Regione, Corecom - in commissione vigilanza le linee programmatiche 2017

Tra gli obiettivi l'apertura di sportelli Corecom nei comuni. Telefonia e pay tv: nel primo semestre 2016 restituiti ai cittadini 1,6 milioni dalle controversie

consiglio-regionale-del-lazio-2

Tra gli obiettivi l'apertura di sportelli Corecom nei comuni. Telefonia e pay tv:

nel primo semestre 2016 restituiti ai cittadini 1,6 milioni dalle controversie Il presidente del Corecom, Michele Petrucci, ha illustrato, in commissione Vigilanza sul pluralismo dell'informazione, presieduta da Giuseppe Emanuele Cangemi, le linee programmatiche dell'attività che il comitato svolgerà nel 2017. Gli obiettivi si possono sintetizzare per direttrici principali, tra funzioni proprie e funzioni delegate. In apertura dei lavori il presidente ha ricordato l'attività del Corecom nelle ore successive alle scosse di terremoto del 24 agosto e del 26 ottobre che hanno colpito la provincia di Rieti. Il ruolo di garante affinché fosse garantita la connessione e la piena funzionalità degli impianti di telefonia agli operatori della comunicazione ma anche ai cittadini e soccorritori. Tra gli obiettivi principali per il 2017, ha spiegato Petrucci, c'è quello di mantenere il trend di crescita nella risoluzione delle controversie tra utenti e operatori di telefonia e di pay tv. Solo nel primo semestre del 2016 sono state registrate oltre 6.500 istanze di conciliazione e oltre 500 istanze di definizione risolte, con la conseguente restituzione ai cittadini, nei sei mesi, di oltre 1,6 milioni di euro. Al fine di integrare l'attività è previsto l'insediamento di sportelli Corecom nei comuni del Lazio, a supporto dei consumatori. Sul versante dell'attività di vigilanza sull'informazione, monitoraggio e programmazione, continuerà nel 2017 il progetto di “Media education”. Un progetto nato per contrastare e prevenire, soprattutto tra i giovani, i fenomeni di bullismo in rete. “Media Education” si avvale di protocolli di intesa con scuole, università, ospedali e polizia postale. Sulla base delle nuove disposizioni della legge regionale rivolta al riordino delle competenze in materia di comunicazione e informazione, approvata recentemente in Consiglio regionale, il Corecom contribuirà attraverso a istituire corsi di aggiornamento per gli operatori dell'informazione, anche alla luce delle nuove istanze e professionalità che richiede l'evoluzione tecnologica. Al termine dell'audizione il presidente Cangemi ha annunciato la convocazione di un'ulteriore audizione del Corecom per venerdì 2 dicembre alle ore 9,30. In quella sede la commissione approfondirà alcuni temi emersi nel corso della seduta odierna. Tra di essi: i fondi regionali destinati al Corecom, il riassetto organizzativo del personale - inclusa la ricerca di un dirigente - e la vigilanza in materia di par condicio, funzione delegata da Agcom agli uffici del Corecom. Argomento, quest'ultimo, per il quale sono stati chiesti copia di rilevazioni, comunicazioni finora fatte alle testate e chiarimenti sul ruolo degli uffici amministrativi in questa funzione, in rapporto a quello politico della Commissione di vigilanza sul pluralismo dell'informazione del Consiglio regionale. Ambiente, Bonafoni (si – Sel): “Con nuova delibera ulteriore tassello per ridurre emissioni inquinanti” “Con l’approvazione della nuova delibera per ridurre le emissioni inquinati nell’area, presentata oggi dal presidente Nicola Zingaretti e dall'assessore all'Ambiente, Mauro Buschini, la Regione Lazio compie un importante passo avanti per rendere più sostenibile la qualità della vita nelle città. Con quindici milioni di euro, di cui 3,7 milioni destinati all'agglomerato di Roma, la Regione mette in campo complessivamente una serie di azioni per aiutare i Comuni al risanamento della qualità dell’aria e per stimolare comportamenti virtuosi da parte dei cittadini e delle imprese. Dopo aver investito sui treni, sui nuovi mezzi del Cotral, sull'efficientamento energetico delle scuole e degli edifici pubblici, ora questo provvedimento vuole dare le stesse opportunità agli enti pubblici, ai cittadini e alle società per il cambio delle caldaie e l'efficientamento degli edifici. Importante anche l’investimento per la ricerca: 1 milione e trecento mila euro andranno ad Arpa Lazio, agli enti di ricerca, alle università e agli organismi scientifici per studi innovativi ai fini dell'aggiornamento del piano di risanamento della qualità dell'aria e delle centraline di monitoraggio mentre 5 milioni, di cui circa 1 milione e trecento mila per i residenti dell'agglomerato di Roma, saranno destinati, attraverso un bando, alla rottamazione e alla sostituzione di vecchi generatori di calore con quelli a basse emissioni e all'installazione di elettrofiltri per gli impianti a biomasse. Questa delibera fa del Lazio una Regione più attenta alla qualità di vita dei suoi cittadini e più avanzata nelle politiche ambientali” , è quanto afferma la consigliera regionale di Si – Sel, Marta Bonafoni. SPAGHETTI&CINEMA A scuola di gusto con immagini e ricette conVinicio Marchioni Luigi Nastri e Fabio Ferzetti 29 novembre |ore 10 |Ludoteca Technotown – Villa Torlonia Roma Al via la seconda edizione di Spaghetti&Cinema, a scuola di gusto con immagini e ricette, progetto per le scuole promosso dalla Regione Lazio con ARSIAL Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’Innovazione dell’Agricoltura del Lazio, è curato dal Progetto ABC Arte BellezzaCulturain collaborazione con Roma Capitale e con Roma Lazio Film Commission. Al centro del progetto una serie di incontri dedicati alla valorizzazione dei prodotti tipici e dei sapori dei nostri territori insieme alle immagini e alle storie del cinema. Nicola Zingaretti, Presidente della Regione Lazio:“I film nati dall’incontro tra cinema e gusto sono uno strumento straordinario per creare conoscenza e per favorire il processo di formazione delle giovani generazioni sulle nostre tradizioni enogastronomiche come elementi fondamentali di socialità, di incontro e di stile di vita.Continueremo - prosegue Zingaretti - a tenere aperta questa importante finestra, coinvolgendo ancora i ragazzi – anche attraverso nuovi strumenti - in una riflessione comune sul tempo che viviamo, sulla nostra storia, sulle identità e bellezze del nostro territorio.” Si comincia il 29 novembre, allo ore 10 alla LudotecaTechnotown nella splendida villa Torlonia, con un incontro formativo riservato ai docenti alla presenza dell’attore Vinicio Marchioni, protagonista di numerosi successi e ristoratore per passione,Fabio Ferzetti, giornalista e critico cinematograficoLuigi Nastri, chef dall’approccio minimalista con una chiara matrice mediterraneacon grandi influenze internazionali. L’incontro è condotto dalla giornalista e critica cinematografica Laura Delli Colli, presidente dei Giornalisti Cinematografici Italiani. Appassionata di cucina e cronista da quasi quindici anni di un fortunato filone di inchiesta e approfondimento sul tema del gusto è autrice della serie editoriale – Pane, film e fantasia. Il gusto del cinema italiano – a cui il progetto si ispira e prende le mosse. Saranno presenti inoltre Antonio Rosati, amministratore unico di Arsial e Giovanna Pugliese, coordinatore del Progetto ABC. Tre i film selezionati quest’anno che saranno al centro delle iniziative Miseria e nobiltà di Mario Mattoli (1954),Lezioni di cioccolata di Claudio Cupellini (2007), Amore, cucina e curry di Lasse Hallström (2015). Si ringraziano: Cattleya, istituto Luce cinecittà, Rai Cinema|01 distribuzione, Warner Bros. Entertainment Italia. Spaghetti&Cinema, è promosso dalla Regione Lazio con ARSIALAgenzia Regionale per lo Sviluppo e l’Innovazione dell’Agricoltura del Lazio, è curato dal Progetto ABC Arte BellezzaCulturain collaborazione con Roma Capitale e con Roma Lazio Film Commissioned è rivolto agli studenti e ai docenti degli istituti alberghieri e agrari del Lazio. SCHEDA TECNICA DEL PROGETTO FOCUS E OBIETTIVI Approfondire, con i temi generali, alcuni obiettivi particolarmente legati alla qualità dei prodotti, seguendo una linea di approfondimento delle tradizioni culinarie del territorio. Nei film scelti, oltre al rapporto con il ‘saper fare’ e la sua trasmissione di generazione in generazione, il tema del rapporto con la propria cultura gastronomica, le radici da non dimenticare anche nell’innovazione, ma