvigionamento della Regione stessa, delle Asl e degli Enti collegati. Ottenendo così importanti benefici economici, di trasparenza, tempestività e affidabilità nelle procedure.

Nei prossimi mesi potranno quindi essere attivate Gare e Aste elettroniche, attraverso le quali aggiudicare forniture di beni e servizi scegliendo la 'migliore offerta' pervenuta; Il Mercato Elettronico, che permette ai singoli Enti sia di effettuare acquisti 'diretti' da catalogo inviando al fornitore un ordine a un prezzo stabilito, sia di gestire Richieste di Offerta (RdO) elettroniche in grado di favorire la selezione del fornitore più competitivo; Il Negozio online attraverso i quali sarà possibile effettuare ordini di acquisto legati ad una Convenzione precedentemente effettuata e alla quale l'Ente acquirente ha aderito.

"La Regione Lazio prosegue nella sua preziosa azione di informatizzazione dei sistemi - commenta il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti - Si potrà così in tempo reale verificare la spesa rispetto al budget assegnato e ottenere il monitoraggio dei consumi e la verifica puntuale di tutto ciò che avviene. Si tratta di un passo importante che compiamo nella direzione della trasparenza e più in generale verso il rafforzamento del sistema di governance delle risorse pubbliche".

PIRANI; ZINGARETTI: PERDIAMO FIGURA IMPORTANTE CULTURA E GIORNALISMO

"Con la scomparsa di Mario Pirani perdiamo una figura importante e preziosa della cultura e del giornalismo del nostro Paese. Uno straordinario professionista, libero, equilibrato e coerente, sempre attento ai lettori. Mi unisco, a nome della Regione Lazio, al profondo dolore dei suoi familiari e di tutte le persone che ne hanno conosciuto, stimato e apprezzato, l'altissimo valore umano e professionale".Lo dichiara in una nota il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

SMERIGLIO: CASTELLO DI SANTA SEVERA APRE ANCHE ALLE SCUOLE

Nell'ambito del percorso di valorizzazione intrapreso dalla Regione Lazio, il Castello di Santa Severa replicherà per i prossimi mesi il calendario di apertura straordinario già effettuato lo scorso anno; sarà infatti accessibile al pubblico a partire dal prossimo 25 Aprile fino al mese di settembre

La Regione Lazio ha pensato di offrire la possibilità alle scuole e ai centri di formazione professionale di usufruire gratuitamente di visite guidate all'interno del castello ed agli scavi archeologici presenti, riservandolo appositamente nelle giornate di venerdì.

"Un'iniziativa che tiene insieme due azioni strategiche: la valorizzazione di un patrimonio straordinario della Regione Lazio e la sua apertura e fruibilità anche per le scuole del Lazio con alunni e docenti che potranno scoprire un luogo ricco di storia e tradizione, avendo a disposizioni visite guidate gratuite".

Lo dichiara il vicepresidente e assessore alla Scuola della Regione Lazio, Massimiliano Smeriglio.

FREGENE; ZINGARETTI: CON FONDI REGIONE OPERA IMPORTANTE PER NUOVO VOLTO LUNGOMARE

"L'estate è ormai alle porte e Fregene si prepara alla nuova stagione balneare mostrando un volto nuovo. Proprio sul suo fronte mare infatti è stata inaugurata la nuova pista ciclabile. Un'opera importante e un'occasione straordinaria per vivere il territorio e godere a pieno della bellezza del mare e del suo paesaggio avendo inoltre la possibilità di praticare una corretta attività fisica e sportiva".

Lo dichiara il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti in merito alla nuova pista ciclabile diFregene costruita dal Comune di Fiumicino e realizzata grazie a fondi regionali.

"Si tratta di un intervento che va ben al di là di una semplice azione di riassetto della viabilità e che punta alla valorizzazione dell'intero lungomare di Fregene. È la prova - conclude Zingaretti - che i soldi pubblici se ben spesi portano a grandi risultati e migliorano la qualità della vita dei cittadini".

"Il completamento dei lavori di questo tratto della pista ciclabile di Fregene costituisce un indubbio successo delle istituzioni coinvolte nella sua realizzazione: il Comune di Fiumicino, che l'ha progettata e promossa, e la Regione Lazio, che ne ha sostenuto i costi per il 75% - ha dichiarato l'assessore regionale allo Sviluppo Economico e Attività Produttive, Guido Fabiani - Il volto della località balneare ne esce trasformato radicalmente. Voglio sottolineare inoltre che pochi giorni fa abbiamo approvato un provvedimento che permette il rapido riutilizzo delle economie di spesa per completare e prolungare, a partire da settembre, i lavori del lungomare di Fregene; si potranno realizzare quindi altri interventi per complessivi 520.000 euro, di cui 320.000 euro a carico della Regione".

VITALIZI LAZIO, PETRANGOLINI: SCANDALOSO IL RICORSO DEGLI EX CONSIGLIERI

Il fatto che 78 ex consiglieri regionali del Lazio facciano ricorso contro la riduzione dei loro vitalizi è una offesa per tutti quegli italiani che hanno dovuto fare sacrifici in questi anni". Teresa Petrangolini, consigliere regionale Pd del Lazio, già promotrice di una proposta di legge per la riduzione dei vitalizi degli ex consiglieri regionali, commenta così l'articolo apparso oggi sul Corriere della Sera a firma di Sergio Rizzo.

"Nel quadro della riduzione dei costi della politica - spiega - il Consiglio regionale del Lazio ha operato un taglio dei vitalizi degli ex consiglieri più che ragionevole. E' stato un modo per risanare il bilancio e per mettersi in linea con i sacrifici che i cittadini hanno già fatto da tempo. Proprio per questi motivi, il ricorso ci pare scandaloso".

E continua: "Mi sembra il caso di rammentare che dopo la riduzione degli stipendi e l'abolizione dei vitalizi dei consiglieri regionali in carica - già in vigore nel Lazio - la riforma costituzionale che sta per essere approvata in Parlamento prevede una ulteriore riduzione degli stipendi dei consiglieri regionali attuali. Un segno tangibile di vicinanza con i problemi del paese che evidentemente gli ex consiglieri non riescono a cogliere, scambiando per diritti acquisiti quelli che sono degli antichi e ormai incomprensibili privilegi".

"In ogni caso - conclude Petrangolini - mi auguro che il Consiglio regionale non arretri di un passo, nella certezza di avere anche fondate ragioni giuridiche per sostenere la validità di questa scelta".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento