menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Regione, fiume Tevere a 8,38 metri a Ripetta tra le ore 22 e le ore 24 di oggi a circa 9 metri in regime idraulico di morbida

“A seguito delle precipitazioni che hanno interessato il bacino del fiume Tevere si è determinata una piena del fiume Paglia nella zona di Orvieto. Si prevede, pertanto, un progressivo innalzamento del fiume Tevere nel tratto urbano, che si...

"A seguito delle precipitazioni che hanno interessato il bacino del fiume Tevere si è determinata una piena del fiume Paglia nella zona di Orvieto. Si prevede, pertanto, un progressivo innalzamento del fiume Tevere nel tratto urbano, che si attesterà tra le ore 22 e le ore 24 intorno ai 9 metri all'Idrometro di Ripetta, due metri circa al di sopra delle banchine.

Tale regime idraulico viene definito di "morbida" . La classificazione della portata del fiume Tevere è la seguente: 7-10 metri 'morbida'; 10-13 metri 'piena ordinaria'; 13-16 metri 'piena straordinaria'; oltre 16 metri 'piena eccezionale'. Si tratta di deflussi del tutto compatibili con le sezioni idrauliche del tratto urbano del fiume Tevere. Attualmente all'Idrometro di Ripetta il livello del fiume Tevere è di 8,38 metri".

Lo comunica in una nota la Regione Lazio.

CONSIGLIO LAZIO. CALENDARIO LAVORI: SEDUTE IL 19, IL 24 E IL 26

Domani prosecuzione del dibattito sul Piano di riordino della rete ospedaliera

Il presidente Daniele Leodori ha convocato il Consiglio regionale per tre sedute: domani, mercoledì 19, lunedì 24 e mercoledì 26 novembre. Lo ha stabilito la Conferenza dei presidenti dei gruppi consiliari ieri, durante la sospensione della seduta n. 37 dedicata al Piano di riordino della rete ospedaliera del Lazio, aperta dall'illustrazione del decreto da parte del presidente Nicola Zingaretti e sospesa durante il dibattito in Aula. Proprio da qui si ripartirà domani, mercoledì 19 novembre, alle ore 10, per completare gli interventi rimasti in sospeso dopo lo stop di ieri sera.

Per quanto riguarda invece la seduta n. 36, inizialmente prevista per domani, la Conferenza dei capigruppo ha stabilito di spostarla alla prossima settimana, con una doppia seduta: lunedì 24 novembre, dalle ore 11 alle 20, e mercoledì 26 con lo stesso orario.

La seduta di lunedì 24 novembre affronterà il quarto punto all'ordine del giorno, dopo che l'Aula ha già affrontato i primi tre nella seduta del 12 novembre, con il 'Question time' e l'approvazione di due proposte di legge, la n. 189 (Storace, Righini) e la n. 184 (Sbardella, Gramazio). Si dovrebbe iniziare quindi con l'esame della proposta di legge n. 185 della Giunta regionale "Sistema cultura Lazio: sviluppo dello spettacolo dal vivo e della promozione culturale".

Nella seduta di mercoledì 26 novembre si proseguirà con lo stesso ordine del giorno, preceduto dal 'Question time' dedicato all'interrogazione n. 37 del consigliere Marino Fardelli (Lista civica Bongiorno-Udc), concernente "Istituzione di ambulatori per la diagnosi e il trattamento dei disturbi alimentari presso tutte le strutture Asl della Regione Lazio". In allegato l'ordine del giorno completo in pdf, più l'interrogazione n. 37.

CONSIGLIO LAZIO. COMMISSIONE: OK A NOMINA ROSATI AMMINISTRATORE ARSIAL

Voto a maggioranza sul parere: 6 a favore, 2 contrari e 2 astenuti

Parere favorevole a maggioranza dalla VIII commissione del Consiglio regionale, presieduta da Mario Ciarla (Pd), alla proposta di decreto del presidente Zingaretti per la nomina di Antonio Rosati ad amministratore unico dell'Agenzia regionale per lo sviluppo e l'innovazione dell'agricoltura del Lazio (Arsial). Sei i voti a favore. Contrarie Silvia Blasi e Silvana Denicolò del M5S, astenuti Mario Abbruzzese (Pdl - Forza Italia) e Pietro Di Paolo (NCD). Rosati è ad oggi commissario straordinario dell'agenzia e nel corso della seduta ha illustrato il percorso che ha portato all'uscita dalla fase di commissariamento, il risanamento di bilancio e gli obiettivi strategici che attendono l'agenzia.

A favore della nomina di Rosati si è espresso il capogruppo di "Per il Lazio" Riccardo Valentini, che ha fatto riferimento alla gestione finora condotta e alle qualità del curriculum del futuro amministratore unico. Di "curriculum politico" ha invece parlato Blasi, la quale insieme a Denicolò - che aveva chiesto una sospensione della nomina - ha manifestato perplessità sulla gestione dell'Arsial. Abruzzese ha premesso di non aver nulla contro Rosati, ma non si è detto convinto dell'azione messa in atto dall'agenzia. Anche Di Paolo, pur apprezzando il nuovo posizionamento dell'Arsial (non più, a suo dire, una sorta di duplicato dell'Assessorato), ha espresso interrogativi sul futuro delle attività dell'agenzia.

Ha partecipato ai lavori Francesco Storace. Il capogruppo de La Destra ha evidenziato che l'indennità annua lorda dell'amministratore unico dell'Arsial (130 mila euro, secondo il testo della proposta di decreto) risulta di molto inferiore a quella di dirigenti di società e agenzie regionali e sarebbe opportuna un'indagine conoscitiva in merito. Il presidente Ciarla, a questo proposito, ha annunciato che il parere espresso questa mattina sarà accompagnato da una nota per verificare la corretta collocazione economica dell'Arsial nelle fasce di cui alla deliberazione di giunta regionale n. 723 del 28 ottobre 2014

CULTURA: RAVERA, 'DA REGIONE 700MILA EURO PER PROMOZIONE LIBRO E LETTURA'

stanziati 200mila euro in piu' per bandi io leggo e io scrivo

La Giunta Zingaretti ha approvato stamattina una proposta di deliberazione in favore della promozione del libro, della lettura e delle piccole e medie imprese editoriali del Lazio che prevede un incremento di 200mila euro rispetto allo stanziamento previsto per il programma annuale dell'anno 2014. La cifra si aggiunge, infatti, ai 500mila euro di copertura stanziati per i bandi Io Leggo e Io Scrivo sui quali, a seguito di questa iniziativa, verranno destinati in totale 700mila euro.

"Per i bandi Io leggo e Io scrivo, che premiano progetti per la diffusione della lettura e della scrittura, abbiamo ricevuto più di 500 domande", dichiara l'assessore alla Cultura e Politiche Giovanili della Regione Lazio, Lidia Ravera. "Avevamo risorse limitate - continua l'assessore - e i progetti esclusi erano molti, così, con tenacia e impegno, abbiamo trovato altri 200mila euro. Potremo estendere il nostro sostegno e finanziare un numero maggiore di progetti". "A breve - conclude Ravera - saranno pubblicate le graduatorie che assegnano questi fondi ai progetti vincitori del bando. La promozione della lettura è una nostra priorità. I libri sono strumenti necessari per la formazione dei ragazzi, per fare di loro adulti consapevoli. Continueremo a sostenere la lettura attraverso attività su tutto il territorio regionale perché non ci siano più luoghi abbandonati a loro stessi, perché i libri mantengano la loro centralità".

.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

  • Homepage
  • Ultim'ora
  • Cronaca
  • Zone e Quartieri
  • Sport
  • Politica
  • Eventi
  • Cinema
  • Economia e Lavoro
  • Salute
  • Attualità
  • Ambiente
  • Video
  • Foto
  • Notizie dall'Italia
  • Meteo
  • Segnalazioni
  • Opinioni
FrosinoneToday è in caricamento