anche la cucina ‘povera’ e l’attenzione a non sprecare e il senso della solidarietà, anche tra etnie lontane tra loro, attraverso un percorso che unisca il valore di esperienze diverse, non solo culinarie ma di vita quotidiana. I FILM SELEZIONATI Miseria e nobiltà di Mario Mattoli (1954) Non solo gli spaghetti e la fame in una delle sequenze di gusto indimenticabili nella memoria collettiva: attraverso una storia in cui è emblematica l’arte di arrangiarsi l’importanza della pasta, spunto per parlare della semplicità di ogni tradizione. Spaghetti o bucatini? ‘Matriciana’ o ‘Amatriciana’? Totò e la sua famiglia affamata nella casa dei ricchi ci ricordano anche per il piatto più povero la necessità di materie prime determinanti. Per esempio, nel Lazio il guanciale per la ‘matriciana’, mentre nel film per fare i ‘suoi’ spaghetti col sugo di salsiccia Totò spiega a Peppino che va a fare la spesa: “Ti fai dare un chilo di salsicce. Non prendere quelle già fatte. Quello c’ha la macchina tritacarne, piglia la pelle, la infila e tr-tr-tr le fa davanti a te. Chiaro?”. Lezioni di cioccolata di Claudio Cupellini (2007) In pasticceria, come generalmente in cucina, è importante cominciare dalla qualità delle materie prime ma c’è anche la possibilità di scoprire un’etica dello scambio di esperienza che fa superare anche la tentazione di ogni forma di razzismo. Dice il maestro cioccolataio Neri Marcorè ai suoi allievi:Se pensate di essere venuti qui per fare solo cioccolatini potete andarvene, qui si fanno piccoli momenti di estasi…” E la gara tra gli allievi, nel film, non è solo per la migliore pralina. Amore, cucina e curry di Lasse Hallström (2015) Una chef francese imbattibile che vive come una guerra l’arrivo nel suo territorio di un piccolo ristorante indiano è lo spunto per parlare di contrasti etnici e sociali, di integrazione ma anche di orgoglio della propria cultura anche solo enogastronomica Nella sua guerra contro gli indiani e il loro locale, lei scoprirà lo straordinario talento del giovanissimo aspirante chef Hassan. Lui, alla fine, scoprirà la cucina francese. E non a caso la battaglia più diretta sarà al mercato, per rifornirsi di materie prime essenziali per la riuscita dei piatti. Una parabola sulla convivenza, oltre la cucina, che il regista di ‘Chocolat’ trasforma in un film che parla di regole, brigata e anche di severità, qualità e disciplina, determinanti per ottenere un risultato GLI APPUNTAMENTI Novembre 2016. Roma Incontro con i docenti per l’approfondimento dei film alla luce dei temi evidenziati, del territorio e dei suoi prodotti ma anche un percorso ragionato attraverso il gusto che il cinema può consapevolmente contribuire a formare utilizzando le più significative sequenze golose. Distribuzione del materiale didattico e del cofanetto con i film. Gennaio -Aprile 2017 Tre eventi realizzati in collaborazione con gli istituti alberghieri del territorio finalizzati all’incontro degli studenti con registi, attori, esponenti del mondo della cultura, ovviamente del cinema ma anche dell’enogastronomia per confrontarsi sui film selezionati e su ciò che questo particolare viaggio formativo attraverso il gusto ci racconta. Concorso aperto alle classi che aderiscono al progetto. Le scuole partecipanti dovranno elaborare i loro percorsi di gusto attraverso la realizzazione di un breve filmato ispirato dalle conversazioni di approfondimento e dalle immagini delle sequenze che saranno state analizzate con il contributo degli esperti e dei loro professori, abbinando il cinema all’elaborazione (o alla libera rielaborazione ispirata dai film) di ricette sotto la guida dei docenti e confrontandosi con esperti del settore, chef e rappresentanti del mondo del Cinema e della Cultura. Le classi premiate riceveranno dotazioni didattiche per la scuola. Le migliori ricette andranno a comporre un menù “Spaghetti&Cinema” che sarà promosso attraverso una o più iniziative concordate con ARSIAL. Maggio 2017. Roma Evento di chiusura Incontro conclusivo con premiazione e degustazione finale, a cura di ARSIAL e delle scuole coinvolte, con ricette tratte o rielaborate dai film. 0001
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento