Regione, firmato accordo salario accessorio 2015

E' stato firmato l'accordo presso la Giunta regionale del Lazio sul salario accessorio per il 2015 per i lavoratori regionali per circa 32 milioni di euro.

E' stato firmato l'accordo presso la Giunta regionale del Lazio sul salario accessorio per il 2015 per i lavoratori regionali per circa 32 milioni di euro.

Grazie alla collaborazione dei sindacati, che hanno compreso la fase di rigore e hanno responsabilmente condiviso le politiche dell'amministrazione regionale, siamo arrivati alla firma dell'intesa per l'utilizzo delle risorse del 'Fondo per le politiche di sviluppo delle risorse umane e per la produttività del personale del comparto' relative all'anno 2015.

Seppur i tagli alle pubbliche amministrazioni sono stati notevoli, siamo riusciti a distribuire il fondo 2015 e a individuare i criteri di riparto da un lato grazie alla politica di risparmi messa in campo dall'amministrazione regionale e dall'altro tagliando il fondo dei dirigenti per ridistribuirlo al comparto. Questo ci ha permesso di salvaguardare le buste paga dei lavoratori regionali con gli stipendi più bassi. Non firmare l'accordo avrebbe costretto la Giunta regionale ad agire tramite un atto unilaterale come lo scorso anno.

Questa è l'azione della Giunta: lavorare insieme al sindacato per trovare le soluzioni capaci di coniugare il rigore dei conti e la meritocrazia. Lo ha dichiarato in una nota l'Assessore regionale al Lavoro, Pari opportunità e Personale Lucia Valente.

LAZIO, LA SETTIMANA IN CONSIGLIO REGIONALE (20 –23 GIUGNO 2016)

Il presidente del Consiglio regionale ha aggiornato la seduta ordinaria del Consiglio regionale n. 56 a mercoledì 22 giugno 2016 alle ore 10.

Tra gli argomenti all’ordine del giorno che restano da trattare: una serie di mozioni; la proposta di legge n. 56 sul riconoscimento del ruolo sociale delle società di mutuo soccorso della regione Lazio ed interventi a tutela del loro patrimonio storico e culturale; la proposta di legge n. 210 "Legge quadro a sostegno del pluralismo dell’informazione e della comunicazione istituzionale" e la proposta di legge n. 255 sugli interventi di lotta al tabagismo per la tutela della salute e dell’ambiente.

COMMISSIONI CONSILIARI PERMANENTI E SPECIALI

Martedì 21 giugno Ore 14 – Sala Latini

Commissione I - Affari costituzionali e statutari, affari istituzionali, enti locali e risorse umane, federalismo fiscale, sicurezza, integrazione sociale e lotta alla criminalità.

Audizione sull’effettivo avvio dell’esercizio dei compiti e delle attività amministrative relativi alle funzioni non fondamentali delle Province trasferite alla Regione Lazio in attuazione della legge regionale 31 dicembre 2015 n. 17. Invitati Upi Lazio, Città Metropolitana di Roma Capitale, Provincia di Viterbo, Provincia di Rieti, Provincia di Latina e Provincia di Frosinone. A seguire seduta sulla proposta di legge regionale n. 317 “Disciplina e conferimento di funzioni e compiti amministrativi ai comuni, a Roma Capitale e alla città metropolitana di Roma Capitale. Riordino delle forme associative tra gli enti locali e superamento delle Comunità montane”.

Giovedì 23 giugno Ore 11 – Sala Latini

Commissione VIII – Agricoltura, artigianato, commercio, formazione professionale, innovazione, lavoro, piccola e media impresa, ricerca e sviluppo economico.

All’ordine del giorno:

  • Testo unificato della proposta di legge regionale n. 205 del 24 ottobre 2014 “Interventi per promuovere il ripristino delle coltivazioni di canapa (cannabis sativa) e le relative filiere produttive nel territorio della Regione” e della proposta di legge regionale n. 213 del 4 novembre 2014 “Promozione della coltivazione della canapa per scopi produttivi ed ambientali”.
  • Schema di deliberazione n. 157 sulle “Linee guida delle politiche regionali sull’internazionalizzazione del sistema produttivo del Lazio. Programma di interventi 2016-2017”.

Ore 14,30 - Sala Etruschi Commissione VI - Commissione VI - Ambiente, lavori pubblici, mobilità, politiche della casa e urbanistica. All’ordine del giorno:

  1. Proposta di deliberazione consiliare n. 61 del 6 aprile 2016 decisione della Giunta regionale n. 7 del 31 marzo 2016 “Consorzio per lo Sviluppo industriale della Provincia di Rieti. Variante alle Norme tecniche di attuazione del Piano regolatore territoriale. Deliberazione dell’Assemblea generale consortile n. 1 del 7 maggio 2014. Approvazione con modifiche".
  2. Schema di decreto del Presidente della Regione Lazio N. 26: Istituzione del Monumento Naturale “Balza di Seppie”.
  3. Schema di decreto del Presidente della Regione Lazio N. 27: Istituzione del Monumento “Area sorgiva del Monticchio”.
  4. Schema di decreto del Presidente della Regione Lazio N. 28: Istituzione del Monumento Naturale “Laghetti in Località Sembrera”.
  5. Schema di decreto del Presidente della Regione Lazio N. 29: Istituzione del Monumento Naturale “Superfici calcaree con impronte di dinosauri, presso il sito denominato ex Cava Petrianni”.
  6. Schema di decreto del Presidente della Regione Lazio N. 30: Istituzione del Monumento Naturale “Scogliera cretacica fossile di Rocca di Cave”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento