Martedì, 19 Ottobre 2021
Politica

Regione, cresce la preoccupazione per i lavoratori Alitalia Maintenance Systems

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Mentre in queste settimane si sta definendo il futuro di Alitalia con il probabile ingresso di Etihad e con la soddisfazione dichiarata di tutte le Istituzioni per un eventuale lieto fine, diversa situazione la sta...

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Mentre in queste settimane si sta definendo il futuro di Alitalia con il probabile ingresso di Etihad e con la soddisfazione dichiarata di tutte le Istituzioni per un eventuale lieto fine, diversa situazione la sta vivendo una realtà industriale altamente tecnica e tecnologica del trasporto aereo di Fiumicino lontana dai palcoscenici mediatici che rischia di chiudere:stiamo parlando di Alitalia Maintenance Systems. AMS è una società di manutenzione e revisioni motori e partecipata di Alitalia Cai; da alcuni mesi è in concordato preventivo.

Cruciale, a questo punto, sarà il passaggio che avverrà in primavera presso gli organi competenti nel quale l'azienda dovrà presentare un piano industriale e finanziario che, se approvato, potrà ridarle un po' di ossigeno. In considerazione del fatto che Alitalia, da azionista di minoranza prima, pur di non far precipitare AMS ha continuato ad aiutarla nelle sue attività, ha rilevato un ulteriore pacchetto azionario nominando un nuovo Management.

A questo punto ci aspettiamo che, per le ragioni di cui sopra, la stessa debba riportare Alitalia Maintenance Systems dentro il suo perimetro dandole prospettive di sviluppo certo e di un futuro duraturo.

Questa attesa però sta inevitabilmente generando forti ansie e preoccupazioni in tutti i lavoratori. Dai sacrifici fatti in questi anni da tutti per salvare l'Azienda, ci si attende ora una ripartenza con un obiettivo imprescindibile :IL LAVORO.

In questi contesti, la Regione Lazio può e deve rivestire un ruolo fondamentale come spesso ha avuto in passato nelle vicende di Alitalia Maintenance Systems.

Purtroppo, le scriventi OO.SS constatano invece con rammarico che, a fronte di una richiesta urgente inviata il 20 novembre 2013 e successivi solleciti, non si è avuta, a tutt'oggi, alcuna risposta.

La situazione di Alitalia Maintenance Systems non è certo migliorata da allora e urge quindi un intervento rapido in cui le OO.SS possono dare il loro contributo per trovare una soluzione positiva e risolutiva.

Come per Alitalia così per AMS l'auspicio è che i prossimi partners rivolgano il loro interesse anche ad un comparto essenziale all'interno dell'Aeroporto Internazionale di Fiumicino dove le manutenzioni e la revisione dei motori non possono assolutamente mancare ai fini della sicurezza.

Un'azienda come Alitalia Maintenance Systems capace di diversificare le sue attività anche attraverso la lavorazione di turbine a gas e/o implementarne altre ( vedi motori militari ed elicotteristica), non può e non deve sparire nel silenzio assoluto.

Occorre a nostro avviso che, con l'ausilio di tutte le Istituzioni, la Regione Lazio in primis faccia la propria parte sostenendo il progetto di rilancio di AMS come già realizzato positivamente con il caso Atitech da parte della Regione Campania.

Pertanto con la presente, le OO.SS sollecitano la Regione Lazio ad una convocazione urgente, in caso contrario già dai prossimi giorni istituiranno un presidio permanente di lavoratori sotto la sede della Regione Lazio.

LE RSA AMS FILT CGIL - FIT CISL - UILTrasporti - UGL Trasporto Aereo

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, cresce la preoccupazione per i lavoratori Alitalia Maintenance Systems

FrosinoneToday è in caricamento